PoliticaStato news
"Desideriamo manifestare tutta la nostra sincera vicinanza al pm Di Matteo"

Minacce di morte al Pm Di Matteo. M5S “Intollerabile”

"Queste notizie, più di altre, provocano in ognuno di noi una sensazione di dolore, disgusto, impotenza"

Di:

Roma. I consiglieri regionali pugliesi del M5S Barone, Bozzetti, Casili, Conca, Di Bari, Galante, Laricchia e Trevisi intervengono a seguito degli aggiornamenti di cronaca di questi giorni riguardanti l’ennesima intercettazione avente ad oggetto serie e preoccupanti minacce di morte, da parte di esponenti mafiosi nei confronti del magistrato antimafia Nino Di Matteo.

“Queste notizie, più di altre, provocano in ognuno di noi una sensazione di dolore, disgusto, impotenza, notizie che ti gelano il sangue nelle vene. Ancora una volta desideriamo schierarci apertamente dalla parte di quei magistrati antimafia che lottano ogni giorno sul territorio per provare a costruire un posto migliore per tutti noi e che sono costretti spesso a pagare il prezzo della loro battaglia di giustizia sacrificando la loro libertà personale e mettendo a rischio la loro vita. Desideriamo manifestare tutta la nostra sincera vicinanza al pm Di Matteo perchè non debba sentirsi mai solo. Le istituzioni non abbandonino mai questi Eroi mentre percorrono il tortuoso ed insidiosissimo cammino di lotta all’ingiustizia ed alla criminalità, e i cittadini facciano altrettanto: la mafia non si combatte delegando il prossimo a eseguire il compito di smantellarla, ognuno di noi, nel proprio piccolo, deve impegnarsi per la tutela di uno dei punti cardini di una società civile, la legalità. Oggi più che mai dobbiamo ripeterlo a gran voce: siamo tutti Nino Di Matteo.”



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati