ManfredoniaMonte S. Angelo
"Un’esperienza unica e dall’alto valore formativo"

“Non c’è più religione”, del Carmine “Un’esperienza unica”

"La Daunia Production ha in agenda altre importanti collaborazioni"

Di:

Monte Sant’Angelo. Si sono concluse lo scorso lunedì le riprese di “Non c’è più religione”, prodotto da Cattleya per la regia di Luca Miniero, con protagonisti Claudio Bisio, Alessandro Gassman e Angela Finocchiaro. Girato interamente tra le Isole Tremiti e Monte Sant’Angelo, il film ha visto impegnata la casa di produzione foggiana “Daunia Production” che ha fornito il proprio servizio di location management, casting e assistenza alla produzione. “Un’esperienza unica e dall’alto valore formativo – spiega il titolare Pierluigi del Carmine – che ha coinvolto alcuni dei luoghi più belli della nostra provincia. Al di là del coinvolgimento delle maestranze e, in generale, delle strutture commerciali e della popolazione locali che ha inciso non da poco sull’economia territoriale, mi preme far presente come questa produzione si sia rivelata fondamentale dal punto di visto promozionale, con gli attori del film che non hanno perso occasione per pubblicizzare le nostre bellezze attraverso i propri profili social. Abbiamo avuto la prova tangibile di come iniziative di questo genere rappresentino un vero toccasana per il nostro territorio, che continua a incantare quanti hanno la fortuna di poterlo visitare”.

Dopo l’esperienza con la casa americana Warner Bros a Castel del Monte e quella appena terminata con Cattleya, la Daunia Production ha in agenda altre importanti collaborazioni. “Grazie all’Apulia Film Commission e alla disponibilità delle amminsitrazioni locali e della popolazione tutta, il nostro territorio si sta consolidando come scenografia naturale per le future produzioni cinematografiche, che, speriamo, continueranno a raggiungere la nostra provincia anche nei prossimi mesi. Una grande soddisfazione – conclude del Carmine – per quanti, come noi, hanno sempre scommesso su questa terra, che per quanto difficile e complessa, continua sempre a stupirci”.



Vota questo articolo:
2

Commenti


  • Non c'è più religione

    Complimenti a tutta la troupe, in particolare allo scenografo
    Matteo la Torre che ha lavorato con professionalità, impegno e dedizione.


  • tony

    Queste iniziative servono tantissimo al nostro territorio,fanno conoscere le bellezze della nostra terra..bravissimi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati