Scuola e Giovani

Inizio anno scolastico, il messaggio di Pepe, Mongelli e Consulta

Di:

Palazzo Dogana

Palazzo Dogana, Foggia (fonte image: pisacasaweb)

Foggia – Il presidente della Provincia di Foggia, Antonio Pepe, e l’assessore alle Politiche Educative, Billa Consiglio, hanno diffuso un messaggio di auguri agli studenti, alle loro famiglie e al personale del sistema scolastico di Capitanata in vista dell’avvio dell’anno scolastico 2011-2012.

“Il valore del sapere, la funzione dell’istruzione, della formazione e della ricerca sono un investimento strategico sul futuro del nostro Paese e della nostra comunità provinciale. Il ruolo della scuola, specie in questa fase di crisi economica, è la leva per costruire una prospettiva migliore, per dare respiro alla voglia e all’aspirazione di cambiamento che i nostri ragazzi e le nostre giovani generazioni manifestano e per le quali si impegnano ogni giorno. L’apertura dell’anno scolastico 2011-2012, dunque, va affrontata con passione, entusiasmo, ottimismo. Il ritorno o l’arrivo per la prima volta tra i banchi di licei, istituti tecnici e professionali sono lo strumento per provare a scrivere una storia nuova, in cui gli studenti siano i protagonisti assoluti. A loro va il nostro pensiero mentre le scuole riaprono i battenti, mentre le famiglie spesso compiono sacrifici e sforzi per l’acquisto di libri e materiali di testo. Nella loro speranza di un domani migliore noi riversiamo le nostre aspettative e a questo traguardo noi leghiamo ogni nostro sforzo istituzionale affinché l’offerta didattica possa essere sempre più ricca e moderna, sempre più aderente ad una società che cambia e all’altezza del confronto con quella degli altri Paesi europei.

“Alla scuola spetta infatti il compito di formare la classe dirigente ed i cittadini del domani. Ed attorno al successo della «sfida formativa» si gioca la partita più importante per l’Italia, la Puglia e la Capitanata. Una partita che è insieme culturale e civica, che riguarda i saperi ed i valori. Oggi più che mai si avverte con forza l’urgenza e la necessità che la scuola non sia soltanto il luogo in cui si formano le menti ma anche l’inizio della definizione di una coscienza civica. In cui l’educazione al bello si coniughi con il rispetto della legalità, con la responsabilità civica, con la nascita di una matura cultura dei diritti e dei doveri. Studenti e docenti, ragazzi e professori devono quindi camminare assieme, senza confondere i ruoli ma vivendo la consapevolezza che la scuola è chiamata ad una «missione» educativa oltre che istruttiva.

“Il compito della Provincia di Foggia è quello di essere accanto alle scuole e ai loro studenti. Di seguirli in modo presente nell’accoglimento delle loro istanze, di intervenire per prevenire e risolvere ogni tipo di problema di natura infrastrutturale, di farsi promotrice ed organizzatrice di momenti di dibattito e di riflessione culturale, di cooperare attivamente alla possibilità di arricchire questo patrimonio attraverso la partecipazione a progetti regionali, nazionali, comunitari. Il dialogo e la partecipazione saranno così, ancora una volta, le parole d’ordine di un Ente che è parte di questo percorso e che ambisce a dar vita ad una «rete» virtuosa di intese e sinergie.

“Ai ragazzi chiediamo di aiutarci, sostenerci e, ove necessario, pungolarci attraverso i loro organi di rappresentanza, su tutti la Consulta Provinciale degli Studenti, con la quale negli anni passati abbiamo sviluppato un rapporto di collaborazione dal quale sono scaturite ottime iniziative. Allo stesso tempo, però, chiediamo loro di dimostrare di essere dalla nostra parte, attraverso quei piccoli gesti dal grande valore simbolico come il rispetto per gli arredi scolastici e, di conseguenza, per i beni pubblici.

“Auguriamo dunque a tutti, ai ragazzi che si apprestano a iniziare un nuovo anno scolastico, alle loro famiglie, ai docenti e a tutto il personale operante del mondo della scuola il nostro più sincero augurio di buon lavoro, nella certezza che tutti – indistintamente – sapranno affrontare l’anno che sta per cominciare con la consapevolezza dell’importanza del compito e della «missione» cui sono chiamati”.

Del. Consulta provinciale studenti (St)

Del. Consulta provinciale studenti (St)

FELICE PIEMONTESE, PRESIDENTE CONSULTA

“Care studentesse e cari studenti,
un nuovo anno scolastico è ormai cominciato: nuovi programmi, nuove verifiche, nuovi momenti di condivisione con gli amici di classe e di istituto, nuove ambizioni”.

“Il mondo della scuola non può più restare indietro e deve invece adeguarsi ed andare avanti di pari passo con una società che cambia di giorno in giorno. Oggi più che mai, a scuola si svolge una parte importante dell’individuo fatta di tensioni, sofferenze, gioie e passioni utili a formare il “cittadino del domani” specialmente in un periodo di crisi e di sempre maggiore distacco delle nuove generazioni dall’interesse per la res publica”.

“Come nell’Institutio Oratoria di Quintiliano, la scuola deve avere come punto di partenza la fiducia nelle possibilità del fanciullo accompagnata dal principio del maestro di sviluppare la personalità del discente al fine di favorirne la partecipazione attiva all’opera educativa ed abituandolo alla discussione ed al lavoro individuale. La scuola del 2011 dovrà quindi riuscire ad affermarsi per essere uno strumento completamente appartenente allo studente e nel quale lo stesso, potrà esprimere la propria creatività, le proprie idee e progettualità e le proprie preoccupazioni per capire cosa non va per cercare di cambiarlo in meglio. Si tratta, di un luogo privilegiato nel
quale lo studente deve sentirsi esclusivamente protagonista e non più spettatore del mondo scolastico nel particolare, e sociale, politico ed economico della nostra amata Capitanata ed Italia, nel generale”.

“È con questo auspicio che la Consulta Provinciale degli Studenti di Foggia intende augurare a tutti voi un buon inizio di anno scolastico sperando possa essere ricco di soddisfazioni e di ogni prosperità” (f.to Felice Piemontese)

Gianni Mongelli e l'assessore Matteo Morlino, questa mattina, alla scuola Garibaldi di Foggia

INIZIO LEZIONI A FOGGIA – Questa mattina il sindaco di Foggia Gianni Mongelli e l’assessore all’Istruzione Matteo Morlino hanno rivolto alla comunità scolastica un particolare augurio di buon anno scolastico facendo visita alla scuola elementare Garibaldi. “L’istituzione scolastica deve essere sostenuta e seguita, perché fare scuola oggi è difficile ma importante”, ha sottolineato il primo cittadino nell’auditorium della scuola alla presenza di studenti, insegnanti e genitori.

“Vogliate bene a questa città che sta vivendo un momento particolare”, ha aggiunto Mongelli che poi ha rivolto un augurio a tutto il corpo docente e non docente delle scuole. All’incontro con gli studenti è intervenuto anche l’assessore Morlino che ha voluto sottolineare il ruolo della scuola. “Ai docenti è affidato un compito importante, che non è solo quello legato all’insegnamento e alla formazione culturale dei ragazzi, ma anche un compito educativo, delicato e sempre più necessario”.

Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi