Foggia
"Dopo 700 giorni, il bilancio dell’Amministrazione Landella è il fallimento che mezza città già prevedeva "

Marasco “Landella si dimetta per ‘resettare’ una consiliatura compromessa”

"Punta dell’iceberg di un andazzo scombinato e imbarazzante per tutti"

Di:

Foggia. «Dopo 700 giorni, il bilancio dell’Amministrazione Landella è il fallimento che mezza città già prevedeva e l’altra metà ha dovuto amaramente registrare». Il capogruppo de “Il Pane e le Rose”, Augusto Marasco, torna a chiedere le dimissioni del sindaco «come gesto di responsabilità che porti a resettare il caos assoluto con cui Foggia è guidata, nel momento in cui a livello nazionale e regionale parte una decisiva stagione di programmazione che condizionerà il futuro di noi tutti». «Io, naturalmente, auspico che i foggiani possano tornare a votare per agganciare una grande città della Puglia al treno per il futuro – aggiunge l’ex candidato sindaco del centrosinistra – ma penso che le dimissioni di Landellapossano comunque provocare, nelle riflessioni della maggioranza di centrodestra, uno straccio di agenda emergenziale che porti a ridurre i danni di una consiliatura ormai compromessa». «Un sindaco indagato e uno scandalo nazionale che ha travolto un settore vitale dell’economia cittadina – conclude Marasco – sono solo la punta dell’iceberg di un andazzo scombinato e imbarazzante per tutti».

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi