Economia

Grilli: detrazioni fisco, effetto reale dal 2013

Di:

Il vice-ministro all’Economia Vittorio Grilli (fonte: notizie.virgilio)

Roma – “IL nuovo sistema di detrazioni partirà dal 1° gennaio 2013 dal punto di vista di cassa”: lo ha detto stamane il ministro dell’Economia Vittorio Grilli. Il taglio delle detrazioni vale 1 miliardo rispetto ai 6,5 derivanti dal taglio di un punto Irpef su aliquote più basse: “Sono 5,5 miliardi che entrano nelle tasche degli italiani”, ha detto Grilli che ha comunque sottolineato come “stabilire la retroattività del meccanismo” rappresenti una “tecnicalità complessa, che si ripresenta ogni volta che si toccano le aliquote, perché nel 2013 si pagano anticipi sul 2014 e saldi sul 2012”.

“La decorrenza – aggiunge in una nota Confesercenti – dal primo gennaio del 2012 dei tagli alle detrazioni e alle deduzioni e l’estensione della franchigia di 250 euro anche a quest’ultime, come previsto dalla bozza del ddl stabilità del 10 ottobre, sono una sorpresa sgradita e inaspettata, di cui l’Esecutivo non ha fatto menzione nella presentazione del ddl”. Per questa ragione l’associazione chiede al Governo che si chiarisca l’equivoco e si smentisca la presenza di queste due novità nella versione finale della legge perché, se confermate, “renderebbero ancora più ineguale lo scambio Irpef/Iva” e penalizzerebbero tutti i contribuenti. “Queste violazioni, evidenzia Confesercenti, sono avvenute negli ultimi 12 anni più di 400 volte“.


Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi