Sport

Volley Manfredonia, La Torre: “ragazzi troppo giovani, bene la Prima Divisione”


Di:

Volley club Under 18 (ST)

Manfredonia – LA consegna della Coppa riservata ai Campioni Provinciali ai dirigenti Luigi La Torre e Angelo Rinaldi (foto in basso), avvenuta solo in questi giorni, ha fatto ritornare alle mente la favolosa stagione passata dei giovanissimi dell’under 18 che, guidati da coach Bruno De Mori, hanno vinto un torneo tutt’altro che facile precedendo, sul filo di lana, un agguerrito Lucera, allenato da Carmine Fontana.

La stagione estiva è stata contrassegnata da incontri e valutazione che hanno convinto lo staff della Volley Club a puntare su questo gruppo di adolescenti tanto bravi quanto appassionati di questa disciplina, scegliendo un torneo, la Prima Divisione, che li vedrà più protagonisti , responsabilizzati rispetto alla serie C in cui sarebbe statai ancora rincalzi e “panchinari”. I ragazzi di maggior prospettiva, Stefano Attanasio e Alessio De Mori, e quelli che hanno bisogno di una maggiore maturazione tecnica, da titolari, troveranno in questa competizione le occasioni per crescere sia dal punto di vista del temperamento oltre che della tecnica di base. Ad allenarli è stato chiamato Antonio Di Noia, che insieme a Bruno De Mori ha seguito da vicino la crescita degli under già da qualche anno.

Premiazione under 18 (ST)

Il dirigente, il dott. Luigi La Torre, consigliere della FIPAV Puglia: ”D’intesa con Bruno De Mori e con gli altri dirigenti, abbiamo pensato che il campionato di Prima Divisione potesse essere la scelta migliore dal momento che i ragazzi sono così giovani che non avrebbero retto il peso e le difficoltà di un campionato di serie C. Abbiamo alla fine scelto una stagione di vertice in un torneo minore che possa dare sicurezze e maggior convinzione nelle proprie capacità piuttosto che un campionato che ci sarebbe costato molto di più senza assicurarci il giusto ritorno tecnico.”

L’organico si è arricchito delle importanti adesioni di Federico Scarabino, Francesco Basta e Domenico Forte che si sono aggiunti alla solida ossatura della under 18 e ai più promettenti atleti dell’under 16. Grande successo stanno mietendo i CAS (Centri di Avviamento allo Sport) che in soli due anni, grazie al lavoro di qualità svolto dagli istruttori Nicoletta Piemontese, Francesco Basta e Bruno De Mori hanno conosciuto un inatteso incremento delle iscrizioni di bambini e bambine nelle fasce di età comprese fra 5 e 16 anni, ben accolti presso la Scuola Croce di Manfredonia, da due anni sede, in cui vengono svolti due appuntamenti settimanali pomeridiani (martedì e giovedì).

In attesa del’inizio della stagione, previsto per l’ultima Domenica di Ottobre, il gruppo si sta allenando agli ordini di coach Antonio Di Noia, mentre lo staff della Volley Club sta mettendo a punto i programmi stagionali per le squadre giovanili dirette e guidate, come negli ultimi due anni da Bruno De Mori, da qualche mese allenatore della Sportlab Zammarano di Foggia, che milita in serie B1.

(Su gentile concessione del collega Antonio Baldassarre)

Volley Manfredonia, La Torre: “ragazzi troppo giovani, bene la Prima Divisione” ultima modifica: 2011-10-12T21:08:00+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This