Stato prima
Uccisa a Ginevra nel corso di una rapina in strada nel quartiere degli ospedali universitari

Ricercatrice torinese uccisa da rapinatore a Ginevra

I carabinieri hanno informato i genitori della giovane, che si trovavano in Puglia e sono partiti per portare la salma in Italia

Di:

(ANSA) Una ricercatrice 29enne di La Loggia (Torino), Valentina Tarallo, è stata uccisa a Ginevra nel corso di una rapina in strada nel quartiere degli ospedali universitari. La vittima, che frequentava un dottorato di microbiologia molecolare nella città elvetica, è stata colpita alla testa, con una spranga da un uomo che l’ha aggredita per strapparle la borsetta mentre la giovane rientrava a casa. I carabinieri hanno informato i genitori della giovane, che si trovavano in Puglia e sono partiti per portare la salma in Italia. La polizia di Ginevra starebbe cercando un giovane di origine africana alto 1.90. (ANSA)



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi questo articolo!