Manfredonia

Bordo rinnega Russo: “Negati i fondi per impiegare i precari della Foresta Umbra”


Di:

Operai forestali, Bordo: "“Precari della Foresta Umbra discriminati rispetto ai colleghi di altre zone”(archivio, fonte image:concettaraia.com)

Foggia – “IL Governo nega le risorse umane e finanziarie necessarie a proteggere e valorizzare adeguatamente un patrimonio ambientale di inestimabile valore qual è la Foresta Umbra”. E’ il commento di Michele Bordo, deputato del Partito Democratico, alla risposta del Sottosegretario per le Politiche agricole, Roberto Rosso, all’interrogazione presentata nel giugno scorso per sollecitare l’impiego di 23 operai a tempo determinato.

“Si tratta di operai che lavorano in foresta anche da 20 anni – afferma Bordo – e che negli ultimi due anni hanno fatto meno di 20 giornate di lavoro, non riuscendo ad accedere ad alcuno strumento previdenziale e di sostegno al reddito. E’ un altro drammatico effetto dei tagli decisi dal Governo senza lcun criterio politico e amministrativo; anzi determinando discriminazioni tra precari, giacché i forestali delle altre regioni lavorano anche per 180 giorni l’anno. Nel caso specifico della Foresta Umbra, i tagli del governo penalizzano un’area fortemente danneggiata dal vasto incendio del 2007 ed ancora bisognosa di un’attenzione particolare per sostenere il processo naturale di ricostruzione della vegetazione e prevenire altri attentati incendiari e speculativi. Nella risposta del Sottosegretario Rosso – conclude Michele Bordo – c’è tutta l’incapacità e l’impotenza di un Governo, ormai privo di qualunque strategia politica e amministrativa, che dovrebbe solo dimettersi per consentire finalmente al nostro Paese di ripartire”.


Redazione Stato

Bordo rinnega Russo: “Negati i fondi per impiegare i precari della Foresta Umbra” ultima modifica: 2011-10-12T11:01:44+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This