Regione-Territorio

Brindisi: Vantaggiato, “avevo preparato sei bombole”

Di:

Attentato Brindisi (archivio - contropiano-cdt)

Brindisi – GIOVANNI Vantaggiato, l’imprenditore reo confesso dell’attentato di Brindisi del 19 maggio scorso, avrebbe preparato sei bombole per l’esplosione, ma ne avrebbe utilizzato la meta’ perche’ nel bidone per rifiuti ne entravano solo tre. E’ quanto ha riferito Vantaggiato al suo difensore, l’avv. Franco Orlando, durante un colloquio di due ore che il legale ha avuto oggi in carcere con il suo assistito.


Attentato Brindisi: in settimana ricorso Tribunale Riesame.
. Entro la fine della settimana l’avv. Franco Orlando, difensore di Giovanni Vantaggiato, dovrebbe depositare ricorso al Tribunale del Riesame di Lecce contro l’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip Ines Casciaro dopo la convalida del fermo di Vantaggiato sabato scorso. Il ricorso vertera’ sull’aggravante della ‘finalita’ di terrorismo’ contestata a Vantaggiato in relazione al reato di strage in concorso con altre persone. Sulla base di quell’aggravante, l’inchiesta sull’attentato e’ affidata alla Procura distrettuale antimafia di Lecce. (ANSA).



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi