Manfredonia

Federazione Centro: Maggioranza non esiste più

Di:

Un momento della conferenza nell'Aula dei capogruppi consiliari; referenti MeC: da sx G.Fabiano, G.Caratù, M.Troiano (stato@)

Manfredonia – SEDUTA di Consiglio comunale dell’8 ottobre 2012: ancora polemiche. Nota stamane della Federazione di centro, che si era resa promotrice di una mozione relativa all’Ase. Mozione che ha occupato gran parte della stessa seduta di Consiglio.

FOCUS SEDUTA DI CONSIGLIO 08.10.2012: DALLA DISCUSSIONE AGLI INTERVENTI; DALLE POLEMICHE ALLA SOSPENSIONE DELLA SEDUTA; IERI L’INTERVENTO DEL CAPOGRUPPO IDV COSIMO TITTA, PROMOTORE DI UNA PROPOSTA DI MODIFICA ALLA MOZIONE: “SINDACO? HA PERSO SLANCIO INIZIALE” – F.LA TORRE: “REFERENTI DI MEC VIA DALL’AULA DOPO LA LORO MOZIONE”

“Ringraziamo il presidente Nicola Vitulano per l’autorevolezza e la competenza con cui ha condotto l’Assise Comunale; ringraziamo il capogruppo Matteo Troiano , per non aver accettato le gratuite provocazioni della maggioranza tese a distogliere l’attenzione sui reali problemi in discussione”mozione sul Bilancio Consuntivo A.s.e. S.p.A. 2011”.

“Di certo, quel Consiglio ha fatto emergere chiaramente due aspetti fondamentali, di cui prendiamo atto. La maggioranza “Manfredonia viva” non esiste più, alla maggioranza sono mancati 7 voti, e dei 19 favorevoli , molti hanno votato tappandosi il naso. L’altra più grave, e più vistosa, è stata la bocciatura da parte della maggioranza, della proposta del sindaco Riccardi, in ordine alla convocazione di un consiglio monotematico sull’A.s.e., previo ritiro della mozione presentata dal consigliere Troiano, il quale si è dichiarato favorevole. Minando fortemente l’autorevolezza del sindaco, che dovrà chiarire quali sono i rapporti con la sua maggioranza? E quale?”.

“Maggioranza che nei suoi interventi non ha eccepito una virgola sul contenuto della relazione di Troiano, ampiamente documentata da atti e circostanze , distogliendo con grande caciara l’attenzione sui reali problemi, definendo la mozione come” fatto personale” tra il consigliere Troiano e l’amministratore a.s.e.”. “Grottesco e patetico – secondo la Federazione di Centro – l’intervento del consigliere Tomaiuolo, peraltro non condiviso dall’altro consigliere Valentino, paventando conseguenze penali, per il danno d’immagine che avrebbe subito l’A.s.e. che influenzerà futuri acquirenti privati. Stia tranquillo questa amministrazione non privatizzera mai l’a.s.e. Se mai ci saranno acquirenti privati, leggeranno i bilanci e ringrazieranno il consigliere Troiano”.

“Il consigliere Tomaiuolo lui si che ha un problema personale: dipendente e (…) funzionario A.s.e., Capogruppo del partito dell’amministratore unico, certo lui si che ha letto gli atti e si è ben guardato dall’approvare in Consiglio Comunale il consuntivo a.s.e. 2011 nella seduta del 16 maggio 2012”.


Redazione Stato



Vota questo articolo:
9

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi