ManfredoniaMonte S. Angelo

C’è tanto Gargano nel nuovo album di Vinicio Capossela

Di:

Monte Sant’Angelo. Si terrà domenica 15 maggio, alle ore 19.30, presso la Chiesa della Madonna della Libera (di fianco al Santuario di San Michele Arcangelo, patrimonio UNESCO), la presentazione del nuovo album di Vinicio Capossela, “Canzoni della cupa”. Un album in cui forte è la presenza del Gargano, con Matteo Salvatore (il celebre cantautore nativo di Apricena che ha profondamente ispirato l’opera artistica di Capossela) ed un profondo legame con la Grotta dell’Arcangelo. “L’album è molto legato al nostro territorio e al suo interno vi è anche un particolare riferimento alla Grotta di San Michele” – annunciano dall’Agenzia Scopro, organizzatori dell’evento con il sostegno del Parco del Gargano e il patrocinio del Santuario e del Comune.

“Che un grande artista come Vinicio Capossela abbia tratto ispirazione per il suo nuovo album dal nostro Matteo Salvatore e dalla musica folk del Gargano, non può che onorarci.” – dichiara Stefano Pecorella, Presidente dell’Ente Parco Nazionale del Gargano – “La sua presenza nella città di San Michele, Santo a cui Capossela è particolarmente devoto, è significativa per un intero territorio che da sempre esprime valori autentici e identità forti e che ha nella fede e nella tradizione i suoi punti di riferimento, gli stessi in cui l’artista si riconosce. Per tutte queste motivazioni il Parco del Gargano – che da sempre opera in difesa non solo del patrimonio ambientale ma anche di quello musicale, artistico e popolare – non poteva che sostenere questo importante evento”.

L’ALBUM . Canzoni della Cupa è un disco in due parti, anzi, in due lati. Il lato esposto al sole, il lato che dissecca, che asciuga al vento. Il lato della Polvere. Il lato della ristoccia riarsa, su cui il grano è stato mietuto. Il lato del lavoro costato quel grano. Il lato del sudore e dello sfruttamento di quel lavoro. E poi il lato in Ombra, il lato lunare, il lato dello sterpo e dei fantasmi. Il lato degli ululati e dei rovi, dei rami che contro luna danno corpo alle creature che si fanno vedere da uno solo alla volta per sfuggire alla classificazione zoologica. Il lato delle creature della Cupa, del pumminale, del cane mannaro, della bestia nel grano. Il lato dei mulattieri che rubano legna la notte, il lato delle fughe d’amore. Il lato delle apparizioni.

Le canzoni raccontano “un mondo folclorico, rurale, mitico e mitologico, a cui ho cercato di dare voce affidandomi all’opera preesistente di un cantore come Matteo Salvatore” – spiega Vinicio Capossela – “e poi al patrimonio delle canzoni di paese, e soprattutto a quel grande bacino che racchiude la saga epica della comunità, quello dei sonetti, i versi in rima, mai scritti, che si cantano uniti, affastellando le voci”.

LA PRESENTAZIONE . Saranno due i momenti in programma. Dopo i saluti istituzionali di Padre Ladislao Suchy (Rettore del Santuario San Michele Arcangelo), Andrea Cantadori (Commissario del Comune di Monte Sant’Angelo) e Stefano Pecorella (Presidente dell’Ente Parco Nazionale del Gargano), gli interventi di Pasquale Gatta (Agenzia S.Co.Pro. – Strategie di Comunicazione e Promozione) e dell’etnomusicologo Salvatore Villani.

Al termine, VINICIO CAPOSSELA presenterà il suo nuovo album intervistato da Antonella Gaeta (giornalista di Repubblica).

L’INGRESSO è LIBERO (apertura cancello ore 18.30, unico ingresso da Piazza Acceptus) e in caso di condizioni climatiche avverse l’evento si terrà presso l’Auditorium “Beato Bronislao Markiewicz” del Santuario di San Michele Arcangelo.

www.agenziascopro.it



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi