GarganoManfredonia
Agenti della Squadra Mobile di Foggia

Lite a Cara di Mezzanone, ferito camerunense

Trasportato agli Ospedali Riuniti di Foggia, il camerunense è ricoverato in prognosi riservata

Di:

(ANSA) – MANFREDONIA (FOGGIA), 12 SET – Un cittadino camerunense di 31 anni è stato ferito in modo grave con una coltellata alla schiena nel corso di un litigio avvenuto all’interno del Cara di Borgo Mezzanone, in territorio di Manfredonia. Secondo quanto accertato dagli agenti della Squadra Mobile di Foggia, l’aggressione si è verificata dopo che il 31enne aveva litigato con un ragazzo della Costa d’Avorio di 19 anni, anche lui ospite del Centro di accoglienza per richiedenti asilo. Trasportato agli Ospedali Riuniti di Foggia, il camerunense è ricoverato in prognosi riservata. Il feritore è stato sottoposto a fermo di polizia giudiziaria.



Vota questo articolo:
1

Commenti

  • QUANTI NE DEVONO ENTRARE ANCORA IN ITALIA NON CHE UNA PERSONA E RAZZISTA PER CARITA NESSUNO STA DICENDO QUESTO PERO GLI ALTRI PAESI EUROPEI ANNO CHIUSO LE FRONTIERE IN ITALIA CI DEVE STARE UN LIMITE PER TUTTI I PROFUGHI CHE SBARCANO UN LIMITE PERCHE QUI CI SONO ITALIANI SENZA UN LAVORO UNA CASA ED IN PIU IL CONTROLLO DEL TERRITORIO E ANCORA PIU DIFFICOLTOSO. LO STATO DOVREBBE PENSARE PIU AGLI ITALIANI CHE STANNO SENZA UN LAVORO E ALCUNI SENZA UNA CASA IL NORD STORTO E MALE SI SALVA IL SUD INVECE STA SEMPRE PIU NEL DESERTO. LO STATO DEVE PENSARE E PENSARE BENE PER AFFRONTARE QUESTA EMERGENZA .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati