Regione-TerritorioStato prima
Crocetta invita l'assessore a ripensarci

Morte neonata, Borsellino: “pronta a dimettermi”

Lorenzin: al lavoro gli ispettori del Ministero

Di:

Palermo – L’ASSESSORE alla Sanità della Regione siciliana Lucia Borsellino avrebbe annunciato la volontà di dimettersi in seguito alle polemiche originate dalla morte della neonata deceduta in ambulanza dopo che a Catania non erano stati trovati posti in Unità di terapia intensiva prenatale. Lo riporta l’Ansa.

“Invito l’assessore Borsellino a ripensarci. Le sue dimissioni – ha detto il presidente della Regione Rosario Crocetta – sarebbero un grave danno per la Sicilia e per la Sanità della regione”.

Lorenzin: al lavoro gli ispettori del Ministero. “Cose così non devono accadere. Abbiamo ormai da anni linee guida nazionali neonatali sulle urgenze, che le Regioni devono applicare. Per questo abbiamo inviato subito gli ispettori del Ministero per verificare quanto accaduto”. Così si è espresso il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin parlando del caso della neonata morta in ambulanza il 12 febbraio, durante il trasferimento da Catania a Ragusa, dove era stato trovato un posto per la piccola nell’unità di terapia intensiva e rianimatoria.

“Ho disposto – ha continuato il Ministro – che venga effettuata anche una verifica sulla direzione degli ospedali, su come ha risposto la rete dell’unità di emergenza e in generale sui Lea”.

Per quanto riguarda le responsabilità, Lorenzin ha detto di volerle accertare in maniera molto chiara.

Si riunirà lunedì mattina a Catania la task force che il Ministro Lorenzin ha inviato in Sicilia per chiarire tutti gli aspetti della morte della piccola Nicole.
A Catania, in un vertice che si terrà nella sede del Nas, carabinieri e ispettori del ministero confronteranno i primi dati raccolti.

Il Ministro della salute, dopo la richiesta dell’assessore regionale siciliano Lucia Borsellino, ha disposto che alla riunione possano partecipare anche i funzionari della Regione Siciliana.

Il Ministro ha ricordato però che “c’è un tema molto più grande che riguarda il disservizio delle Regioni del sud, specie quelle in piano di Rientro. Lo stato dei livelli di essenziali di assistenza non va sottovalutato ed è più importante del bilancio economico di una Regione”.

Il Ministro ha sottolineato che quello di cui si parla non è il primo caso del genere e che nei nuovi Lea si cerca di sostenere il percorso materno-infantile. “Nei nuovi Lea abbiamo inserito la parte prenatale come assistenza al parto. Per noi la rete di neonatologia è una priorità. Riferirò in Parlamento del risultato delle ispezioni e in tempi brevi verificherò anche i Lea e la rete neonatale in Sicilia”.

Mamma neonata su facebook: “Piccola mia tu vivrai per sempre nei nostri cuori..” “Ci sono tanti tipi di amore e noi abbiamo avuto la fortuna di provarli tutti, il più grande è senza dubbio quello per i propri figli ed io e Andrea lo proveremo per sempre per la nostra piccola Nicole che fin da subito dentro me ci ha regalato una gioia immensa e un amore infinito…….poi c è il dolore quello non vorresti mai provarlo sotto nessuna forma, ma lui t insegue..e noi siamo stati inseguiti e presi da quello più brutto, il dolore della perdita di un figlio..un dolore che ti spezza il cuore in mille pezzi, un dolore che ti svuota, ti toglie la voglia di vivere, perché la tua vita era la sua vita. La nostra bambina non c è più. . .e non per cause naturali, ma per un errore umano, tanti errori umani…quello che dicono i TG è solo una parte di verità…ma presto si avrà giustizia, presto tutto verrà alla luce e la mia bambina avrà pace”.

“Non mi hanno permesso di vederla, di stringerla a me, di accarezzarle la manina e farle sentire che io le ero vicino, me l hanno portata via, senza averle potuto dare il suo primo e ultimo saluto. Piccola mia tu vivrai per sempre nei nostri cuori…. ricorderò ogni piccolo movimento che facevi dentro me fino a poco prima della tua nascita eri e sarai per sempre la mia piccola ballerina scatenata.. Ti amo amore di mamma”. Lo scrive su facebook Tania Laura Egitto, mamma della neonata deceduta.

Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi