Manfredonia
In seguito ad una nota del Dipartimento dei vigili del fuoco

Manfredonia, ordinanza per messa in sicurezza costone perimetrale cava

Segnalato "un evidente pericolo per la pubblica e privata incolumità (...)"


Di:

Manfredonia. PUBBLICATA in data odierna, 12 settembre 2017, sull’albo pretorio on-line del Comune di Manfredonia, una “Ordinanza Sindacale relativa alla messa in sicurezza di un’area, limitrofa ai comparti CAl et CA2, posta a monte del costone perimetrale della cava Foglia”.

Come indicato nell’atto, con nota del 19 agosto 2017, il “Dipartimento dei vigili del fuoco del soccorso pubblico e della difesa civile” del Comando provinciale di Foggia, a seguito di un intervento sull’area di cava (nella stessa giornata relativa al decesso, nell’area, di una ragazza di Manfredonia,ndr), “segnalava un evidente pericolo per la pubblica e privata incolumità, costituito dalla mancanza di un tratto di recinzione di protezione che consente la libera accessibilità di un’area, limitrofa ai comparti CA1 e CA2, posta a monte del costone perimetrale della cava”.

L’ordinanza ha interessato il presidente del Consorzio CA1 – al fine di “completare la recinzione metallica su via Antonio Ferrara, fino al limite del confine con il comparto CA2“,un altro privato – al fine di “completare il parapetto metallico su Viale Ionio, fino al limite del confine con il comparto CA“, e l’amministratore delegato della relativa società per “effettuare, per il tramite di impresa specializzata, sotto la sorveglianza di un tecnico abilitato, il completamento della recinzione idoneo a rendere inaccessibile la parte superiore del costone roccioso“.

REDAZIONE STATOQUOTIDIANO.IT – RIPRODUZIONE RISERVATA

Manfredonia, ordinanza per messa in sicurezza costone perimetrale cava ultima modifica: 2017-09-12T14:16:52+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
7

Commenti


  • IL GIULLARE SIPONTINO!!!!!!!!!!!!

    MA CHI HA COSTRUITO LI????????????????
    LE CASE SULLA CAVA?????????????????????
    ORRENDO!!!!!!!!!!!!!
    AHAHAHAHAHAHAHAH


  • Manfredoniana

    Si certo ….. prima la tragedia , poi la messa in sicurezza!!!! Come sempre ! Anche sulla scogliera acqua di cristo ( mi auguro mai accada) servirà il morto per mettere due benedette ringhiere. Poi i paletti per quel parcheggio dall’oggi al domani sono comparsi. Disgusto totale!


  • Salvatore Clemente

    Domanda: se una cosa viene esposta in Prefettura e poi in Procura… e se dopo avviene che gli organi competenti riconoscano la dovuta rilevanza e richiedono di intervenire solo dopo una tragedia…


  • cittadino

    Mi sa tanto che è in atto una certa politica…. “Censoria”…. si potrà dire?


  • Michelantonio

    Ma quello sfegio alla natura, fatto dall’uomo, perche’ non si riesce a recuperare quello spazio, anche facendo un piccolo campetto di calcio, con relativa gradinata a scalare, evitando il pericoloso precipizio???.
    Forse qualcuno sta aspettando finanziamenti dello Stato??


  • Germano

    Durante i lavori dei comparti la recinzione della cava che era lungo quel costone fino al limite della ferrovia, è stata rimossa per eseguire i lavori di allargamento della strada. Una volta terminati i lavori, la competenza di rimettere tutto in sicurezza, era a cura dei due presidenti dei comparti (CA1 -CA2). Il comune su tutto questo doveva solo vigilare.
    e adesso per non prendersi la colpa, emana unan ordinanza sindacale.
    cito una frase del mitico Totò: Sig. Sindaco o chi per lui,
    ma fi faccia il piacere……


  • cittadino

    Dopo le epistole deo gratia…… è una politica tutta manfredoniana, vedi anche la rotatoria al 2* piano di Zona, realizzata dopo che la sua mancanza ha generato un’incidente che ha portato al decesso una moglie nonchè mamma di tre figli….
    Massa di incompetenti e azzeccagarbugli…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi