CapitanataCerignola
"Il silenzio che nasconde la volontà di svendere SIA ai privati"

Sgarro-Cicolella “Assessore Lionetti e vertici SIA assenti in commissione ambiente”

Di:

«Bugiardi attorno alla SIA. Bugiardi e pericolosi, per il futuro di SIA e per le tasche dei quasi 140.000 cittadini ricadenti nei nove comuni del Consorzio FG/4. E oltre a essere bugiardi anche molto poco coraggiosi». Commentano così Tommaso Sgarro Segretario del PD e consigliere comunale e Teresa Cicolella, consigliere comunale PD, l’assenza in Commissione ambiente dell’Assessore Lionetti, del Presidente del CDA e del Direttore di SIA. Una riunione convocato proprio per chiarire e discutere sullo status quo e sul futuro dell’azienda.

«Per ieri, 11 novembre, era stata aggiornata la Commissione ambiente per parlare di SIA con l’Assessore Lionetti, Presidente del CDA e Direttore dell’azienda. Non si è presentato nessuno! Hanno risposto alla convocazione solo i quattro componenti su cinque della commissione,le associazioni ambientaliste, una delegazione di lavoratori interessati a capire come stanno davvero le cose. Non è stato possibile. Ma quell’assenza, quel silenzio sono per noi già una risposta. Scappano a gambe levate davanti alle domande per tentare di nasconde la volontà di svendere SIA ai privati» continuano i due consiglieri Comunali.

«Quando sente parlare di trasparenza questa amministrazione va in cortocircuito. Ieri hanno scientificamente evitato di parlare della nuova organizzazione della società in due divisioni come presentata negli atti del Consorzio da Metta. Una visione strategica da noi già definita, a voler essere buoni, come delirante. Noi, per il futuro non solo di SIA ma dell’intera comunità, avremmo voluto chiedere ieri sera tante, molte cose. Ci è stato impedito» Dice Teresa Cicolella.

Continua Sgarro «Il finanziamento e, quindi, il costo dei servizi di raccolta, trasporto e spazzamento sarà interamente a carico dei Comuni e, quindi, dei cittadini come è agli atti del Consorzio. La realizzazione e la gestione del 6° lotto di discarica, con conseguenti ingenti guadagni invece sarà solo per pochi privati. Tutto è negli agli atti del Consorzio! Il sindaco/presidente Metta vuole regalare a pochissimi noti un tesoro di circa 50 milioni di euro!»

«Ma a questo muro di gomma a questa cortina di silenzio noi ci opporremo. In accordo con i presenti ieri in commissione chiederemo la convocazione del consiglio comunale sul futuro di SIA, affinché si ponga attenzione al reddito dei nostri contribuenti, alla tutela dell’ambiente, e per davvero al futuro dei lavoratori dell’azienda, piuttosto che a quello di qualche amico!» concludono i due consiglieri.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati