Foggia

Dino Marino: me lo chiedono in tanti, sarò candidato sindaco a San Severo

Di:

Il consigliere regionale del Pd Dino Marino

Il consigliere regionale del Pd Dino Marino (immagine d'archivio)

San Severo – “SONO pronto a scendere in campo perché questa città ha bisogno di una svolta. Sono in tanti a chiedermi di candidarmi per guidare la città e sto seriamente valutando questa possibilità”.
Così il consigliere regionale del Pd, Dino Marino, annuncia una sua eventuale discesa in campo per le elezioni amministrative del 2014 nella città di San Severo. “É evidente che alla luce dell’impoverimento del territorio – spiega Marino -, di fronte alla crisi del settore agricolo, edile e commerciale, e alla disoccupazione in aumento è necessario mettere in campo uomini e professionalità in grado di offrire una svolta alla città e ai suoi abitanti. Per rilanciare l’economia locale, è necessario ripartire da un settore primario come l’agricoltura e la trasformazione dei prodotti agricoli. Con la crisi, le cosiddette economie di carta, sono venute a mancare. Mentre chi ha fondato la propria base di sviluppo sull’agricoltura possiede un solido appiglio. É ovvio che il nostro vino non può costare meno dell’acqua minerale, perciò dobbiamo delineare strade per il distretto dello spumante, puntare sulla qualità, la trasformazione e aprire nuove strade commerciali.

Occorre per esempio, canalizzare finanziamenti europei per il turismo, per il commercio e per la stessa agricoltura, considerato che la città non ne ha beneficiato, mentre specifici finanziamenti in altre realtà sono stati determinanti per favorire azioni di sviluppo. Vorrei mettere a frutto l’esperienza acquisita in questi anni – conclude il presidente Marino -, per creare nuova occupazione e figure professionali, evidenziando le bellezze della città, riqualificandola e rifunzionalizzandola. É inutile, ad esempio, creare nuovi appartamenti, oltre a quelli già esistenti e che nessuno compra, mentre sarebbe auspicabile creare un centro di residenza per gli anziani offrendo così ossigeno all’edilizia, occupazione a nuove figure professionali e allo stesso tempo ulteriori servizi alla collettività. Il risparmio energetico nelle abitazioni ed una attenta gestione dei materiali riciclabili possono fornire ulteriori opportunità di sviluppo e occupazione per l’economia locale. Se riuscirò a mettere insieme una squadra capace di realizzare questo cambiamento, sono pronto ad impegnarmi a chiedere ai cittadini di sostenermi per realizzare insieme questo progetto”.

Redazione Stato@riproduzioneriservata



Vota questo articolo:
1

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi