Manfredonia

Inside, avviata procedura mobilità; Bolici arl, “venerdì incontro”

Di:

Inside/Bolici, una passata assemblea fuori la sede in loc. Macchia di Monte Sant'Angelo (STATO@)

Foggia/Manfredonia – “AVVIO della procedura di mobilità” per i lavoratori della Inside srl di Manfredonia, fra le aziende beneficianti dei fondi del II protocollo aggiuntivo del Contratto d´Area, con attività di produzione di componenti ed arredamenti per nautica da diporto, rimessaggio imbarcazioni ed attività di manutenzione delle stesse. “Prossimo incontro in Provincia” per il futuro della Bolici arl di Milano, società interessata al fitto d’azienda dal febbraio 2012 di 64 lavoratori (“24 subito e 40 assumibili con opzione entro 6 mesi dal febbraio 2012”, ndR) della stessa Inside. E’ quanto comunica Urbano Falcone segretario generale della Filca/Cisl, che segue la vertenza con Vitantonio Pasqualicchio della Fillea/Cgil e Severino Minischetti della Feneal/UIL di Foggia.

Con futuro aziendale che sembra delineato, dopo la scadenza della Cigs il 26 maggio 2012, dopo una serie di proteste fuori lo stabilimento in località Macchia, dopo un primo incontro in Prefettura a Foggia, avviata dunque – dalla II^ decade di giugno – la procedura di mobilità “per gli 80 lavoratori della Inside”.

Per l’affittuaria Bolici arl, dell’au Mario Bolici, figlio di Paolo, c’era stata una prima convocazione in Provincia, assessorato del lavoro (ass.Lallo, dirigente ing. Rosiello) per domani alle 11 poi spostato alle 16 del prossimo venerdì 15 giugno. Per l’incontro con l’au Mario Bolici, o rappresentante societario, incontro fissato alle 17 sempre in Provincia invece che nella sede dello stabilimento in loc. Macchia, area ex Enichem. “Con la Bolici arl si discuterà del futuro dei lavoratori interessati al fitto (29?, ndR), delle commesse se presenti o meno, delle mensilità arretrate: febbraio, marzo e aprile (vale a dire tutte le mensilità dalla data di partenza del fitto d’azienda, ndr)”, dice Falcone.

Come già ricordato, dal primo febbraio 2012 c´era stato il fitto di ramo d´azienda dalla INSIDE srl di Manfredonia alla Bolici arl di Milano. “Un’operazione che si aggiunge ad altri 2 fitti interni (“dalla Paolo Bolici ditta individuale di Anzio, Rm, 50 lavoratori su 27 dovrebbero passare alla società Servizi Navali arl di Latina, sempre dal primo febbraio 2012 e per 12 anni, altri 33 dalla Inside International sempre alla Servizi Navali”, dicono i sindacati). Per Manfredonia la scadenza del fitto aziendale dovrebbe avere una durata di 12 anni a partire (in base alle disposizioni dell´articolo 47 legge 29.12.1990, n.428, come modificato dal D.lgs.2.2.2011, n.18 e dal d.lgs.10.09.2003, n 276). ll fitto era stato “disposto per assicurare prospettive di continuità produttiva ai reparti trainanti e certamente costituenti un ramo d´azienda”. La Bolici arl è stata costituita con data di iscrizione 01/11/2011 presso la Camera di Commercio di Milano – da fonti Fillea Cgil – con capitale sociale di € 100.000,00 e con soci Mario Bolici 60%, amministratore unico e Fabiana Bolici socia al 40%, entrambi figli del proprietario della INSIDE Srl Paolo Bolici. “Il resto del capannone è a disposizione della Inside srl non della Bolici”.

Il Durc negativo. Come già riferito, depositati i decreti ingiuntivi dei lavoratori per il recupero degli arretrati (“non solo il pagamento delle numerose spettanze arretrate gennaio, febbraio, marzo e tredicesima per 81 dei lavoratori INSIDE Srl, e le mensilità di Marzo e Aprile 2012 per i 29 lavoratori della Bolici Srl”). Nonostante i proposti passati ad oggi nessun esposto è stato presentato dalle parti alla Guardia di Finanza di Foggia o sedi in Provincia.

INTERROGAZIONE ON.BORDO ALLA CAMERA IL 6.06.2012.. ” (…) la Inside Srl è una delle imprese insediatesi nella zona industriale di Macchia-Monte Sant’Angelo a seguito dell’assegnazione di euro 15.474.000 di contributi pubblici, pari al 70 per cento del valore dell’investimento complessivo realizzato (22.233.000 di euro), che hanno generato 143 posti di lavoro, diventati 118 nel 2011 dopo lunghi periodi di cassa integrazione nel biennio 2009-2011 (…) a fronte dell’apertura formale di una vertenza sindacale la società non ha partecipato a nessuno degli incontri organizzati, anche con la mediazione dall’amministrazione comunale di Manfredonia, per avviare un confronto con i lavoratori e tentare una conciliazione (…) se il Governo, anche in ragione del contributo pubblico a suo tempo riconosciuto all’Inside, non ritenga di convocare al più presto, in sede nazionale, un tavolo di confronto, composto dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali, dai sindacati e dall’azienda, al fine di individuare una soluzione che consenta di garantire il futuro di tutti i lavoratori

MARIO BOLICI A L’UNITA’: “I FORNITORI NON PAGANO”; I COLLEGAMENTI CON LA STX.
Da quanto riporta L’Unità, “alla Servizi Navali (..) consegnata la Divina ci sarebbero stati dei problemi nell’altra commessa gemella, gli interni di una nave da realizzare sempre per i cantieri francesi Stx. Interpellato Mario Bolici, Au Servizi Navali (e Bolici arl, da fonti sindacali, ndR): non vedo problemi nei lavori in corso che non siano i soliti riconducibili al momento di mercato attuale: assenza delle banche (con le quali la Inside e altre società riconducibili a Paolo Bolici avrebbero un’esposizione di milioni non rientrata, ndR), clienti che pagano in forte ritardo perché in difficoltà”. Intanto “la Cgt, la Cgil d’Oltralpe (francese, ndr) denuncia il sistema di Subappalto a Matrioska che dalla Sex finisce alla Bolici e la sofferenza dei lavoratori, anche italiani, che non ricevono gli stipendi da mesi”, così per il giornale nazionale.

BOLICI/INSIDE, LO SPECIALE DI STATO: DAL SEQUESTRO DEL NOE AL PATTEGGIAMENTO DELL’IMPRENDITORE; DAI PRIMI SEGNALI DI CRISI AI FITTI DEI RAMI D’AZIENDA; DAL PIANO BLOCCATO ALL’ARRESTO DEL COMMERCIALISTA ROMANO; DALLE PRESUNTA IRREGOLARITA’ PER IL DURC ALLA PROTESTA DEL 28 MAGGIO 2012

VIDEO (PROTESTA 28 MAGGIO 2012)


Photogallery



Vota questo articolo:
3

Commenti


  • Lorenzo

    Ma come è possibile che nessuno ….tutta la fam. Bolici. Quando dovevano incassare i soldi pubblici erano sempre presenti, ora che devono tirarli fuori dalle loro tasche si inventano qualsiasi scusa per non pagare la gente che ha lavorato onestamente!!!
    Tutto questo non è solo colpa del perido della crisi economica mondiale ma soprattutto della cattiva “gestione” della fam. Bolici, impreditori per caso.
    Stato dove sei??? I politici che hanno “”favorito”” Paolo Bolici dove sono???


  • Presidente

    Dopo 11 anni di lavoro in questa azienda con un gruppo di ragazzi meravigliosi eravamo riusciti a costruire la
    più grande azienda nel navale in un paese privo di lavoro.Grazie a sto ***** è riuscito a distruggere questo grande sogno che eravamo riusciti a costruire.Ora grazie a lui siamo tutti in mezzo ad una strada.Cari politici ve ne state lavando le mani siete complici di questo disastro chiedetevi perché Peppe Grillo sta diventando cosi forte perché io sarò un futuro grillino grazie a voi!


  • EX LAV. CONTRATTO D'ARIA

    Cari amici, dispiace ripetere le stesse cose, giusto tutto quello che dite e scrivete, ma anche giusto dire che la colpa di tutto quello che succede è anche la nostra. Siamo noi che permettiamo con le nostre gesta, con il solito modo di dire – armiamoci e partite – di far fare a costoro tutto quello che vogliono. E’ come un terremoto viene sempre da lontano per cui se quando era il tempo si criticava l’azienda ad assumere un atteggiamento di lungo respiro, allora le cose non sarebbero finite come oggi e cioè – TUTTI A CASA -.
    Meditate amici per la prossima volta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi