"Da tempo portiamo alla luce il problema della necessità di maggiori finanziamenti"

Puglia,​ ​1114​ ​studenti​ ​senza​ ​posto​ ​letto ma aumentano borse di studio

"Sono, infatti, 15.253 gli studenti richiedenti la borsa di studio, 9.457 studenti di anni successivi e 5.796 matricole"


Di:

In questi giorni sono state pubblicate le graduatorie per l’assegnazione di borse di studio e posto alloggio A.Di.S.U. per l’a.a. 2017/2018. ​Questi primi dati descrivono un quadro estremamente preoccupante: infatti, sono sempre più numerosi gli studenti e studentesse che, pur essendo idonei, non sono assegnatari di posto alloggio ​per via della mancanza degli effettivi posti letto. Il crescente aumento delle domande di borsa di studio impone un maggiore finanziamento per evitare gli idonei non beneficiari.

Gli studenti richiedenti il posto alloggio ​quest’anno accademico sono circa 3000, a fronte di soli 1878 posti disponibili ​nelle residenze studentesche di Bari, Foggia, Lecce e Taranto, dunque sono circa 1114 gli studenti esclusi dal diritto al posto letto. ​Questi dati vanno di pari passo con il costante aumento degli affitti. Nell’ultimo anno accademico, il costo medio di una stanza singola per studente a Bari era di 226 euro, a Lecce di 186 euro e a Foggia di 189 euro. Si Tratta di costi inaccessibili per molti studenti, senza contare che i canoni più bassi sono spesso lontani dai plessi universitari e mal collegati. Se pensiamo agli studenti con basso reddito, esclusi dal posto alloggio A.Di.S.U., questo mercato degli affitti sicuramente incentiva l’abbandono degli studi.

In Puglia, accanto ai dati sui posti alloggio, anche le domande di borsa di studio hanno registrato un aumento: sono, infatti, 15.253 gli studenti richiedenti la borsa di studio, 9.457 studenti di anni successivi e 5.796 matricole.

La platea è aumentata dunque di oltre 700 studenti, considerando che nell’a.a. 2016/2017 le domande sono state 14.530, nell’a.a. 2015/2016 sono state 10.853 anno anomalo per l’effetto nefasto del nuovo ISEE) e nell’a.a. 2014/2015 circa 15.151 studenti hanno fatto domanda di borsa di studio. Senza un aumento rilevante delle risorse messe a disposizione dallaRegione Puglia sarà allarme, gli studenti rischiano di rimanere senza borsa a causa dell’insufficienza​ ​delle​ ​risorse​ ​ordinarie​ ​a​ ​raggiungere​ ​la​ ​copertura​ ​totale​ ​delle​ ​domande.Come se non bastasse, l’A.Di.S.U. Puglia è stata anche al centro di un fervido dibattito a proposito della nomina del nuovo Direttore dell’Agenzia. Da indiscrezioni, emerse a mezzo stampa,

sembrerebbe che sia il Direttore dell’Università Telematica Pegaso il profilo individuato dal Presidente Michele Emiliano per assumere questa responsabilità. Certamente le problematiche e le esigenze per garantire concretamente il diritto allo studio ai giovani pugliesi non sono poche né semplici da risolvere, quindi, ci auspichiamo che tale profilo sia il più adatto a confrontarsi con questo piano, che impone numerose questioni imprescindibili nell’agenda politica dell’Agenzia. Cichiediamo se la scelta di tale professionalità sia la più consona per entrare subito nel vivo di tali urgenze in questo periodo cruciale per le sorti del Diritto allo Studio, vale a dire quello in cui si gettano le basi per definire le risorse da usare per erogare borse e servizi, si pubblicano le graduatorie, si cominciano a erogare le prime borse.

Il Diritto allo Studio deve essere priorità di questo Governo Regionale, particolarmente in quest’anno accademico in cui la situazione è emergenziale.

Da tempo portiamo alla luce il problema della necessità di maggiori finanziamenti e posti alloggio, attraverso la campagna All In – Per il Diritto allo Studio​, con la quale abbiamo chiesto che il numero degli alloggi sia adeguato al fabbisogno degli studenti. È ormai sotto gli occhi di tutti l’urgenza di politiche di rifinanziamento massiccio del diritto allo studio, a partire, certamente, da un maggiore investimento in Legge di Bilancio, ma anche un aumento delle risorse regionali per risolverel’emergenza abitativa e per impedire che oggi, dopo anni in cui si coprono totalmente le domande grazie alle pressioni e mobilitazioni studentesche, il fantasma dell’idoneo non beneficiario di ripresenti in tutta la sua carica drammatica.

Link​ ​Bari
Link​ ​Lecce
Link​ ​Foggia
Link​ ​Taranto
Rete​ ​della​ ​Conoscenza​ ​Puglia

Puglia,​ ​1114​ ​studenti​ ​senza​ ​posto​ ​letto ma aumentano borse di studio ultima modifica: 2017-10-12T11:02:56+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This