Manfredonia

La Torre: “Riccardi chiarisca, rifiuti tramite inceneritore o con Porta a porta”

Di:

Il segretario cittadino Sel avv. Michele La Torre (STATO@)

Manfredonia – “SAREBBE opportuno che il Comune di Manfredonia facesse chiarezza sulla linea politica che intende seguire in merito al problema, che è una delle vere questioni da affrontare con coraggio e determinazione. Si vuole gestire i rifiuti utilizzando l’inceneritore della Marcegaglia oppure si vuole attivare un sistema di raccolta porta a porta? Delle due, l’una. Deciso ciò, si vuole fare una task force e capire come recepire i fondi per attivare il servizio?”. E’ quanto dichiara il coordinatore cittadino di Sel Michele La Torre “in ordine all’ormai spinoso problema della raccolta differenziata e dell’inceneritore (…)” per il quale “è ormai giunto il momento di dire qualcosa in merito, considerata la confusione che ormai regna nella città grazie anche ad una serie di dichiarazioni contrastanti tra loro e non sempre fondate su dati certi”.

“Scienziati del calibro di Connett – candidato premio Nobel nel campo e professionista di fama mondiale – sostengono che gli inceneritori sono dannosi per la salute della popolazione, perché immettono nell’aria nanoparticelle, le quali, se respirate a lungo, si depositano nei polmoni provocando cancri mortali e se si depositano sui terreni li rendono contaminati e pertanto inquinati. Il Comune di Manfredonia intende perseguire questa linea? Lo studio e l’esperienza del prof. Cavallo della Coop. Erica di Alba (CN) (il cui progetto per la differenziata è stato approvato dall’Ente, ndr) ed ex assessore di questo comune permettono di comprendere che fare la differenziata significa risparmiare denaro, poiché si riducono le spese per il conferimento in discarica, e questo risparmio viene distribuito, sottoforma di stipendi, agli operatori ecologici che si occupano della raccolta. I rifiuti differenziati, poi, vengono venduti ai consorzi di filiera, generando un ulteriore ‘aumento di cassa’. A sostegno di tutto ciò l’OCSE afferma che la raccolta differenziata genera 3 posti di lavoro per ogni 1000 abitanti e Manfredonia ne ricaverebbe circa 200. Al contrario, invece, un inceneritore ne impiegherebbe non più di qualche decina, ma con un tasso di inquinamento decisamente molto alto. Noi del SEL di Manfredonia crediamo che dopo lo scempio dell’Enichem tutto questo, la nostra città, non lo merita”.

“Ma come trovare i fondi necessari per avviare questi progetti? Intanto – come ha già dichiarato anche il Sindaco Riccardi durante il meeting del “Rotary club” -, la Regione Puglia ha destinato alla città circa 300 mila euro per attivare il ciclo della raccolta differenziata porta a porta; il progetto è stato fortemente promosso dal SEL ed è stato seguito direttamente da qualche suo componente.Forse è il caso che si sappia che circa un anno e mezzo fa un bando regionale relativo a questo è andato perduto, probabilmente per l’inerzia di qualche assessore comunale. Purtroppo abbiamo una giunta assessorile, la cui età media supera abbondantemente i 55 anni. Chissà se qualcuno di loro sa usare almeno il computer”.

“Il SEL di Manfredonia – fortemente sensibile al problema – è in contatto con l’Università di Bari in ordine ad un brevetto sulle acque reflue e sullo smaltimento dei fanghi biologici. A breve organizzeremo un convegno a Manfredonia dal quale si evinceranno i vantaggi in termini economici ed occupazionali. Non dimentichiamo che ‘raccolta differenziata’ vuol dire anche creare un indotto per l’energia alternativa.”


Redazione Stato



Vota questo articolo:
15

Commenti


  • gino

    caro michele
    hai toccato un punto in cui convergono tanti interessi.
    anzi tantissimi.
    purtroppo.
    l’incerenitore sa da fare.
    i maligni dicono che il nostro sindaco ha già fatto accordi con il sindaco di cerignola, una sorta di patto di non belligeranza, forse penso sulla gestione delle assunzioni, ma penso di no.
    perchè tutti sanno che li gestiranno altri, predecessori.
    vedremo.
    ma caro michele poi non hai più chiarito se il tuo consigliere comunale sta facendo o meno il corso alla mercegallia.
    io veramente spero di no.
    sarebbe scandaloso.


  • Musicista di Borgogna

    Michele hai toccato un tasto dolente, dove esistono forti interessi. A Manfredonia si stanno muovendo in tanti, mi viene in mente una targa, combinazione accanto la sede del tuo circolo.chi meglio di te, sà quanto sia appetibile questo settore.


  • E QUINDI?

    CARO AVV. LA TORRE, E QUINDI?
    NON MI E’ CHIARO IL SENSO DI QUESTO ARTICOLO……….
    PREMETTO CHE, NONOSTANTE IO ABBIA SOSTENUTO RICCARDI DURANTE L’ELEZIONI, OGGI SONO UNO DEI TANTI CITTADINI DELUSO DAL SUO MODO DI GESTIRE MOLTE PROBLEMATICHE DELLA NOSTRA CITTA’, MA IN MERITO ALLA QUESTIONE DELLA DIFFERENZIATA NON MI SENTO DI PUNTARE IL DITO CONTRO QUEST’ AMMINISTRAZIONE, MA SOLO CONTRO NOI STESSI…..
    PRIMA DI LAMENTARCI SUI COSTI DELLA TARSU, DOVREMMO FARCI UN ESAME DI COSCIENZA E DIRE:

    -PERCHE’ LA PERCENTUALE DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA A MANFREDONIA E’SOLO AL 12% CIRCA?

    -IO FACCIO IL MIO DOVERE CIVICO?

    UN MINIMO DI STRUMENTI PER POTER FARE LA DIFFERENZIATA LI ABBIAMO, MANCA SOLO LA MENTALITA’ GIUSTA E LA VOLONTA’ PER FARLA………..
    POI, BEN VENGANO ANCHE DELLE INIZIATIVA PRIVATE CHE POSSONO AGEVOLARE I CITTADINI, FAR AUMENTARE LE PERCENTUALI DI MATERIARE DIFFERENZIATO E DI CONSEGUENZA DIMINUIRE L’INDIFFERENZIATO CHE SMALTIAMO A PAGAMENTO SOPRATUTTO SE QUESTE INIZIATIVE SONO A COSTO ZERO PER L’AMMINISTRAZIONE PUBBLICA,(ES. IL PROGETTO PRESENTATO QUALCHE MESE FA DALLA DOTT.SSA CIVICA IN RIFERIMENTO ALL’APERTURA DI UN ECOPUNTO A MANFREDONIA).
    CHE FINE HA FATTO QUESTA INIZIATIVA LODEVOLE?
    SI E’ ARENATA COME TUTTE LE INIZIATIVE CHE NON PORTANO BENEFICI NELLE TASCHE DI CHI DECIDE?
    A ME SEMBRAVA UN BUON PROGETTO PER UNA PARZIALE RISOLUZIONE DEL PROBLEMA…….
    CONCLUDO DICENDO CHE INVECE DI CONTINUARE A SCRIVERE ARTICOLI DOVE EVIDENZIATE PROBLEMI E RESTATE IN ATTESA DI RISPOSTE PER LA RISOLUZIONE DEGLI STESSI, PERCHE’ NON PROPONETE INIZIATIVE O PROGETTI CHE CI POTREBBERO ESSERE DI AIUTO?
    INTANTO COMINCIAMO A FARE IL NOSTRO DOVERE E CERCHIAMO DI FARE PIU’ SERIAMENTE LA RACCOLA DIFFERENZIATA E AL RAGGIUNGIMENTO DI DETERMINATI OBBIETTIVI, SE NON CAMBIERA’ NIENTE, POTREMMO COMINCIARE AD ARRABBIARCI, MA ADESSO NO……….


  • cicerone

    caro Michele, non ti sei ancora rimesso dalla prima capocciata col Sindaco che ci vuoi riprovare? Non hai ancora capito che i giuochi sono tutti fatti tra il ns. sindaco e quello di Cerignola e che al nostro sindaco si dice che andranno 32 posti, salvo conguaglio? Come puoi sperare che il tuo progetto possa essere preso in considerazione: Il vecchio assessore a cui fai riferimento è morto e sepolto.Ma infine ti chiedo quali interessi hai a rimanere in coalizione se non ti invitano mai?


  • Nick

    Argomento nobile, peccato non si possa dire così dell’intervistato!
    Ci rendiamo conto che siamo arrivati alla frutta….con questa gente?
    Manfredonia non merita questo!


  • !!!!!!!!

    SONO PERFETTAMENTE CONCORDE CON COLUI CHE HA ASSERITO CHE UN PROGETTO LODEVOLE COME QUELLO DELLA DOTTORESSA CIVICA E DELL’ECOPUNTO ORMAI SEMBRA SPARITO, INIZIAMO A PUNTARE SU QUELLO E PERCHE’ NON SE NE SA’ PIU’ NIENTE, MA A QUESTO PUNTO L’UNICA CHE PUO’ DARE UNA RISPOSTA CONCRETA IN QUESTO SENSO E’ SOLO LA DOTTORESSA. PER CUI SE CI VUOLE CORTESEMENTE FARE CHIAREZZA SULLE CAUSE DI QUESTO SILENZIO NE SAREMO BEN LIETI .


  • Vanni

    Ma sel che cosa ha da aspettarsi dall’amm.ne? Continua a proclamarsi forza politica di maggioranza….ma senza avere nulla in cambio. Nessuna rappresentanza istituzionale in giunta , tanto meno in consiglio e in nessun altro carrozzone politico! e pensare che prima dell’uscita dell’ultimo consigliere dal partito (Riccardo) proprio La Torre faceva la voce grossa dicendo che sarebbero confluiti 3 se non 4 nuovi consiglieri! Evidentemente nelle sue fantasie, ma chi è questo politico che può pensare di schierarsi con loro… Farebbero meglio a dichiararsi ed ad agire come forza di opposizione, dato che in città non esite un partito che possa definirsi tale! ma evidentemente manca il coraggio ….e la preparazione!


  • ''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''

    L’avvocato La Torre prima di chiedere chiarezza faccia chiarezza con se stesso visti i suoi trascorsi politici che spaziano dalla destra all’estrema sinistra se così si può definire il partito del poeta governatore che tanti sfracelli ha fatto e fa nella nostra regione.


  • Nazarius

    Ottimo… Hai perfettamente ragione, segretario di Sel. La differenziata è il futuro mentre gli inceneritori, servono a questi loschi malfattori solo ed esclusivamente per rimpinguare le loro tasche o quelle dei loro amici, oltre al clientelismo. Ricordo ai signori lettori che nel nord europa per far funzionare gli inceneritori utilizzano i rifiuti anche di altre nazioni (tipo la nostra), e stanno iniziando a dismetterli. Concordo pienamente con l’analisi di La Torre, sul fatto che chi ci governa e decide, in città e non solo, sono dei dinosauri che in nazioni più avanzati fanno i nonni o al max, se lavorano ancora sono semplici manovali (chiedo scusa ai manovali per il paragone, visto che i politici in questione non lavorano come loro), pensare un pò come siamo messi…..
    La Torre spazzali via, che è giunta l’ora della primavera politica e culturale anche di manfredonia….


  • spartacus

    credo che Sel finalmente si sia schierato dalla parte dei cittadini.. la lotta sarà dura ma credo che questi ragazzi insieme ai grillini possano essere la vera risposta alla ai problemi della nostra città.. non abbiate paura e continuate cosìì


  • Ma a chi la dai a bere?

    La Torre ma chi vuoi prendere in giro? E’ risaputo ormai che il tuo intento e’ mettere mani sulla raccolta differenziata, con tanto di cooperativa messa su ad hoc… Sei buono solo a farfugliare….


  • G.Iaco.

    In merito ai commenti di qui sopra espressi…

    Fate domande e poi?!
    – Credo che domandare all’amministrazione chiarezza sia lecito, non solo per un partito, ma per ogni singolo cittadino!

    – Proporre un’idea?!
    Mi sembra che nell’articolo si evince che c’è una collaborazione con l’università di Bari per presentare qualcosa che può essere di aiuto a minimizzare l’impatto del conferimento rifiuti sull’ambiente… poi il resto è da concertare con chi amministra, non è possibile progettare qualcosa che nessuno vuole. Come se un ingegnere domani si alzasse e iniziasse a disegnare una nuova piazza del popolo… senza che nessuno ne sappia nulla o glielo abbia chiesto! La progettazione del ciclo dei rifiuti è competenza dell’amministrazione a cui TUTTI possiamo e dobbiamo dare un contributo.

    – Partiti.. maggioranze… opposizione.. poltrone e consiglieri?!
    Possibile che si inseguono ancora le solite logiche di partito!? per di più qui sono lamentate da cittadini!!
    Proprio non capite che dovete smetterla di inseguire questi modi di pensare se vogliamo salvare il salvabile?!
    Mi pare che il SEL sia in maggioranza ma sia l’unica forza di rottura … gli altri sono tutti “asserviti” … e vi lamentate di questo?! Forse non c’è stata spartizione?! Forse non c’è stata compravendita?!

    Se qualcuno dice qualcosa di corretto e dissonante lo biasimate. Se nessuno dice niente vi lamentate. Credo che in qualche modo il fatto di uscire con un articolo del genere faccia onore al SEL di Manfredonia perché è una presa di posizione e di rottura nonché di autodefinizione anche nei confronti dello stesso partito a livello nazionale.

    – In ultimo…

    La raccolta differenziata “porta a porta spinta” + “isola ecologica” + “riduzione della produzione di rifiuto” + “trattamento meccanico biologico” + “discarica controllata” sono una ricetta collaudata in tante città di varia posizione geografica e di diversa grandezza.

    Basta usare internet non solo per guardare le partite o leggere i giornali di calcio e si scopre un mondo di alternative.

    L’inceneritore è sbagliato da tutti i punti di vista… le nanoparticelle che cita Michele sono più pericolose di come le ha spiegate brevemente qui.

    Gli inceneritori HANNO sempre BISOGNO di una discarica per conferire i rifiuti residui (SI .. CI SONO RESIDUI ANCHE CON L’INCENERIMENTO!) e la discarica è di tipo “rifiuti speciali e pericolosi”!

    Creare un problema più grande per risolvere un problema mi sembra davvero stupido!

    Senza contare che gli inceneritori sono pagati con i soldi delle nostre tasche!!!

    ………….

    Ora … se qualcuno alza la mano e a voce ferma chiede spiegazioni all’amministrazione di quanto sta facendo… voglia fare o come voglia agire per evitare tutto ciò… credo meriti un applauso…e non delle battutine da comare di periferia!

    Personalmente faccio il mio plauso all’impegno e alla capacità di dire ciò che nessuno dice. Di riuscire a determinarsi senza dipendere da nessuno e senza accettare giochetti politici di scambio di poltrone.

    Qualunque partito avrà il coraggio di dire “pane al pane e vino al vino” quella che è la realtà dei fatti… avrà sempre il plauso e il mio rispetto.

    G.


  • Roberto

    C’è qualcosa che non mi convince: l’inceneritore è funzionante e diffonde diossina in tutta la Capitanata. Vendola (segretario del Sinistra ECOLOGIA(?) e Libertà) è principale responsabile di tanto scempio così come di altri cancrogeneratori costruiti in tutta la Puglia attraverso lucrosi (e poco trasparenti) accordi con il gruppo Marcegaglia. Strano che solo ora che è improbabile tornare indietro o (che i soldi sono già arrivati) qualcuno scopra che l’inceneritori di rifiuti può essere dannoso. Ma fatemi il piacere!


  • michele la torre

    per GINO: leo riccardo non è più consigliere di SEL ( se mai lo è stato), ; sulla questione del corso alla Marcegaglia io non ne so più niente, bisognerebbe chiederlo a lui..
    cordialità. A presto


  • io

    Caro Sel(soli e logorati),ma a manfredonia da chi siete rappresentati?Chi rappresentate?Oltre al problema dell’inceneritore,perche’ non parlate del riordino sanitario che il vostro nichi ha ideato per far scomparire manfredonia?Cosa state facendo per questo problema?

    NIENTE,vi nascondete.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi