Foggia
In vigore dal prossimo 1 settembre 2016

Foggia, ok nuovo schema delle tariffe per la sosta a pagamento

Riduzione del costo degli abbonamenti trimestrali ed annuali e istituiti abbonamenti agevolati per gli studenti universitari ed i titolari di esercizi commerciali

Di:

Foggia. La Giunta comunale ha adottato questo pomeriggio la deliberazione con la quale vengono rideterminate le tariffe della sosta a pagamento, lasciando invariato il perimetro delle aree interessate. Il nuovo “tariffario della sosta” entrerà in vigore dal 1 settembre 2016 e dispone una tariffa oraria dell’ammontare di 1 euro. L’abbonamento di mezza giornata – nella fascia mattutina o pomeridiana – costerà invece 3 euro, mentre quello giornaliero avrà un costo di 4,50 euro. Gli abbonamenti settimanale, mensile, trimestrale ed annuale, infine, costeranno rispettivamente 15 euro, 50 euro, 120 euro (rispetto ai precedenti 140 euro) e 350 euro (rispetto ai precedenti 500 euro).

Sul fronte delle tariffe ridotte e degli abbonamenti agevolati, la tariffa oraria nelle aree adiacenti gli Ospedali Riuniti in viale Pinto avrà un costo di 0,50 euro. Il costo dell’abbonamento dalla seconda auto in poi per i residenti nelle aree interessate dalla sosta tariffata è stato ridotto e passerà dai precedenti 150 euro a 120 euro. Per questa categoria, inoltre, il provvedimento adottato dall’esecutivo di Palazzo di Città dispone l’esenzione dal pagamento della sosta per un veicolo per ogni nucleo familiare residente senza diritto a stallo riservato, previo rilascio del relativo permesso che consisterà in un apposito talloncino plastificato anticontraffazione, il cui costo è determinato in 25 euro – corrispondenti esclusivamente al costo vivo del tallocino – e che avrà validità annuale. Importanti novità, inoltre, per gli studenti universitari, che potranno beneficiare di un abbonamento annuale – valido esclusivamente nelle aree adiacenti le singole sedi dell’Università degli Studi di Foggia, l’Accademia di Belle Arti, il Conservatorio “Umberto Giordano” e la Biblioteca Provinciale “La Magna Capitana” – dal costo di 50 euro.
Introdotto anche un abbonamento agevolato per i commercianti, del costo di 120 euro, di validità annuale e utilizzabile esclusivamente nell’area sulla quale insiste l’esercizio commerciale.
Previsti, infine, pacchetti abbonamenti annuali e mensili richiesti da Enti pubblici e privati a beneficio dei loro dipendenti che godranno di uno sconto del 10% per un numero di abbonamenti compreso tra i 10 ed i 20; del 15% per un numero di abbonamenti compreso tra i 20 ed i 40; del 20% per un numero di abbonamenti compreso tra i 41 ed i 100; del 25% per un numero di abbonamenti superiore alle 100 unità.

«Si tratta di un provvedimento importante, che interviene sull’ammontare delle tariffe in modo oculato e che offre anche alla società di trasporto Ataf SpA un canale di finanziamento particolarmente prezioso nella fase economica vissuta dall’azienda – commenta il sindaco di Foggia, Franco Landella –. I ritocchi che abbiamo operato al precedente tariffario, dunque, vanno in questa direzione, con alcune novità significative come la riduzione del costo degli abbonamenti trimestrali ed annuali e per le seconde auto e l’introduzione degli abbonamenti agevolati riservati agli studenti universitari, che ho incontrato questo pomeriggio assieme ai componenti il Forum dei Giovani per illustrare questa nostra decisione, ed ai titolari di esercizi commerciali».

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Redazione

    Area Nuova e Forum dei Giovani: “Il nuovo tariffario della sosta è un grandissimo successo”
    A seguito dell’incontro tenutosi lunedì scorso presso il Comune di Foggia, i rappresentanti dell’Associazione studentesca Area Nuova, del Forum dei Giovani e del Consiglio degli Studenti dell’Università di Foggia esprimono tutto il proprio gradimento per il prezioso grado di attenzione mostrato dall’amministrazione comunale nei confronti degli studenti universitari foggiani che ha portato all’approvazione, da parte della Giunta Comunale, del nuovo tariffario della sosta a pagamento. Per la prima volta gli universitari avranno la possibilità di sottoscrivere un abbonamento annuale con l’azienda di trasporti A.T.A.F., al costo limitatissimo di 50 €, per poter parcheggiare la propria auto presso le zone adiacenti i plessi universitari, la Biblioteca Provinciale, l’Accademia delle Belle Arti ed il Conservatorio. “Avevamo chiesto all’amministrazione comunale di tenere in considerazione le esigenze di quegli studenti che quotidianamente utilizzano i propri mezzi per recarsi in Università, perché provenienti dalla provincia o dalle zone periferiche della città, ed il risultato che ne è venuto fuori è senza dubbio ben oltre le nostre più rosee aspettative” – dichiara il Presidente del Consiglio degli Studenti Universitari Guido Di Toro – “ È una battaglia che portiamo avanti da diverso tempo e non possiamo che essere entusiasti per l’elevata attenzione mostrata in favore della mobilità e delle esigenze economiche degli studenti universitari. A tal proposito desideriamo ringraziare l’amministrazione comunale, nella persona del Sindaco, dott. Franco Landella, l’Assessore Claudio Amorese che ha condotto questa operazione insieme al consigliere comunale Salvatore De Martino, delegato ai rapporti con le società partecipate.” Un ruolo attivo in questa iniziativa, infine, è stato svolto dal Forum dei Giovani di Foggia, il cui Presidente, Francesco Lasalvia, dichiara: “Questa scelta indica la volontà di agevolare gli studenti foggiani che decidono di investire nell’Università della propria città, una piccola ma grande Università, come dimostrano le ultima classifiche del Censis. Abbiamo sempre desiderato una città universitaria, un territorio a misura di studente e questa è certamente la strada giusta”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati