Cronaca

G.De Leonardis (Sel Troia): “Centro Medicina Sociale non chiude”

Di:

G.De Leonardis (st@)

Foggia – “IN merito alle attività del Centro di Medicina Sociale presso gli OO.RR. di Foggia (che dal 1977 si occupa di disagio diffuso, prevenzione e cura della tossicodipendenza e dell’ alcol dipendenza senza l’utilizzo di psicofarmaci) alcuni sostenitori e volontari che operano nella struttura in questione hanno inscenato, nei giorni scorsi, manifestazioni di protesta accusando l’amministrazione regionale di non tutelare adeguatamente la prosecuzione dell’attività del Centro stesso, il quale rischierebbe la chiusura a causa di problemi di rinnovo contrattuale”. Il Coordinatore di SEL Troia componente Coord. Provinciale Foggia Giuseppe Mario De Leonardis.

“Sottolineando come anche di recente alti rappresentanti della Regione Puglia hanno confermato che l’amministrazione è già al lavoro per porre in atto le condizioni necessarie alla prosecuzione delle attività del centro (anche in considerazione degli ottimi risultati ottenuti in questi anni, i quali lo rendono un esempio di buone prassi in ambito terapeutico), vorremmo rimarcare l’insussistenza delle motivazioni che hanno determinato questi episodi di contestazione in quanto in nessun momento la Regione Puglia ha ipotizzato la chiusura del Centro o l’intenzione di non proseguire queste esperienza (particolarmente positiva) di cura, nata dall’impegno, dallo studio e dalla professionalità di un nostro stimato concittadino: il dottor Mariano Loiacono (attuale direttore del Centro)”.

“Lo diciamo soprattutto per tranquillizzare i pazienti (nonché le loro famiglie) che sono in terapia presso la struttura in questione. E, nel contempo, non possiamo esimerci dallo stigmatizzare l’inopportunità di quelle proteste che hanno avuto luogo anche nella nostra città le quali, non avendo alla base reali giustificazioni (come abbiamo appena evidenziato), risultano vane e strumentali”.

“Non mettiamo in dubbio la preoccupazione per le sorti del Centro che in questi giorni interessa tutti coloro che, per necessità obbiettive, gravitano attorno alla struttura di cura, ma riteniamo molto più funzionale che queste pressanti richieste di rassicurazione siano fatte nei modi e nei tempi più opportuni. Rinnoviamo da parte nostra la più piena disponibilità all’incontro per raggiungere una soluzione utile al bene di queste famiglie e di queste persone che piu abbisognano della nostra sensibilità e del nostro aiuto”, ha detto nella nota il Coordinatore di SEL Troiam componente Coord. Provinciale Foggia, Giuseppe Mario De Leonardis.


Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi