FoggiaManfredonia
I due canili sono stati sequestrati dai Carabinieri con facoltà d’uso e tutti gli animali ospitati sono stati affidati agli attuali gestori

Sequestrati i canili di Lucera e Orta Nova: 360 animali ospitati

Ispezioni ai due siti, effettuate su segnalazione del parlamentare Paolo Bernini unitamente all’Eital

Di:

Foggia. COME anticipato, nei giorni 6 e 7 febbraio i Carabinieri del Comando Provinciale di Foggia hanno effettuato una serie di sopralluoghi presso i canili di Orta Nova e Lucera. Le ispezioni ai due siti, effettuate su segnalazione del parlamentare Paolo Bernini unitamente all’Eital (Ente Tutela Animali e Legalità – movimento animalista di denuncia), hanno evidenziato il mancato rispetto della normativa in materia. Dal sopralluogo è emerso che entrambi i canilisono risultati abusivi, con box stretti, cucce di cemento e una generale cattiva gestione dei cani sotto il profilo dell’alimentazione e dell’igiene. Le due strutture non rispettano alcun requisito previsto dalla legge quadro 281/91 poiché prive di sala infermeria e magazzino cibo. La struttura di Lucera,realizzata all’interno dell’ex mattatoio,non è mai stata sottoposta ad alcun tipo di ristrutturazioneper essere destinata a canile, mentre quella di Orta Nova non è adeguata ad ospitare il canile. I due canili sono stati sequestrati dai Carabinieri con facoltà d’uso e tutti gli animali ospitati sono stati affidati agli attuali gestori in attesa che alcune Associazioni locali – con l’aiuto dell’EITAL – presentino istanza alla Procura della Repubblica di Foggia per provvedere, quanto prima, allo svuotamento, mediante adozioni, affidamenti e trasferimento dei cani presso strutture idonee.

Redazione Stato Quotidiano.it – RIPRODUZIONE RISERVATA



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi