Attualità

Vauro agli amici di Charlie Hebdo: “Rideremo ancora più forte”

Di:

Roma – “Rideremo ancora più forte“. È la promessa che un Vauro in lacrime fa agli amici di Charlie Hebdo in una vignetta pubblicata sul nuovo numero di Casagit Notizie insieme con l’intervista rilasciata a Daniele Cerrato. Al presidente della Cassa di assistenza integrativa dei giornalisti italiani, il famoso giornalista e vignettista confida la sua preoccupazione che l’effetto finale, per satira e libertà d’espressione, dopo la strage di Parigi, sia il contrario di quanto sperato e per cui si é manifestato in tutta Europa e nel mondo.

“Rischiamo di essere complici di chi vuole toglierci la libertà – spiega Vauro -. Non parlo solo dei terroristi islamici, parlo di chi in nome di questa ricerca di sicurezza vorrebbe mettere una cappa di paura su tutto il paese e dentro le persone. Vorrebbe chiuderci nel muro delle nostre diffidenze. Questo vale ancora di più per il mondo dell’informazione.

Quanto mancherà – si chiede il vignettista – a che si invochi la censura per ragioni di buongusto? Chi deciderà cos’è o non è di buongusto? Magari anche il prossimo presidente del Consiglio diventerà intoccabile come Maometto. Le tendenze negli ultimi anni ci sono state eccome”. Vauro richiama il paragone tra l’attentato di Parigi e l’11 settembre americano e ricorda “che tra le conseguenze di quella tragedia c’è stata anche la negazione dei principi stessi della carta fondamentale americana, primo fra tutti quello della limitazione della libertà personale”.

Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi