Capitanata

Foggia, sequestrato “Centro massaggi cinesi” illegale (F-VD)

Di:

Foggia, sequestrato centro massaggi cinesi illegale (St@)

Foggia – I Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Foggia hanno scoperto un’attività di “Massaggi Cinesi” a scopo “Terapeutico” esercitata all’interno di una stanza in un appartamento di Foggia risultata totalmente illegale. Il Centro Massaggi, che veniva pubblicizzato con dei volantini distribuiti in città, offriva di curare varie patologie mediche quali reumatismi, artriti, torcicollo, nevralgie, insonnia emicrania tutte patologie mediche.

Il centro, ricavato in una stanza di un appartamento in pessime condizioni igienico sanitarie, con materiale e macchinari privi del marchio CE, è risultato privo di qualsiasi autorizzazione. L’uomo che lo gestiva, un 47enne cittadino cinese regolare sul territorio nazionale, è iscritto alla camera di commercio come ambulante e non risulta essere in possesso di abilitazione all’esercizio dell’attività di massaggi. Il cinese è stato deferito in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Foggia per il reato di “ Esercizio abusivo di una professione per la quale è richiesta una speciale abilitazione”.

Il sequestro della “struttura”, eseguito d’urgenza dai Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro dal NIL di Foggia, è stato convalidato dal GIP del Tribunale di Foggia.


Redazione Stato@riproduzioneriservata



Photogallery



VIDEO



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • VIPER

    Già illegale..ma se ci mangiava lo stato in silenzio allora e tutto regolare vero? partono scorie radiotattive da sepellire in africa nel silenzio più totale ma liberate un centro massaggi illegale..BUFFONI..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi