FoggiaManfredonia
Nota del Presidente del Gruppo Area Popolare alla Regione Puglia

De Leonardis: “Patto per la Puglia, non abbandonare la Capitanata”

Di:

Foggia. Nota del Presidente del Gruppo Area Popolare alla Regione Puglia, Giannicola De Leonardis. “La seduta odierna della Giunta regionale nella Sala del Tribunale di Palazzo Dogana, a Foggia, ha fornito a un’intera comunità l’occasione per manifestare il proprio disagio, la propria delusione e la propria rabbia nei confronti di un Governo regionale ancora percepito come distante, e di scelte apparse quantomeno discutibili nell’elenco dei progetti e delle opere inserite nei finanziamenti rientranti nel ‘Patto per la Puglia’ attualmente in discussione con il Governo centrale.

Sindaci, rappresentanti istituzionali, protagonisti attivi della società civile, del mondo della cultura e delle professioni, delle organizzazioni di categoria hanno all’unisono sottolineato la necessità di una distribuzione più equa delle risorse disponibili, perché continuare a penalizzare la Capitanata, il Gargano, il Subappennino, il Tavoliere, equivale a frenare l’economia della Puglia nel suo complesso. E particolarmente importante è stato l’elenco delle progettualità rimaste sospese nonostante fossero ormai in uno stadio avanzato, dopo anni di studio e lavoro: progettualità che attendono solo di essere finanziate, e che potrebbero sensibilmente migliorare la mobilità e la dotazione infrastrutturale a nord della Puglia. Per questo auspico che alle aperture mostrate dal presidente Emiliano e dagli assessori nel corso del confronto pubblico, seguano azioni concrete di rimodulazione complessiva del ‘Patto per la Puglia’, inserendo anche quei progetti dimenticati e/o accantonati e che potrebbero essere immediatamente finanziabili, con un ritorno significativo altrettanto immediato”.

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati