Manfredonia
Intervento dell'assessore comunale in seguito all'intimidazione subita dal prof. Italo Magno

Paolo Cascavilla: ‘un atto vile e parole usate con cura’

"Credo che le persone abbiano il diritto di ascoltare parole forti, di critica e di denuncia. Parole, però, trattate con cura e documentate"

Di:

Manfredonia – ”L’AZIONE vile subita da Italo Magno non merita commenti. E nessuno può dire se si tratta di un atto politico o dell’azione isolata di uno sconsiderato… Né si può sapere se ci sono collegamenti con ipotetiche candidature. Quello che è certo è che non può non suscitare sdegno, condanna e solidarietà. Sarebbe stato preferibile che le forze dell’ordine svolgessero la loro azione nel silenzio. In qualche altro caso (indagini sollecitate dai servizi sociali) le forze dell’ordine hanno svolto il loro lavoro senza che all’esterno si sapesse niente e questo ha permesso di raggiungere risultati utili. Credo che sia interesse di tutti sapere quali sono i risvolti di tale atto e chi è il responsabile.

La notizia di questo atto mi ha portato tra ieri e oggi a leggere titoli di giornali e considerazioni di Italo Magno che mi spingono a intervenire.
In primo luogo mi accorgo di vivere in un’altra città. Italo Magno dice “che a Manfredonia la gente ha paura, una paura da fare spavento”, di un clima in cui è messo a repentaglio la libertà di pensiero, di clientelismo diffuso, di odori di soldi ovunque, di emergenza democratica, di “cultura della sopraffazione e dell’illegalità cresciuta in ogni ambiente”, di “città dormiente”, di dipendenti scelti “tra i più supini al volere del capo”, di capi-bastone… Ci sono gli elementi per commissariare l’intera città!

Opero in un settore (politiche sociali), dove abbiamo presentato numerosi bandi pubblici, lavorano molte persone con titoli specifici (circa 80 operatori), abbiamo assegnato infrastrutture importanti (Teatro comunale, Casa dei diritti, Luc … e ora saranno assegnati 5 centri di cui tre a Manfredonia). Tutto con bandi pubblici e non con affidamenti diretti, come accaduto a Roma o come qualcuno chiedeva di fare anche a Manfredonia per il Luc! Ebbene tutto nella più assoluta trasparenza e vigilanza. Opero in un’isola felice? Altrove è tutto marcio?

Ai servizi sociali si ricevono centinaia di persone alla settimana e l’istruttoria delle richieste di aiuto o sostegno non tiene conto di alcuna “segnalazione”. E questo posso ampiamente documentarlo. Il lavoro è difficile ma non potremmo ricevere tante persone se non ci fossero regole. La lettura di certe dichiarazioni mi ha sorpreso. Trovo persone che parlano liberamente, che si esprimono in forma diretta e anche beffarda nei confronti del “potere”. Vedo una situazione normale, che non mi piace molto (come non mi piace il clientelismo, l’arroganza, i favori che sono chiesti e concessi)… O forse la paura di parlare è chi è abituato a chiedere favori?.

Se Italo Magno ha poi di Riccardi un giudizio così negativo, perché sono state accettate le primarie? Si poteva andare tranquillamente alle elezioni con liste diverse. Che a Manfredonia ci sia necessità di sollevare il dibattito politico e rispondere ad alcune domande fondamentali è vero. Parliamo di contenuti, allora. E cioè come governare una città che ha avuto tagli finanziari enormi, come assicurare una buona qualità dei servizi, come far funzionare meglio la macchina amministrativa comunale, quali innovazioni introdurre anche per assicurare la giusta trasparenza, come costruire una politica dei diritti e di cittadinanza…

Dobbiamo fare i conti con questo presente difficile, che richiede di ripensare politiche e comportamenti, senza esaltare il tempo passato, quando tutto era deciso nei partiti: assunzioni, appalti, incarichi… Persino i segretari dei sindacati erano scelti dai partiti.
.
Ribadisco la solidarietà, la vicinanza a Italo Magno e la condanna per un atto così vile. E credo che le persone abbiano il diritto di ascoltare parole forti, di critica e di denuncia. Parole, però, trattate con cura e documentate”.

Testo inviato a Statoquotidiano dal prof. Paolo Cascavilla, assessore alle politiche sociali del Comune di Manfredonia.

Redazione Stato@riproduzioneriservata



Vota questo articolo:
33

Commenti


  • Antonello Scarlatella

    Assessore lei scrive: “Dobbiamo fare i conti con questo presente difficile, che richiede di ripensare politiche e comportamenti, senza esaltare il tempo passato, quando tutto era deciso nei partiti: assunzioni, appalti, incarichi… Persino i segretari dei sindacati erano scelti dai partiti.” Io le chiedo Professore: Ma perche’ ora come funziona? Lei scrive ancora: ” Parliamo di contenuti, allora. E cioè come governare una città che ha avuto tagli finanziari enormi.”. Le chiedo: era necessario in periodo di austerità destinare oltre 200 mila euro al Carnevale? Quanti enti inutili abbiamo a Manfredonia, quanti enti e con quale grado di produttivita’? Esempio, Agenzia del Turismo, operazione nobile, ma in due anni o tre, ha prodotto le feste padronali, e il carnevale, qualche altra manifestazione. Non bastava l’ Assessore allo Sport ed alla Cultura? Prof. Cascavilla, sono certo che lei sta’ lavorando per l assessorato piu’ delicato e difficile, ma la prego lei e’ un uomo di cultura, non giustifichi l’ ingiustificabile. Quanti sprechi sono stati prodotti in citta’ negli ultimi anni? Pienamente d’ accordo con lei che bisogna abbassare i toni.


  • Sipontini 5 Stelle

    Assessore risponda: chi ha affossato il forum della legalità che a Marzo 2014 doveva essere varato? Perchè ha evitato di rispondere nel suo lungo comunicato? Abbia coraggio e parli! Chi le ha impedito di creare il Forum?


  • Giuseppe

    Assessore risponda a questa domanda, in cuor suo, non in pubblico altrimenti negherebbe tutto : l Agenzia del Turismo da chi è gestita? Davvero Da de Meo?
    Questo è solo un esempio delle problematiche della nostra città.
    Conosco gente che evita di condividere e commentare articoli riguardanti la gestione comunale per non “evere problemi” questa non è paura?
    Sono arrabbiato e deluso perché l assessore alle politiche sociali non conosce questa realtà, perché non sa che alle primarie è stato promesso di tutto. PERCHÉ FATE FINTA DI NON SAPERE!
    E voi siete il migliore… Immaginate che stima che ho del resto.
    Senza dimenticare che non abbiamo un’opposizione… Chiamatela isola felice.. A me sembra un isola di Merda! Questione di naso!


  • yaris

    Analisi lucida da parte dell’Assessore…..condivido tutto! Scarlatella e i 5 stalle parlano del niente!


  • Forza e Coraggio

    Come non esprimere solidarietà a chi si vede violare la privacy familiare con un plico intimidatorio.
    Ma al contempo mi chiedo come mai questi nuovi guru della contro-politica, che dissertano giorno dopo giorno , sulle pagine dei giornali locali, su questioni che sembrerebbero presumere conoscenze approfondite di fatti e personaggi, non utilizzino la penna, che sanno usare egregiamente, per scrivere alla Procura della Repubblica facendo Nomi e Cognomi, fatti e testimoni, e producendo prove inconfutabili che consentano alle Forze dell’Ordine di fare il lavoro che sanno egregiamente fare?
    Se ciò non viene fatto la denuncia generica, a mezzo stampa, approda ad un solo risultato: Far sembrare tutti colpevoli. Si sa “TUTTI COLPEVOLI, NESSUN COLPEVOLE”.
    Chi sa parli.
    Forza e Coraggio


  • vivo dimare

    Solidarietà piena e totale senza se e senza ma, al sign. Magno. La violenza ultimo rifugio degli incapaci


  • assessore con quali meriti?

    Ma lei ha davvero la faccia come il (autocensura)???
    Quindi a Manfredonia va tutto bene e l’amminstazione è capace????

    Ci sta prendendo in giro?? davvero le pensa queste cose?? no perchè se davvero le pensa dovremmo chiderci come fa ad insegnare ai ragazzi qualcosa se mai l’abbia insegnata.

    Mi sa che sta troppo attaccato alla sua poltrana caro assessore NOMINATO da questi pre-impotenti che lei difende.

    Con questo articoletto ha azzerato il valore delal sua parola.

    ma maggio è vicino e speriamo che lei sia il prima a staccare….


  • giulio

    sicuramente ci voleva il bando per destinare il LUC alle prove dei gruppi di carnevale.


  • Cittadino onesto

    A Manfredonia ci vuole un Commissario Prefettizio per il Comune per la pessima gestione amministrativa e una sede della D.I.A. per la Mafia, perchè questa intimidazione è di tipo mafioso e chissà quali interessi occulti rappresenta.


  • Manfredonia= Castelvolturno

    Se i Manfredoniani fossero gente onesta e sveglia avrebbero già organizzato una fiaccolata pro il ns. concittadino ONESTO
    intimidito con i proiettili..


  • Antonello Scarlatella

    Vero Yaris, noi parliamo di niente. Niente e’ il fallimento del contratto d’ area sotto conduzione PD. Niente e’ il fallimento delle strutture portuali. Niente e’ il fallimento del mercato ittico, niente e’ un porto turistico senza barche, niente sono i 10.000 disoccupati, niente e’ una mancata programmazione inerente allo sviluppo economico dei settori agro alimentare, pesca. Niente e’ un probabile deposito di Gas che nessun beneficio socio economico portera’ alla citta’. Niente e’ il mancato sviluppo turistico della zona sud della citta’ ed il suo relativo piano rilancio nonche’ sua riqualificazione. Niente e’ il fatto che tu come tanti altri non per credo politico continuate a dare retta a lor signori ma solo perche’ vi attendete favori personali. A tutto i politici locali trovano una giustificazione tranne che rendersi conto della mediocrita’.


  • antonella

    Assessore ma lei ci crede davvero alle cose che dice? È Stupefacente cio che afferma, è questa la storiella che raccontate ai vostri figli? Il mondo è bello perche dipinto da lei e l amministrazione di cui fa parte? Voi siete il meglio che c è?
    Complimenti, ha ragione o lei vive in un altra città O ha visto un altro film, lascio alei decidere quale delle due è quella giusta. Poveri noi, buoni si, presi per il sedere così, proprio no.


  • Per gli onesti

    Concordo in pieno, se manfredonia fosse piena di gente ONESTA; e se ce ne fosse anche in Comune, avrebbe organizzato una fiaccolata per il nostro ONESTO cittadino. Invece, il comune tace, non ha detto niente, nemmeno una nota ufficale del cavolo di solidarietà. e se parla come in questo caso, tutti ci diciamo che era meglio se fosse restato nell’oblio. se parla l’altro ..lo fa da facebook e per dire che anche lui è stato minacciato.. che scandalo

    Io mi chiedo una cosa, ma dato il diverso spessore, evidente a tutti , tra il Prof. Magno e questo Assessore alla ????CULTURA????, non ci potevamo prednere quello più bravo???


  • Cittadino

    Caro Assessore, basterebbe poco ,tra le altre cose, non mi spiego del perchè quando un cittadino propone al Sindaco ricorsi per l’operato dei Dirigenti Comunali la pratica viene assegnata agli stessi.


  • Wu Ming 189°

    “Atto vile e da condannare, però state attenti a come parlate” questo il pensiero dell’assessore.
    Siamo tutti Charlie con la critica degli altri.
    #JeSuisParoleParoleParole


  • lucio

    Caro Assessore, per chi ha preso i suoi concittadini, per puri deficienti? Vuol dire che tra voi e’ tutto legale? Ma se non lasciate nemmeno le bricciole ai passerotti.


  • semprevigile

    Caro professore Cascavilla: in certi casi il silenzio è la migliore “lezione” che un professore può dare….


  • yaris

    Voglio dire solo una cosa che tanti hanno dimenticato: Magno è stato intimidito, Cascavilla è stato “menato”! Ricordiamocelo!


  • Siete solo assessorati e distintivo


  • I Sipontini 5 Stelle badano alla sostanza

    http://www.comune.manfredonia.fg.it/news_long.php?Rif=3748

    26.07.2013
    Forum Permanente per la Legalità

    Pronta la bozza del documento. Ne hanno discusso Amministrazione Comunale, associazioni, cooperative e quanti hanno risposto all’invito rivolto loro per l’incontro che si è svolto lunedì scorso. Ben accetti rilievi e suggerimenti fintanto che il documento definitivo venga portato in Consiglio Comunale.

    Lunedì 22 luglio alle ore 19,30 si è svolto nell’Aula Consiliare del Comune di Manfredonia un incontro per discutere la bozza del Forum Permanente per la Legalità, inviata via mail a tutti i partecipanti. Alla riunione, convocata dal Sindaco ed a cui hanno preso parte anche gli Assessori Paolo Cascavilla e Antonella Varrecchia, erano invitati sindacati, associazioni di categoria, associazioni di volontariato, cooperative sociali. Presenti: Agesci, ANT, Arcobaleno, Lavoro e Welfare, PASER, Osservatorio Regionale Volontariato, Coop. Iris, UilTucs, Arte in Arco, Centro Cultura del Mare, ACLI, ANPI, Noi Manfredonia, Centro per la famiglia Nazareth, Daunia Tur, LUC, CAT (Club Alcologico Territoriale), Confartigianato, Coop. Aliante, Coop. Pandemia.
    La bozza presentata, così come riferito dal Sindaco, contiene una ampia premessa in cui si sottolinea che la legalità, la cultura del bene comune, della cittadinanza attiva, della buona amministrazione, sono i capisaldi della convivenza civile e di uno sviluppo sano e duraturo.
    “Nel nostro territorio – è detto ancora in premessa – vi è un tessuto sociale che reagisce e fasce consistenti di giovani che si lasciano coinvolgere da forme di impegno civile e sono pronti ad accogliere i valori della legalità e democrazia in modo consapevole, trasferendoli nella vita quotidiana. E’ però necessario che si respiri ovunque in città e nel territorio un atteggiamento positivo nei confronti delle regole e di pratiche sociali corrette. L’educazione alla legalità è premessa e dimensione trasversale dell’intero percorso formativo dei ragazzi e parte organica dell’attività didattica, asse e condizione per la formazione di personalità critiche, autonome, pluralistiche, disponibili ad affrontare la realtà e difendere la propria identità. Per vivere la legalità, a scuola e altrove, è necessario la condivisione delle regole, la partecipazione alle scelte e decisioni, le conoscenze, la condivisione degli strumenti da utilizzare, ma è anche importante saper discutere, confrontarsi con le opinioni altrui, aprirsi al dialogo”.
    Si ricorda inoltre che nel nostro territorio ci sono stati 3 importanti beni confiscati alla criminalità organizzata e utilizzati per finalità istituzionali e sociali.
    All’intervento introduttivo del Sindaco Riccardi sono seguiti gli interventi di Salvatore Castrignano (Lavoro e Welfare), Luigi Vaira (ACLI), Marco Di Sabato (Coop. Pandemia), Innocenza Starace (Agesci) ed altri. Tutti, anche se con sfumature diverse, hanno condiviso il documento e hanno proposto alcune integrazioni.
    Per il prosieguo dei lavori si confrontano due proposte: o la formazione di un gruppo ristretto, tra le associazioni presenti, per valutare le proposte emerse in uno spazio temporale breve, oppure l’invio on line delle integrazioni e arricchire un documento che sarà presentato a settembre in un incontro allargato anche alle scuole, che dovranno avere un ruolo importante nel percorso sulla legalità. Si propende per questa seconda soluzione e il Sindaco dice che entro ottobre il documento potrà essere portato in Consiglio Comunale.
    Cliccando qui è possibile leggere e/o scaricare la bozza del documento.
    Chiunque voglia dare il proprio apporto fornendo indicazioni, integrazioni, suggerimenti, oppure muovendo rilievi può farlo contattando direttamente l’Assessore Cascavilla al seguente indirizzo di posta elettronica: assessore.cascavilla@comune.manfredonia.fg.it ; oppure tramite l’Ufficio Stampa (ufficiostampa@comune.manfredonia.fg.it) che provvederà ad inoltrarlo all’Assessore Paolo Cascavilla stesso.

    Matteo Fidanza


  • Ignorante

    e quello che l’ha menato adesso lavora


  • Antonello Scarlatella

    @ Yaris, Cascavilla e’ una persona perbene e nessuno si e’ permesso di giudicarlo negativamente. Gestisce l’ assessorato piu’ difficile e complicato di Manfredonia. Credo per giunta che nessuno possa farlo meglio di lui. Per gestire i servizi sociali devi essere un uomo saggio, preparato, un equilibrista, ed avere tantissima umanità. Sono certo che il Prof. Cascavilla e’ una delle migliori persone che abbiamo in amministrazione. Ma non puo’ dirci le cose che io ho evidenziato nel commento di cui sopra. Non lo accetto da un uomo di grande cultura. Sono invece pienamente d’ accordo sui toni di questa campagna elettorale. Sono toni da guerra. Alla base ci deve essere il rispetto di tutti. Tutti pero’ hanno il diritto di esprimere le proprie opinioni. Con garbo e moderazione, come diceva il grande filosofo Eraclito. Lui sosteneva: ” il confronto vivace ed intenso ma con garbo e moderazione”. Pero’ Yaris il fallimento di questa classe politica e’ sotto gli occhi di tutti. Interroga la tua coscienza. Non possiamo non evidenziarlo, sempre pero’ “con garbo e moderazione”.


  • LA SAGGEZZA E LA LUNGIMIRANZA POLITICA DI I.M.

    Il nuovo governo Monti ha messo fuori gioco il peggior governo della storia repubblicana e la peggiore opposizione della storia d’Italia, collocando su posti di governo professionisti di altissimo livello. Così abbiamo ripreso a sperare. Infatti il Parlamento dei nominati ha reso un pessimo servizio alla nazione, avendo nel proprio seno non i migliori ma i più servili. Non per niente l’ex premier, rivolgendosi a chi lo ha lasciato, ha parlato di traditori ingrati avendo essi, per sua esclusiva decisione, ottenuto un seggio in Parlamento e benefit per tutta la vita. Del resto, a sinistra, i D’Alema ed i Bersani non gli sono stati da meno, imbottendo le poltrone parlamentari di funzionari di partito che, di fatto, non hanno mai avuto un lavoro né dimostrano di saperne fare alcuno. E non parliamo della moralità. I politici, per giustificare le loro malefatte, dicono che non sono né migliori né peggiori della società che rappresentano. In realtà noi ce li aspetteremmo migliori, giacché nelle loro mani poniamo gli interessi della nostra vita. È come se affidassimo ad un ladro la gestione dei nostri beni.
    Monti ha detto che non chiederà solo sacrifici agli Italiani, ma si preoccuperà anche del futuro dei giovani. Quindi finalmente qualcuno pensa che i giovani siano una risorsa e vadano valorizzati per le loro qualità. (Brunetta diceva ai giovani diplomati o laureati: se avete voglia di lavorare, portatevi alle cinque del mattino ai mercati generali!). E poi le donne. Tre donne toste per altrettanti ministeri tosti. Anche il governo Berlusconi aveva delle donne. Ma in ministeri fasulli o senza portafoglio. La Gelmini, serviva i tagli che preparava Tremonti; la Carfagna sfilava con magnifici abiti; la Brambilla apparecchiava le feste del Capo; la Meloni non sapeva neanche perché ci fosse.
    Il Ministero Monti non ha nulla da temere perché, con questi precedenti, comunque sia sarà un successo!

    ITALO MAGNO
    IL MATTINO DI FOGGIA 27/11/2011


  • yaris

    Il garbo e la moderazione? Cosa c’entra? Addirittura ti permetti di citare Eraclito? Mi sembra leggendoti che la tua cultura sia paragonabile a quella di Di Pietro e noi di Di Pietro a Manfredonia non ne abbiamo bisogno!


  • Rosa

    Antonellone e Antonellona in arte ” mani da tastiera” se non dite le vostre castronerie non siete contenti. Siete il prototipo di quella gente che dà la colpa agli altri per nascondere i propri fallimenti . Gente frustrata !


  • Carnevalcorleogomordonia

    Buon carnevale a tutti!!
    E che carnevale disorganizzato e monotono e con i carri fermi a siponto
    e con un punto di partenza scervellotico!!


  • Antonello Scarlatella

    Cara Rosa, il tuo amore verso il sistema ti rende cieca. Mi rendo conto che quando non si hanno elementi per controbattere il debole inizia ad offendere. Frustrato? Fallito? Bhe ti aspetto, ti invito nella mia piccola azienda, non fatta con i soldi pubblici, quelli che a voi piacciono tanto, dove si fanno vivere parecchie famiglie. Dove tutti i mesi si pagano stipendi e contributi. Potrai avere cosi’ riscontro della tua pochezza, Vuoi l’ indirizzo? Mandami una mail ti aspetto. Trova il coraggio di confrontarti invece di nasconderti dietro un Nick.


  • Rosa

    Scarlatella quella piccola azienda che tu dici di avere a cosa ti serve? Sicuramente non per lavorare , poiché sei sempre sulla tastiera! Sei ovunque, se si parla di cucito, eccoti! Se si parla di carnevale eccoti ! Se si parla di calcio eccoti! Se si parla di disoccupazione eccoti ! Se si parla di alta finanza eccoti ! Se si parla di biancheria intima eccoti! Se si parla di meloni eccoti ! Basta , fai una riflessione , non ti accorgi di esagerare ? P. S. Non sono serva di nessuno, ma evidente che siete in mala fede!


  • antonella

    Rosa ho una sola domanda per te ma prima devo dirti di farti una pentola di cocci tuoi su cio che faccio o sui commenti che posto tanto piu tu lo sottolinei e piu commenti faremo,saranno cosi tanti che impazzirai scoppiandoti il fegato, veniamo alla domanda: ma tu a quel paese ci sei mai andato? Sicuramente ti ci mandano in tanti e tante volte,Beh ti
    ci mando pure io e vedi di restarci, mani
    da grattafondoschiena.


  • cittadino

    Brava Antonella ed Antonello a dirgliene quattro a quell’uomo infimo che veste anche i panni di una donna nei commenti, ma si nasconde dietro un dito riguardo alla sua vera identita`.
    Di sicuro io che ho un Q. I. molto inferiore alla media l’ho capito specie per l’uso di frasi come frustrato da …..


  • cittadino

    Brava Antonella ed Antonello a dirgliene quattro a quell’infimo che veste anche i panni di una donna nei commenti, ma si nasconde dietro un dito riguardo alla sua vera identita`.
    Di sicuro io che ho un Q. I. molto inferiore alla media l’ho capito, specie per l’uso di frasi come frustrato da ……… e per la posizione di difesa del fortino.
    Dopo le tante violenze che ogni giorno si consumano ai danni dei cittadini, pretenderesti anche “rispetto” nelle opinioni?.
    E`questo che ti rode lo so, ma rassegnati non si puo` mica avere la botte piena e la moglie ubriaca.
    Per il resto, tutti i voti del mondo, ma non siamo in centro america
    di questo passo lo diventeremo, ma oggi ci sono ancora liberi pensatori che ringrazio infinitamente.


  • Sorridi sei a Manfredonia: la città dei balocchi

    Non siamo in Sudamerica ma peggio, siamo nella città dei balocchi, dove anche ciò che è drammaticamente serio si tenta di camuffarlo dai burattinai locali con tutta la felicità dei balocchi e balocche.


  • antonella

    Facciamo passi avanti, grazie cittadino sei uno dei pochi ad avere un q.i. ottimale, perché Hai inteso ciò Che tanti non riescono a comprendere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi