Capitanata

Truffa assicurazioni, nuovo arresto: 43enne S.Ferdinando

Di:

Il comandante del Comando Provinciale della GdF dr. Lubrano durante la passata conferenza relativa all'operazione APECARD (STATO@ - 16.02.2012)

Foggia – MILITARI della Guardia di Finanza di Foggia hanno eseguito una ulteriore misura di custodia cautelare degli arresti domiciliari nei confronti di V.S. di anni 43, di San Ferdinando di Puglia. Si tratta del conducente del veicolo “APECAR” – che ha dato il nome all’operazione – risultato coinvolto in 10 sinistri fasulli nell’arco di tempo di un anno. (Sviluppo indagini)

Il provvedimento cautelare è stato disposto dal Tribunale del Riesame di Bari – Terza Sezione Penale – che ha deciso in ordine all’appello proposto dalla Procura della Repubblica di Foggia, avverso il provvedimento emesso dal Gip del Tribunale di Foggia, con il quale era stata negata la richiesta dell’anzidetto Ufficio requirente di applicazione della misura della custodia in carcere.

Come si ricorderà, le indagini – coordinate dalla Procura della Repubblica di Foggia e condotte dai finanzieri della Compagnia di Foggia e dall’aliquota del Corpo addetta alla Sezione di polizia giudiziaria presso la stessa Procura – portarono, nei mesi scorsi, all’arresto di altre 3 persone e alla denuncia di altri 66 soggetti che avevano utilizzato documentazione falsa per ottenere risarcimenti di danni relativi ad incidenti stradali mai subiti, quantificati in oltre 220.000 euro.

La frode evidenziò un’elevata insidiosità in quanto non rientrava nella tipica casistica degli illeciti in argomento. Infatti, le truffe erano state perpetrate ai danni di diverse compagnie assicuratrici – ben 12 – con richieste di risarcimenti per micro invalidità non rilevabili clinicamente e per danni meccanici di lieve entità, liquidati in via stragiudiziale, per importi limitati e periodici nel tempo (ognuno oscillante tra i 2/3mila euro).


Redazione Stato@riproduzione riservata


LA PASSATA CONFERENZA STAMPA (APECARD – 16.02.2012)



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi