GarganoManfredonia
Protesta stamani degli addetti al servizio

S.G.Rotondo, licenziamenti Centra, lavoratori sul tetto Comune

Gianni Palma (Filcams): "Attendiamo risposte in tempi brevissimi"

Di:

San Giovanni Rotondo – VERTENZA parcheggi del Comune di San Giovanni Rotondo: protesta stamani degli addetti al servizio saliti sul tetto di Palazzo di Città. Oggetto delle rimostranze: il licenziamento di 36 unità dichiarate in esubero.

CRONOSTORIA VERTENZA. Come reso noto dai sindacati, “la Centra s.r.l., in data 29.06.2012, sottoscriveva con il Comune di San Giovanni “Contratto per il servizio di gestione dei parcheggi pubblici nella zona internazionale in regime di concessione quinquennale“, a seguito di regolare gara di appalto, di cui risultava aggiudicataria anche alla luce delle offerte di natura economica formulate; il 14 luglio 2014, dopo appena due anni di espletamento del servizio, la Società comunicava la necessità di procedere al licenziamento collettivo di 36 dipendenti per “l’insostenibilità dei costi produttivi attualmente sostenuti“, nonostante gli stessi fossero stati oggetto di valutazione al momento della formulazione dell’offerta per l’aggiudicazione del servizio; in data 29 settembre 2014, conclusasi, a suo dire, la procedura di consultazione sindacale, la Centra s.r.l. procedeva al licenziamento delle 36 unità lavorative dichiarate in esubero, con decorrenza dal successivo 26 ottobre, indicando come motivazione “risoluzione del contratto di appalto per eccessiva onerosità, stipulato tra la nostra società ed il Comune di San Giovanni Rotondo per la gestione dei parcheggi nel suddetto Comune“; con missiva di errata corrige del successivo 2 ottobre, la Centra modificava la motivazione del licenziamento indicando, come nuova motivazione ‘L’avvio della procedura di risoluzione del contratto di appalto‘.

Con missiva del 23 ottobre 2014, i dipendenti licenziandi denunciavano al Comune di San Giovanni Rotondo la violazione, da parte della Centra, degli obblighi assunti con la sottoscrizione del contratto del 29.06.2012, ed, in particolare, dell’art. 6 in materia di “personale”; con missiva del 7 novembre 2014, 32 dipendenti, a mezzo dell’avv. Michele Fatigato, impugnavano il licenziamento anche nei confronti del Comune di San Giovanni Rotondo in quanto illegittimo, nullo ed inefficace per violazione delle norme di legge e di contratto; la Centra s.r.l., contrariamente a quanto affermato nelle missive di recesso, sta ancora svolgendo l’attività oggetto di appalto a suo dire risolto utilizzando i 3 dipendenti facenti parte dell’appalto della zona urbana”, secondo la nota dei sindacati.

“In merito alla vertenza parcheggi del Comune di San Giovanni Rotondo – dice a Statoquotidiano il del segr gen della Filcams Cgil di Foggia, Gianni Palma – ribadiamo la grave situazione venutasi a creare in ordine a 36 licenziamenti dei lavoratori addetti a quel servizio. Riteniamo che il Comune, in primis il Sindaco della città, debbano assumersi la responsabilità di trovare soluzione immediate alla riassunzione del personale, anche con forme contrattuali differenti da quelle fino ad oggi praticate (assunzioni con la ditta Centra srl). In secondo luogo, continuiamo a dare la piena disponibilità al confronto con l’amministrazione comunale in ordine alle modalità di svolgimento del servizio, a patto che vengano tutelati tutti i posti di lavoro, stiamo parlando di lavoratori monoreddito, che, non dimentichiamolo, sono cittadini di San Giovanni Rotondo ed in quanto tali, pagano regolarmente le tasse. Alla stessa maniera, vogliamo avere risposta ad un quesito: se la ditta sta continuando a svolgere il servizio, pur avendo licenziato i lavoratori, chi lo sta effettuando ? Attendiamo risposte in tempi brevissimi”, conclude Gianni Palma a Statoquotidiano.

Redazione Stato@riproduzioneriservata

S.G.Rotondo, licenziamenti Centra, lavoratori sul tetto Comune ultima modifica: 2014-11-12T12:51:58+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi