Cronaca
L’autobus n.2 della linea urbana, percorreva, in perfetto orario, il tragitto previsto

“Va troppo piano” e aggredisce autista Amtab a Bari

Giunto al capolinea, l’autista si è recato presso il locale pronto soccorso

Di:

Bari. Un 50/enne barese, pregiudicato, ha ritenuto bene finire la convulsa giornata di ieri sera prendendosela con l’autista di un autobus, dipendente dell’AMTAB S.p.A di Bari, ritenuto colpevole di aver percorso il previsto tragitto fino al capolinea di via Maratona, andando ad una velocità “troppo lenta”. L’autobus n.2 della linea urbana, percorreva, in perfetto orario, il tragitto previsto, quando alle ore 22,30, in prossimità del capolinea, l’ultimo passeggero rimasto a bordo, ha ritenuto bene aggredire l’autista, un 35enne barese, colpendolo con due pugni al volto perché, a suo modo di vedere, era andato “troppo piano”. La violenta azione non ha avuto risposta da parte del giovane autista che ha ritenuto opportuno chiamare il pronto intervento 112. Dopo pochi minuti, inviata dalla locale centrale operativa, è sopraggiunta sul posto una pattuglia del Nucleo Radiomobile che, constatati i fatti, ha provveduto ad identificare l’autore dell’aggressione, denunciandolo alla competente A.G. per lesioni personali. Giunto al capolinea, l’autista si è recato presso il locale pronto soccorso per le cure del caso, ottenendo dal personale sanitario una prognosi di gg.10 s.c..



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Pasquale

    Quelle sono best.. che vanno rinchiuse in gabbia… e non lasciarle libere.
    Semmai non ha pagato nemmeno il biglietto.
    Mahhhh.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati