Manfredonia

Mattinata, ladri di guard rail: fermati 2 manfredoniani; 18.06 processo (FOTO)

Di:

Ladri di Guard rail, 2 fermi dei carabinieri di Mattinata, compagnia CC Manfredonia (STATO@)

Mattinata – I Carabinieri della Stazione di Mattinata, Comando Compagnia di Manfredonia, hanno arrestato Matteo La Torre, 41enne (nato a Monte Sant’Angelo ma residente da anni a Manfredonia) e Donato Clemente, 46enne (nato a Manfredonia e qui residente) per furto aggravato in concorso, poiché sorpresi in flagranza mentre smontavano e caricavano su di un furgone varie sbarre di “guard-rail” dopo averle rimosse dai margini della strada.


L’operazione.
Da tempo personale dell’Anas aveva denunciato presso quella Stazione Carabinieri vari episodi di furto avvenuti sulla S.S. 89 “Garganica”, nel corso dei quali decine e decine di metri di guard-rail erano stati rimossi e portati via comportando oltre ad un danno economico per il ripristino, anche una seria condizione di pericolo per gli utenti della strada,venendo infatti meno sia le barriere protettive che delimitano la carreggiata che i catarifrangenti che,nell’oscurità, ne segnalano il margine.

I due manfredoniani fermati dai CC (STATO@)

Per tale motivo i carabinieri avevano disposti ripetuti servizi notturni finalizzati alla prevenzione ed alla repressione di tali reati. Nel corso di un pattugliamento, infine, i malfattori sono stati sorpresi in flagranza di reato. Sulla S.S. 89, in località “La Cavola”, i due manfredoniani sono stati colti dai militari proprio mentre caricavano le sbarre su di un furgone di proprietà di uno dei due. Erano 13 in tutto le sbarre già caricate, 3 quelle abbandonate in strada nel vano tentativo di fuga, ed ancora da quantificare quelle cui erano già stati rimossi i bulloni di fissaggio senza che fossero state rimosse dai paletti di sostegno. Ogni sbarra, in ferro, pesa circa 35 kg, ed è lunga circa 5 metri. Tutto il materiale recuperato è stato restituito all’Anas il cui personale si è immediatamente messo all’opera per i lavori di ripristino e messa in sicurezza della strada, mentre il veicolo utilizzato è stato sottoposto a sequestro.


Processo dal 18 giugno.
In base alle notizie emerse, dopo il fermo in flagranza di reato, il giudice del Tribunale di Foggia dr. Scillitani ha convalidato stamane il fermo dei 2 soggetti, dopo la direttissima. Il fermo è stato convalidato con applicazione della misura dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere. Il 18 giugno l’inizio del processo. Entrambi i soggetti sono difesi dall’avvocato Francesco Le Noci del Foro di Foggia.

Redazione Stato, mtl@riproduzione riservata



Vota questo articolo:
13

Commenti


  • bella swan

    ahhahahaha non si lasciano piu’ neanke i guard rail xD la crisi la crisi!!!!!!!! ke fa!!!! 😀


  • Manfredoniano

    Vorrei fare una precisazione riguardo l’articolo.
    I due personaggi vengono definiti “manfredoniani”, ma sarebbe gradito da parte della redazione, specificare che i suddetti due “manfredoniani” sono tali solo per questioni di residenza (forse) e non per nascita!
    Ci bastano già i delinguenti locali, evitiamo di appropriarci anche di quelli provenienti dai paesi e contrade limitrofe!


  • Redazione

    Dati su nota cc; in verifica; La ringraziamo; Red.


  • vergogna

    Giusto Manfredoniano! Abbiamo già i nostri! Che consolazione!


  • Benito

    Sono due macchiaioli………..


  • donato

    I guard rail metteteli all’acqua di cristo
    dove e’ caduta la smart ciao……


  • farfallina

    i manfredoniani nn sono meno carissimo benito……..


  • farfallina

    dimenticavo l’alto è di manfredonia carissimo…….quindi state solo zitti………


  • veritas manfredonia

    ehh la fame cosa fa.


  • costa

    salve prima di tutto solo voi parlate pero’ a dirgli in faccia avete paura delle persone manfredoniani e fuori questo vale per tutti e la fame e queste tasse di m…a che porta a questi eventi nn criticate ma vedete la realta’ come si vive oggi stiamo arrivando in un mondo davvero brutto ese voi avete tanti di quei soldi e normale che nn si crede al digiuno io do il mio cuore ma un ricco nn lo fa anzi e il contrario ciao ai veri amici no a chi sbava x i soldi noi overi ricordate che cacciamo sempre di piu’ di un ricco truffatore


  • costa

    manfredoniano io sono + di te ricorda che una persona fa tutto x i figli e te ne parla un genitore anzi specialmente minori e x dargli tutto quello che un genitore nn dava a noi e lo sai

  • sono tutti commenti inutili ke siano di manfredonia o di fuori nn si puo giudicare xke nn si sanno ifatti ma proviamo aha guardarci intorno e vedere come si vive con tutte queste tasse apposta di giudicare xke nn ci diamo tutti una mossa a far qualcosa con i fatti e nn giudicare gli altri????????


  • GIUSTIZIA

    Il lavoro manca e su questo non ci sono dubbi ma se poi lo si cerca per un sacco di ore in un bar difficilmente si trova da lavorare.Manfredoniani o no teneteli dentro cosi sono due in meno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi