Manfredonia
Come stabilito con recenti atti

Ristoro ambientale da Terna a Comune Manfredonia, liquidazione a legale

Ristoro ambientale da Terna a Comune Manfredonia, liquidazione a legale


Di:

Manfredonia. CON recente determina dirigenziale del Comune di Manfredonia, è stata liquidata la spesa complessiva di € 15.225,60, a titolo di saldo, in favore dell’Avv. Giuseppe Macchione, legale di Fiducia dell’ente per recupero somme a titolo di ristoro ambientale a carico della Soc. Terna S.p.A, giusta deliberazione di Incarico di G. C. n. 338 del 20.12.2012.

L’ATTO. ”(…) La società Develop s.r.l. ha chiesto alla Regione Puglia autorizzazione unica ex art. 12 del D.lgs 387/2003 alla costruzione ed all’esercizio di un impianto FER da fonte eolica da collocarsi nel territorio comunale, autorizzazione rilasciata dalla Regione Puglia con determina n. 75 del 02.03.2011, unitamente alla realizzazione della Stazione Elettrica.

Con determinazione del Dirigente del Servizio energia, reti e infrastrutture materiali per io sviluppo del 24 novembre 2011, n. 308, è stata concessa la voltura in favore di TERNA S.p.A. con sede in Roma Viale Egidio Galbani 70 dell’Autorizzazione unica rilasciata con determina dirigenziale n. 75 del 2.03.2011, limitatamente alla parte relativa alla costruzione ed esercizio dell’impianto di Rete di Trasmissione Nazionale costituita dalla Stazione Elettrica.

A seguito di articolate interlocuzioni con TERNA S.p.A. in ordine alla individuazione e determinazione degli importi relativi alle opere di compensazione ambientale e di riequilibrio territoriale conseguenti all’installazione della Stazione Elettrica nel territorio comunale, con nota e mail del 23.11.2011 la società faceva pervenire una bozza di convenzione nella quale veniva indicato nella misura massima dì € 736.000,00 il contributo proposto da TERNA per il ristoro ambientale, anche attraverso la realizzazione di opere pubbliche. Con nota del 27.12.2011 il Comune trasmetteva a TERNA un Documento contenente le proprie osservazioni alla proposta ricevuta, con le relative “controproposte” di modifica, allegando uno Studio per la valutazione obiettiva del ristoro ambientale a carico di TERNA il cui ammontare veniva indicato in € 2.500.000,00.

Sono seguiti incontri tra le parti nelle quali è emerso la mancanza da parte di TERNA di accettazione della suddetta controproposta.

Con atto di G. C. n. 338 del 20.12.2012 si deliberava di autorizzare il Sindaco al recupero della somma di € 2.500.000,00 a titolo di ristoro ambientale per la realizzazione della Stazione Elettrica, anche attraverso la proposizione di un giudizio dinanzi all’organo giurisdizionale competente, nei confronti della società TERNA con affidamento del relativo incarico all’avv. Giuseppe MACCHIONE, con studio legale in Bari, alla Via F. Crispi, 6; con lo stesso atto veniva stabilito che all’approvazione dello schema di convenzione e all’impegno della spesa avrebbe provveduto il Dirigente dell’8° Settore.

Con nota acquisita al prot. Com.le il 21.01.2013 al n. 2378 l’avv. Macchione trasmetteva, unitamente al proprio curriculum, il preventivo di spesa per lo svolgimento dell’incarico che prevede un corrispettivo pari ad € 20.000,00 per onorario oltre accessori come per legge per un totale di € 25.168,00 nonché un compenso a titolo di palmario, calcolato nella misura del 5% conseguito sulle maggiori somme che saranno eventualmente riconosciute dalla Soc. Terna S.p.A.; Con nota del 27.06.2013, n. prot. 22100, l’avv. Macchione comunicava che a seguito dell’incarico ricevuto aveva provveduto a riprendere i rapporti interrotti con TERNA per addivenire ad un componimento bonario della controversia, attività che ha portato alla delibera di G.C. n. 298 del 08.10.2013 di approvazione del protocollo di intesa e dello schema di convenzione, successivamente stipulati in data 11.02.2014; con nota del 28.01.2016, assunta la prot. Com. le al n. 3057, l’avv. Macchione ritenendo conclusa la propria attività, sollecitava il saldo delle proprie competenze, già inviate con note del 27.01.2014 e 22.01.2015, per un totale di € 15.225,60, al lordo della ritenuta d’acconto e al netto dell’acconto già percepito (…)”.

ALLEGATO
2016_431_Det_ liquid_avv_Macch
n298 del 08102013

Redazione Stato Quotidiano.it – RIPRODUZIONE RISERVATA

Ristoro ambientale da Terna a Comune Manfredonia, liquidazione a legale ultima modifica: 2016-05-13T08:21:18+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
2

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This