FoggiaManfredonia
Nota stampa

“Piattaforme al largo Gargano, che triste spettacolo”

Uno spettacolo che amplifica l'amarezza per una battaglia referendaria che avrebbe potuto e dovuto cambiare il corso degli eventi

Di:

Bari. Di seguito, una nota del Presidente del Gruppo Area Popolare alla Regione Puglia, Giannicola De Leonardis. “In questi giorni, i numerosi turisti sulla costa garganica tra Peschici e Vieste hanno potuto ‘ammirare’, in pieno agosto, lo ‘spettacolo’ al largo di rimorchiatori che trascinavano strutture che possono essere piattaforme in embrione o utilizzate per prospezioni geosismiche (con la tecnica dell’airgun, devastante per l’ecosistema marino). Impossibile sapere, al momento, la destinazione finale, che sarà comunque una località del Mediterraneo costretta a subire lo scempio e gli effetti di politiche discutibilissime in materia ambientale, con un rapporto tra costi e benefici disastroso per le comunità locali.

Uno spettacolo che amplifica l’amarezza per una battaglia referendaria che avrebbe potuto e dovuto cambiare il corso degli eventi, e indurre il Governo nazionale -dopo la grande mobilitazione che ha portato 15 milioni e 800 mila italiani (poi sbeffeggiati con un irriguardoso ‘ciaone’) a pronunciarsi in merito- a cambiare rotta, per privilegiare all’improbabile ricerca di petrolio nel nostro mare un futuro legato al turismo ecosostenibile, alla pesca, all’ambiente. Privilegiando i cittadini alle multinazionali. Così non è stato e così sembra non sarà, ed è una sconfitta amara non solo per chi ha creduto e crede nel coinvolgimento pieno degli enti e delle comunità e nel confronto, ma anche per chi pretende di imporre dall’alto scelte destinate a ripercuotersi negativamente a ogni livello non solo nell’immediato, ma anche e soprattutto nel medio e lungo periodo”.

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
3

Commenti


  • Antonino

    Caro De Leonardis, questo non e’ niente rispetto al via vai di maxi-bomboloni di GAZ che vedremo per mare e terra, nel caso passi il progetto del Maxi deposito di ENERGAS a Manfredonia, con tutti il rischio che ogni giorno saremmo costretti a subire, per colpa di qualche GIUDA che ha venduto la citta’ per quattro ?.


  • Pep

    Gas trasportaro da gasiere. Il porto industriale verrà rivalutato, avrà nuova vita, che bello i frequentatori della piattaforma lignea di nuova costruzione e degli scogli in località acqua di critsto avranno uno spettacolino da guardare. I turisti che manfredonia tanto invoca saranno contenti anche loro di questo spettacolo tanto da accorrere in massa.


  • Francesco

    La costa marchigiana e romagnola gode di questo spettacolo ed anche di tanto TURISMO. De Leonardis e tanti colleghi politici la dovrebbero smettere di farsi pubblicità elettorale per poi ritrovarci nel terzo mondo come reddito pro capite e poveri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati