Stato prima
10 feriti in gravi condizioni

Scontro treni in Puglia, si cercano ancora dispersi. 27 vittime

I Vigili del fuoco stanno operando tra le lamiere con attrezzature speciali

Di:

Bari. Sono andati avanti per tutta la notte i lavori attorno ai resti del drammatico scontro frontale tra due treni sulla linea a binario unico tra Corato e Andria, in Puglia. I Vigili del fuoco stanno operando tra le lamiere con attrezzature speciali, gruppi da taglio a motore e oleodinamici e lance termiche e con nuclei cinofili per attività di ricerca. Sono state separate le carrozze integre da quelle incidentate per favorire le operazioni di ricerca di eventuali ulteriori dispersi

Al momento, confermano fonti del Dipartimento della Protezione Civile, il bilancio ufficiale resta dunque quello della tarda serata di ieri: 27 morti accertati e 15 feriti ancora ricoverati negli ospedali pugliesi, di cui una decina in gravi condizioni. Lo riporta l’ANSA.

L’Ordine degli Psicologi della Puglia, impegnato con uno staff di psicologia dell’emergenza a far fronte alle necessità d’aiuto emerse in seguito all’incidente ferroviario di ieri, rende noto che i seguenti servizi territoriali delle province di Bari e BAT sono attivi per offrire sostegno psicologico ai familiari delle vittime:

CSM BARI – Via Pasubio 173 – tel. 0805842103;
PRESIDIO BARI – Via Quasimodo 37 – tel. 0805842648;
PRESIDIO BARI – Via Sassari 1 – tel. 0805843924;
PRESIDIO VARI – Via Podgora 71 – tel. 0805842656;
PRESIDIO S. SPIRITO – Vico Traversa 2 – tel. 0805843073.

Per la provincia BAT è operativo il telefono 0883 299924 del CSM di Andria che si occuperà di fornire il contatto telefonico del servizio più appropriato alle singole esigenze:

CSM ANDRIA – Via Lisbona, 24;
CSM Barletta – Vecchio Ospedale;
CSM Trani – Ospedaletto Vecchio;
Ambulatori di Canosa, Minervino e Spinazzola,a Margherita di Savoia a Bisceglie.

Per Neuropsichiatra Infantile sono attivi ambulatori in quasi tutti i paesi della BAT. Si consiglia di chiamare la sede centrale di Andria allo 0883 299925 o 0883299932 che fornirà contatti ed indirizzi appropriati.

Il nunero di telefono della direzione del DSM e 0883 299901 o 02 finale per fax 299931.

RENZI. “Accanto alle famiglie delle vittime e a tutto il popolo pugliese in questo momento di dolore atroce. Voglio che risuoni forte il grazie degli italiani per la straordinaria professionalità dei soccorritori che hanno reso meno pesante un bilancio di morti comunque assurdo e inaccettabile”.

MENNEA. “In un momento di grande e profondo dolore, non posso non ringraziare e apprezzare l’impegno di forze dell’ordine, vigili del fuoco, volontari e operatori della protezione civile. Certo non avremmo mai voluto assistere a questa tragedia immane, ma la macchina della protezione civile ha funzionato”. Lo dice Ruggiero Mennea, presidente del comitato permanente di Protezione civile regionale, che ha avuto un ruolo attivo nel coordinamento delle operazioni di recupero dei cadaveri, assistenza ai feriti e alle famiglie coinvolti nello scontro ferroviario di questa mattina lungo la linea ferroviaria Bari Nord, tra Andria e Corato. “Pur nella tragedia – conclude – i pugliesi hanno saputo dimostrare grande solidarietà e i ragazzi della protezione civile sono stati in prima linea per aiutare chi aveva bisogno”.

TRAGEDIA FERROVIARIA: DICHIARAZIONI DEL SINDACO DI CORATO MAZZILLI E DEL PRESIDENTE ANCI PUGLIA SEN. PERRONE. Tragedia ferroviaria: Le dichiarazioni del Sindaco di Corato Massimo Mazzilli e del presidente Anci Puglia Sen. Luigi Perrone. “Sono profondamente addolorato per l’immane tragedia verificatasi questa mattina che ha distrutto inermi vittime, le relative famiglie e le rispettive comunità cittadine. – ha dichiarato il sindaco di Corato Massimo Mazzilli – Al tempo stesso, sono fraternamente vicino alle famiglie delle vittime e dei feriti in questo straziante frangente: la cittadinanza tutta di Corato si stringe intorno familiari e per il mio tramite esprime loro il più sentito cordoglio.Personalmente sono accorso subito sul luogo della sciagura apparsa da subito apocalittica: in ogni caso sono scattati subito i soccorsi, tuttora in corso, prestati con grande generosità e competenza da parte di tutti. Subito dopo l’incidente è stato prontamente attivato, presso il Comune di Corato il Centro Operativo Comunale per la Protezione Civile che ha coordinato e coordina tuttora i soccorsi. Desidero per questo fortemente ringraziare tutti i soccorritori, le Forze dell’Ordine, i volontari, la gente comune, che hanno profuso il massimo impegno per prestare aiuto”.

“Ho appreso della tragedia mentre ero in viaggio con il Direttore generale Trasporti di Ferrotramviaria Massimo Nitti. – ha dichiarato il presidente Anci Puglia sen. Luigi Perrone, ex sindaco di Corato. – Sono sconvolto per la gravità dell’accaduto e scosso per il coinvolgimento di tanti nostri concittadini. Appena atterrati a Roma, abbiamo immediatamente deciso di ritornare a Bari per seguire l’evolversi di questa immane tragedia. Il primo pensiero va alle famiglie e alle persone care delle tante vittime, a cui esprimo il mio cordoglio. La speranza è che questo bilancio già drammatico non peggiori ulteriormente. In attesa che sia fatta chiarezza, credo sia doveroso ringraziare le forze dell’ordine, la protezione civile e i vigili del fuoco, intervenuti tempestivamente e che da ore sono a lavoro con massimo impegno”.

renzi

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati