Manfredonia

No Triv, Pecorella: abrogare norme in vigore, non solo Dl Sviluppo

Di:

No Triv Manfredonia (st@)

Manfredonia – “SVILUPPO vs tutela? Quello dell’autorizzazione alle prospezioni geosismiche al largo della Riserva Marina delle Isole Tremiti e nel mare Adriatico non pone al centro il solito dubbio amletico, ma la necessità di una discussione tra l’opportunità di percorrere scelte di approvvigionamento energetico compatibili con le peculiarità del territorio o, invece, cedere alla prepotenza degli interessi economico-finanziari”. Lo riferisce il Presidente del Parco Nazionale del Gargano e dell’Area Marina delle Isole Tremiti, avv.Stefano Pecorella, a poche giorni di distanza dalla manifestazione di protesta popolare svoltasi a Manfredonia che ha visto la consistente e compatta partecipazione del mondo istituzionale, politico ed associativo.

“In un momento di crisi è molto facile prendere per la gola enti e territori con la promessa salvifica di royalties che, invece, sono del tutto risibili. In altri paesi del Mondo le stesse arrivano fino all’80%. Allora sì che potrebbe parlarsi di sistema di compensazione del rischio di un potenziale danno. Ma, comunque, dobbiamo essere coerenti sino in fondo; lo sviluppo del nostro territorio deve essere secondo logiche e processi ecocompatibili. Potenziamo il sistema turistico, sviluppiamo il comparto agro-zootecnico, salviamo il comparto pesca. Queste sono, ancora per poco, le nostre vere opportunità di sviluppo.”.

In riferimento alla manifestazione organizzata a Manfredonia dalla Rete delle associazioni, il Presidente parla di “un successo che va letto non attraverso il numero di partecipanti (gli organizzatori avevano giustamente sottolineato un numero “al di sotto delle aspettative”, ndr), ma per la diffusa risposta delle popolazioni pugliesi oltre che del Gargano e delle istituzioni ed enti della costa adriatica, presenti con i loro gonfaloni. Ringrazio il gruppo di lavoro della Rete ‘No Triv’ – ha aggiunto il Presidente- che, anche nei momenti più difficili, non si è perduto d’animo ed è comunque andato avanti realizzando l’obiettivo di coinvolgere le migliori energie del territorio – conclude il Presidente –. La strategia d’azione da perseguire, adesso, è quella che passa attraverso una modifica normativa che preveda l’abrogazione della normativa in vigore, non solo dell’art.35 del decreto sviluppo, attraverso il necessario coinvolgimento dell’Unione europea (sarebbe assurdo, infatti, restringere le azioni solo all’Italia, trascurando che una piattaforma potrebbe essere realizzata a poche miglia dal confine territoriale con nazioni che si affacciano sull’Adriatico quali ad esempio la Croazia). Al lavoro, quindi!”


FOCUS NO TRIV MANFREDONIA


Redazione Stato




FOCUS NO TRIV

Photogallery (A cura dei fotografi Matteo Prencipe e Michele Rinaldi – tutti i diritti riservati@St12; coordinamento testi: Ines Macchiarola)


(Photogallery No Triv Manfredonia, 06.10.2012, a cura di Ben Acta, che si ringrazia)





VIDEO



A cura Redazione Stato (www.statoquotidiano.it)



Vota questo articolo:
14

Commenti


  • Fiorita

    non sei credibile


  • arcomaninoi

    Non ti voterei mai come politico ma quello che stai facendo è da buon amministratore. La nostra terra avrebbe bisogno di tanti buoni amministratori, non solo di brava gente che non capisce la differenza tra una delibera ed una determina .


  • Predicone

    Bravo pecorella non avrai preso il 72 per cento alle elezioni comunali ma almeno la tua laurea l’hai sudata sui libri! Continua ad amministrare con serietà e competenza e in tanti si ricrederanno su di te anche a Manfredonia.


  • ambiente

    per ricoprire un posto importante pubblico serve oltre a un curriculum adeguato anche essere votati dalla gente, vedi articolo

    http://www.statoquotidiano.it/11/06/2012/nomina-parco-pecorella-su-questione-curricula-il-piu-votato-tra-camera-e-senato/83144/


  • purieduri

    quoto ambiente. Infatti dai voti delle commissioni pecorella risulta il più votato. Sarebbe curioso vedere i curricula dei presidenti dei parchi. Ma ciò che viene sempre sottovalutato è vedere cosa hanno prodotto nel loro mandato, come per tutti gli amministratori .


  • ingiustizia

    “Dalla lettura del curriculum del designato non emergono quelle specifiche competenze in campo ambientale che dovrebbero caratterizzare i candidati alla carica di presidente dei parchi nazionali. Richiama per questo il Governo ad una più attenta valutazione dei requisiti di tali candidati ed ad attenersi alla massima trasparenza nella loro designazione”. Così nell’atto della Camera di martedì 31 gennaio 2012, relativamente alla Proposta di nomina dell’avvocato Stefano Francesco Sabino Pecorella a presidente dell’Ente parco del Gargano: è quanto emerge dall’atto della VIII Commissione – permanente (Ambiente, territorio e lavori pubblici)


  • Redazione

    Gentile lettore,
    abbiamo affrontato la tematica con intervista con il Presidente del Parco l’11.06.2012; grazie; Red.Stato

    http://www.statoquotidiano.it/11/06/2012/nomina-parco-pecorella-su-questione-curricula-il-piu-votato-tra-camera-e-senato/83144/


  • spartacus

    E per fare i sindaci ci vuole la laurea o la competenza ed il coraggio di prendere decisioni? I rosiconi non si smentiscono e non si rassegnano mai! Rilassatevi visto che non dormite neanche la notte per pensare a come arrampicarvi sugli specchi e buttare sempre fango riproponendo storie vecchie e smentite dai documenti! Piuttosto, se sit bun, utilizzate il vostro tempo e le vostre capacità per aiutare questa città impantanata. Servono fatti non…parole. Se volete una città migliore mettetevi in gioco, altrimenti mangiatevi in silenzio la solita minestra riscaldata da almeno 20 anni. I filosofi, gli azzecacarbugli e i rosiconi non servono a niente e a nessuno


  • puri e basta

    dai voti delle commissioni è quello che ha preso meno voto, noi sappiamo leggere!

    http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/frame.jsp?tipodoc=SommComm&leg=16&id=626778


  • risicorosico

    La libera ed obiettiva stampa (statoquotidiano) alimenta la verità ma può essere motivo , perché vive solo nel rimorso o nella speranza di altrui rovinose cadute, di avere elementi parziali per concludere ragionamenti in direzioni diametralmente opposte alla logica della verità della notizia. Pecorella ha avuto due pareri conformi per la sua presidenza, che altri non hanno avuto, quello del Presidente Vendola e quello del ministro del’ambiente di un governo diverso dai suoi colori politici.


  • la politica

    Afferma Bratti: «La votazione a scrutinio segreto è avvenuta contemporaneamente per tre presidenze di Parchi nazionali: dell’avvocato Stefano Francesco Sabino Pecorella a presidente del parco nazionale del Gargano, di Cesare Veronico a presidente del parco nazionale del’Alta Murgia e appunto di Fausto Giovanelli a presidente del parco nazionale dell’Appennino tosco-emiliano. Il confronto dei curricula presentati ha evidenziato come la professionalità e l’esperienza, nonché la competenza di Giovanelli, fossero di gran lunga superiore a quella degli altri due candidati».

    Conclude Bratti: «L’accordo tra le due principali forze politiche che sostengono il Governo Monti era molto preciso nel dare parere favorevole a tutte e tre le su citate proposte.In realtà, quello che è successo è che mentre il gruppo del Pd, pur riconoscendo una certa debolezza soprattutto nella proposta dell’avvocato Pecorella, in maniera leale lo ha votato compattamente, così non è stato fatto nei confronti di Giovanelli da parte della maggioranza dei parlamentari del Pdl, che attraverso un conciliabolo con la Lega piuttosto goffo hanno deciso di votare in maniera contraria, senza considerare minimamente la qualità del lavoro svolto da Giovanelli né tanto meno il curriculum. E’ evidente che questo atteggiamento – conclude – è stato di fatto messo in campo per creare un problema di carattere politico in maniera scorretta e sleale». (l.t.)

    http://gazzettadireggio.gelocal.it/cronaca/2012/02/21/news/bratti-il-pdl-non-ha-rispettato-i-patti-1.3209394


  • Barabba

    Nemo propheta in patria! Anzichè sfruttare la presenza di diversi rappresentanti sipontini in autorevoli posti di potere, si pensa solo a denigrare, fare sgambetti; insomma, la solita guerra tra straccioni. La miopia del popolo sipontino è proprio questa: lamentarsi sempre e non fare mai niente. Chissà cosa sarebbe oggi Manfredonia se, come in Salento, i cui rappresentanti lavoro fianco a fianco scavalcando gli steccati politici, avessimo avuto una classe dirigente competente e sopratutto in grado di remare tutti dalla stessa parte portando a casa tanti soldi ed opportunità per i propri concittadini… C’è rimasto solo un pugno di mosche, i giovani vanno via, chi resta rasenta la disperazione. Quello che abbondantemente ci rimane, invece, sono gli arruffoni, gli arrivisti, gli invidiosi, le malelingue, gli iettatori, i sadomasochisti che godono delle sciagure altrui senza aver mai fatto qualcuna per gli altri. N’zomm na rocchj d cuccuescj, papunn, taglialard, zngarn, ciucc e prfdius. “Quando il saggio indica la Luna,lo stolto guarda il dito”


  • risicorosico

    @lapolitica. ecco chi è il competente Fausto giovannelli, parlamentare del PD , avvocato e insegnante alla ragioneria.(http://www.senato.it/leg/14/BGT/Schede/Attsen/00001149.htm). ahahahaha


  • inciuci

    Cesare Veronico (PD) Presidente del Parco alta Murgia
    Sen. Fausto Giovannelli (DS-Ulivo) Presidente del Parco Appennino tosco emiliano.
    Pecorella (PDL) Presidente Parco Nazionale Gargano

    2 poltrone al PD e 1 al PDL!
    La poltrona del parco del Gargano doveva essere assegnata a noi montanari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi