Cronaca
L’Associazione Protezione Animali si sta facendo carico da anni della situazione

Pietra e la questione randagi: assemblea cittadina il 14 maggio

“Tanti cani senza padrone: serve collaborare per sicurezza, civiltà e decoro del paese”

Di:

Pietramontecorvino. Quanti sono i cani randagi bisognosi di assistenza e di cura a Pietramontecorvino? Quale può essere il modo migliore per occuparsene, garantendo agli amici quadrupedi igiene e salute oltre ad assicurare decoro e sicurezza al paese? Sono le domande a cui cercherà di rispondere, sabato 14 maggio, l’assemblea cittadina convocata dall’Associazione Protezione Animali di Pietramontecorvino, sodalizio formato da un gruppo di cittadini che, volontariamente, e da ormai 6 anni, si prende cura dei cani senza padrone, provvedendo a nutrirli, curarli, sterilizzarli e censirli per favorirne l’adozione da parte di chi cerca un amico a quattro zampe. L’incontro si terrà alle 18:30, nella sala polivalente del Teatro comunale in via San Pardo. L’Associazione ha sempre più difficoltà a sostenere le spese e l’impegno necessari a proseguire il servizio. Spese e impegno che il sodalizio ha sempre sostenuto attraverso l’autofinanziamento, le donazioni spontanee, la raccolta fondi attraverso iniziative a carattere solidale.

IL PUNTO DELLA SITUAZIONE. Sabato 14 maggio, l’assemblea cittadina servirà a fare il punto della situazione rispetto all’attuale stato di cose riguardo alla sistemazione logistico-sanitaria dei cani. Sarà illustrato il rendiconto delle spese sostenute grazie ai proventi delle donazioni e delle raccolte fondi. L’Associazione Protezione Animali di Pietramontecorvino sta cercando di sensibilizzare cittadinanza e istituzioni comunali rispetto a una questione di civiltà che, per essere affrontata nel migliore dei modi, necessita di programmazione, strutture e azioni concrete e puntuali. Negli ultimi anni, i volontari hanno soccorso e sterilizzato centinaia di randagi cercandogli anche una famiglia. Servono strutture idonee, una gestione organizzata delle sterilizzazioni e della profilassi per ogni cane. Ad oggi, l’Associazione si fa completamente carico di oltre 40 randagi. Il sodalizio, inoltre, sta aiutando anche alcuni paesi limitrofi come Castelnuovo della Daunia e Casalvecchio di Puglia che affrontano, con grandi difficoltà, una situazione simile a quella di Pietramontecorvino. “Crediamo sia giusto confrontarsi su una problematica importante che riguarda non solo l’amore verso gli animali, ma anche il livello di civiltà e di decoro dei nostri paesi”, spiegano i componenti dell’associazione. “Per questo motivo, invitiamo i cittadini, gli amministratori e tutte le forze attive del tessuto sociale petraiolo a partecipare all’assemblea per un confronto serio e proficuo”.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi