Cronaca

Nuove farmacie, Marmo chiede audizione in III^ Commissione

Di:

Il vice-presidente della Regione Puglia Nino Marmo (An-Pdl) (immagine d'archivio)

Bari – LUNEDI’ 18 giugno la III Commissione Consiliare, presieduta dal Presidente Dino Marino, audirà i rappresentanti del Comitato farmacisti inseriti nella graduatorie per l’assegnazione di nuove Farmacie. Tale audizione era stata richiesta dal Consigliere Regionale PDL, Vice-Presidente del Consiglio Regionale con la seguente lettera.

“Il 25 marzo 2012 è entrata in vigore la L. n. 27/’12 (cosiddetta “legge cresci Italia”) che, all’art. 11 comma 1 ha apportato modifiche alla L. n. 475/’68, abbassando il quorum farmacie-abitanti da 4.000 a 3.300 (in tal modo scatta l’istituzione di molte farmacie in più: in Puglia si parla di oltre 200 farmacie). Lo stesso art. 11 della “legge cresci Italia”, al successivo comma 3, ha stabilito, in ordine alle nuove farmacie istituite in virtù dell’abbassamento del quorum, che “Le Regioni provvedono ad assicurare, entro dodici mesi dall’entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto, la conclusione del concorso straordinario e l’assegnazione delle sedi farmaceutiche disponibili di cui al comma 2 e di quelle vacanti”. Nel prosieguo del medesimo comma 3, però, si legge: “Entro 60 giorni dall’invio dei dati di cui al comma 2, le Regioni bandiscono concorso straordinario per soli titoli per la copertura delle sedi farmaceutiche di nuova istituzione e per quelle vacanti, fatte salve quelle per la cui assegnazione, alla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto, la procedura concorsuale sia stata già espletata o siano state già fissate le date delle prove”.

È proprio il caso della Puglia, in cui vi è una procedura già espletata secondo cui tutte le farmacie istituite nei successivi quattro anni dalla pubblicazione della graduatoria spettano a coloro che si sono posizionati in essa. La Regione Puglia, infatti, ha pubblicato sul BURP del 12 febbraio 2009 un bando di concorso per la formazione di una graduatoria unica di farmacisti idonei per l’assegnazione delle farmacie nella Regione. Detto bando all’art. 11 comma 4 del bando recita: “Tale graduatoria unica regionale della validità di quattro anni dalla sua pubblicazione sul BURP, coerentemente con quanto disposto dall’art. 48 comma 29 della Legge 24.11.2003 n. 326 e dalla L. reg. n. 40 del 31.12.2007, sarà utilizzata per l’assegnazione di sedi farmaceutiche vacanti e/o di nuova istituzione nella Regione Puglia”.


Redazione Stato



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Entità sempre vigile

    Nuove farmacie distributrici di sostanze tossiche per incrementare le già altissime entrate economiche delle LOBBY FAMACEUTICHE? quali nuove malattie ha inventato questa volta la BAYER? quali nuove pillole, pasticche e sostanze tossiche ha intenzione di mettere sul mercato?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi