Cronaca

Condanna Custode Amato, Giannatempo: rinnovo la mia stima

Di:

Il sindaco di Cerignola Antonio Giannatempo (STATO@)

Cerignola – “RINNOVO la mia stima a Custode Amato, certo dell’onestà e della meticolosità con cui svolge il suo ruolo di dirigente comunale. Lo invito anzi non solo a non farsi abbattere da quella che, lo ricordo, è una sentenza di primo grado, ma anche a continuare a lavorare intensamente”. Interviene con queste parole il Sindaco, Antonio Giannatempo, sulla vicenda che vede protagonista il dirigente comunale del settore Edilizia Privata, condannato a sei mesi di reclusione per omissione di atti di ufficio, per non aver disposto l’abbattimento di una recinzione in via dei Tulipani.

“Sono stupito e meravigliato di questa condanna – aggiunge il primo cittadino – in considerazione delle qualità professionali ed umane dell’ingegnere, di cui ben conosco la scrupolosità delle azioni”.
Giannatempo invita chiunque, in primis una parte della minoranza, a non strumentalizzare quanto avvenuto, “che dovrebbe invece indurre a maggior prudenza. Per quanto mi riguarda, Amato rimane un punto di riferimento per l’interpretazione delle norme tecniche di attuazione del Piano Regolatore, un prezioso collaboratore a cui ribadisco pienamente e convintamente la mia fiducia”.


Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi