CronacaEventi

Biccari, terminato il X presepe vivente, oltre 2000 visitatori

Di:

Biccari, Presepe Vivente (st)

Biccari – TERMINATA la decima edizione del Presepe vivente di Biccari. Scenario, per il secondo anno, quello suggestivo dell’uliveto del convento di Sant’Antonio, dove i frati minori e gli instancabili amici del comitato Spontaneo Presepe vivente hanno permesso a quasi 2000 visitatori di essere riportati nel clima della cultura contadina degli inizi del novecento biccarese.

“Si è avuta la possibilità di incontrare e conoscere mestieri e attività tipiche di questa epoca – spiega il sindaco Gianfilippo Mignogna – . La cura nel recupero degli spazi, l’attenzione nell’arredo, l’uso di strumenti tipici ha permesso a tutti di estraniarsi un attimo dal presente per gustare il piacere di una vita vissuta a ritmi più lenti e più familiari”.

Il percorso tematico, in questa decima edizione ricco di scene che raccontano la vita ordinaria del lavoro e dello svago, attraverso la rappresentazione dei tanti artigiani e della cantina, quest’anno si è arricchito di una scena voluta per ricreare una situazione particolare come un banchetto di nozze. “Culmine del percorso – racconta Rosanna Tursilli, consigliera delegata alla Cultura – è stato l’arrivo dinanzi alla capanna dove il Re dei Re, il Signore della storia e dell’universo ha scelto, come in ogni tempo e in ogni luogo, di porre la sua dimora”. Altra affascinante novità dell’edizione di quest’anno è stata la rappresentazione del 6 gennaio. Prima del consueto arrivo dei Magi alla capanna, quadri narrativi umani hanno permesso di rievocare il Sì di Maria e Giuseppe, quel “sì” che ha permesso al Dio di farsi Uomo.

“Siamo lieti di aver organizzato questa edizione – conclude Mignogna – e ringraziamo soprattutto i frati del convento, sempre disponibili e collaborativi. Non solo una rappresentazione religiosa, quella del Presepe vivente, ma anche un’occasione per stare insieme e trascorrere le vacanze natalizie godendoci odori, sapori e tradizioni del nostro bel territorio”.

Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi