ManfredoniaZapponeta
Nota stampa

“Affondare o rinascere”: Matteo Scommegna candidato sindaco a Zapponeta

Di:

Zapponeta. ”Questa è bella!!…..ma se è stato proprio Vincenzo D’Aluisio il promotore della prematura fine dell’amministrazione Riontino!! Questa è la verità! Il tutto, cominciato come pseudo-comitato anticompostaggio, si è poi trasformato in un vero e proprio comitato politico anti amministrazione Riontino. Con quale coraggio vi presentate al popolo di Zapponeta proprio voi che avete AFFOSSATO quel processo di risanamento che l’amministrazione Riontino aveva intrapreso con tanti sacrifici? Un’azione di risanamento certificata proprio dall’ultimo bilancio consuntivo approvato dal Commissario prefettizio, che vede un bilancio non solo con una forte liquidità di cassa (circa 266.000,00 euro al 31/12/15 aumentati a circa 400.000.00 euro al passaggio di cassa del 16/2/16) ma anche con un disavanzo in continua diminuzione rispetto al buco trovato e con un risparmio di quasi 30.000 euro in più rispetto ai 43.000 che servivano per assicurare la rata annuale per il rientro dei debiti certificati con la delibera straordinaria dei residui 2015, il tutto oltre ad assicurare il pagamento di tutte le rate dei mutui accesi, lo stipendio a tutti i dipendenti, il contratto con l’ASE di Manfredonia, la pulizia, il verde, il decoro di una cittadina che ha visto in questi ultimi due anni i migliori dopo lo sfascio delle passate amministrazioni.

La squadra che accompagnerà il candidato sindaco dott. Matteo Scommegna, noto professionista nel campo della odontoiatria, già noto per essere sempre stato uno dei candidati più votati della storia amministrativa zapponetana, è formata da professionisti e giovani volenterosi di offrire il loro contributo a Zapponeta, tra i quali ci sono si amministratori della passata ultima amministrazione, coloro i quali hanno lavorato sodo per portare a termine progetti e provvedimenti importanti dei quali possiamo vedere risultati tangibili, ma anche consiglieri uscenti che non hanno mai fatto un’opposizione distruttiva e che hanno sempre creduto nel bene comune.
Il tutto accompagnato da giovani grintosi, che amano Zapponeta e non la cambierebbero mai con nessun altro paese!

Questi i candidati:
Bonito Giuseppe (dipendente aziendale)
Ciliberti Gerarda (avvocato)
Coniglio Gerardo Michele (lavoratore autonomo)
Di Bari Michele (imprenditore)
Di Noia Angelo Pio (studente universitario)
Di Noia Nunzia Rita (ingegnere)
Di Noia Savino (dipendente agricolo)
La Macchia Gerardina (ingegnere)
Merlicco Eleonora (imprenditrice)
Misuriello Cosimo (dipendente aziendale)
Riontino Francesco Pio (dipendente aziendale)
Riontino Giuseppe (militare)

Noi della LISTA CIVICA di LIBERI di RI-Cominciare mettiamo a disposizione la passione e soprattutto l’esperienza accumulata in questi 30 mesi di amministrazione con dissesto dichiarato, l’unica che può vantare una tale esperienza, sapendo già come districarci nel complicato mondo della burocrazia comunale dissestata, a differenza di chi si propone per la prima volta, giovani e inesperti, privi di qualsiasi approccio con una realtà fatta di leggi e vincoli propri di una amministrazione controllata, che si affiderà sicuramente all’esperienza dei soliti noti, ex sindaci e veterani della politica arcaica a mo’ di burattinai.

A voi la scelta cittadini, se continuare sulla strada del risanamento già intrapresa dall’amministrazione Riontino e che questo nuovo progetto vuole continuare a portare avanti, oppure affidarsi ai novelli della politica zapponetana con alle spalle i politici arcinoti della storia del nostro Paese, per ripiombare nel buio degli anni regressi che ben conosciamo e che quest’ultimi hanno provocato. A voi la scelta”.



Vota questo articolo:
2

Commenti


  • Ri-dicoli

    Dott.Scommegna sono sicuro che ad armi pari la vittoria è di D’Aloisio ma con i “mo mabboj” non potrai mai risollevare le sorti di Zapponeta…….. Lascia stare certe persone…sai bene cosa pensano di te…..perché farti prendere in giro??


  • ciambotta

    Questa è la lista della ciambotta che ha come contorno la quaglia. Si matteo Scommegna che ogni 3 anni fa il salto della quaglia, prima come fondatore del partito locale di forza italia passa nel pd, poi sfiduciato nelle ultime primarie del pd ripassa nel centro destra (mascherato da una lista civica). Il problema vero non sono i candidati, tanto sono sempre gli stessi o loro adepti, ma bensì la popolazione dell’ avoul avoul u’ ciucc.
    Zapponeta galoppa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi questo articolo!