Manfredonia
Nota stampa

Tragedia ferroviaria, cordoglio UDC Manfredonia

Di:

TRAGEDIA FERROVIARIA IN PUGLIA, L’UDC DI MANFREDONIA SI UNISCE AL CORDOGLIO ESPRESSO DAL CONSIGLIERE REGIONALE NAPOLEONE CERA.

Nota del Presidente del Gruppo consiliare dei Popolari, Napoleone Cera. “A pochi minuti dalla tragedia ferroviaria vicino Corato cresce il numero delle vittime e la gravità della situazione. Come Gruppo Popolari siamo vicino ai familiari delle vittime. Abbiamo necessità di rendere più efficiente la rete ferroviaria locale e mettere in campo tutti gli strumenti per evitare il ripetersi di simili tragedie. Il trasporto pubblico locale ha bisogno di tutta l’attenzione del governo regionale per consegnare ai viaggiatori condizioni di massima sicurezza. Auspico che domani in Consiglio regionale si possa trovare modo per ricordare vittime e fare chiarezza sulle cause dell’incidente”.



Vota questo articolo:
6

Commenti


  • Redazione

    TRINITAPOLI: DI FEO SUL DISASTRO FERROVIARIO, IL TERRITORIO SI MOBILITI NEI SOCCORSI

    TRINITAPOLI – “È il momento del dolore, ma, prima ancora, dei soccorsi”. Il sindaco di Trinitapoli, Francesco di Feo, esprime così lo sconcerto per quanto accaduto quest’oggi tra Andria e Corato, dove 2 treni della linea Bari Nord si sono scontrati frontalmente. Il bilancio, al momento, è di 20 vittime e diversi feriti, di cui 4 gravi.

    “Scontata e da rimandare ogni considerazione sulle ragioni del disastro sul binario unico – osserva il sindaco – , ciò che si può fare in queste ore è pregare e provare a contribuire alla macchina della solidarietà e dei soccorsi. Tutte le ambulanze della Bat sono sul posto e i social stanno contribuendo in maniera decisiva alla diffusione del bisogno di sangue. Sul luogo del disastro, da stamattina anche la Avs di Trinitapoli, fornendo assistenza ai feriti e sostegno ai soccorritori, in una giornata torrida”.

    Il violento impatto nei pressi di una casa cantoniera ha fatto accartocciare le prime carrozze, in alcuni casi non lasciando scampo ai passeggeri, per lo più studenti. Subito sul posto, tre squadre dei Vigili del Fuoco di Bari, Barletta e Corato.

    C’è necessità di tutti i gruppi sanguigni, ma il tempo a disposizione obbliga all’emergenza: “Sappiamo che servono donatori di sangue del gruppo 0 positivo – ricorda il sindaco di Trinitapoli – e chi può ha l’obbligo morale di aiutare questi nostri conterranei colpiti. Allo stesso modo servono medici, infermieri, psicologi. L’invito è alla massima mobilitazione immediata”.

    Avv. FRANCESCO DI FEO
    Sindaco di Trinitapoli (Bt)
    https://www.facebook.com/avvfrancescodifeo
    http://www.lafabbricadelfuturo.info


  • Redazione

    SCALFAROTTO: PROFONDO DOLORE PER IL DISASTRO FERROVIARIO DI CORATO

    “Mi colpiscono dolorosamente le notizie sul gravissimo incidente ferroviario avvenuto stamane in Puglia” Lo dichiara il sottosegretario allo Sviluppo Economico e Commercio Internazionale Ivan Scalfarotto, che si trova a Cuba alla guida di una missione imprenditoriale nel paese caraibico

    “Una tragedia le cui proporzioni, ancora non completamente definite, sono comunque immani.” prosegue il sottosegretario “Esprimo partecipe vicinanza alle vittime, ai feriti ed ai loro familiari. Trasmetto altresì la mia solidarietà alla Regione Puglia, a Michele Emiliano, agli uomini della Protezione Civile, delle Forze dell’Ordine e delle Associazioni di volontariato impegnate nei soccorsi.”

    “Fatto tutto il necessario” conclude Scalfarotto “dovremo accertare con la massima celerità, come ha già dichiarato il presidente del Consiglio, le cause dell’accaduto. In questo momento, però, prevale il dolore.”


  • Antonello Scarlatella

    Nella regione che ha la più grande e nobile azienda al mondo per la sicurezza dei treni, la Mermec, i treni pugliesi dialogano ancora per telefono. Inaudito, inammissibile. Intanto ci piangiamo 25 fratelli corregionali


  • doretta

    In queste cose non c’è il colore politico. Il cordoglio è da parte di tutti.


  • fabio

    Si poteva evitare.
    Se ci fosse stato un binario parallelo.
    E se invece di andare a Bari
    dico Bari perché si è parlato di pendolari
    che facevano la spola con Bari,
    ci fosse stato un aeroporto
    il Gino Lisa di Foggia.
    Quanti imprenditori sono costretti ad andare a Bari per prendere un aereo?
    Cordoglio alle famiglie delle vittime, e voi avrete le mani sporche di sangue
    per la vostra cupidigia e l’attaccamento ai talleri.


  • La Spectre sipontina

    Meditate gente meditate sulla nostra tratta ferroviaria e sulla statale 89 chi vuol capire capisca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati