Manfredonia
Oggi la Ricerca Partecipata di Manfredonia diventa per la Regione Puglia un modello esportabile in altre realtà martoriate come Taranto e Brindisi

#Arsenico40 Il “modello Manfredonia” approda in Regione!

I dati ufficiali presentati il 16 giugno in Aula Consiliare a Manfredonia ci hanno delineato inequivocabilmente tutte le implicazioni del terzo scenario del protocollo di studio sottoscritto dal Comune con i cittadini e il comitato scientifico


Di:

Manfredonia. E così lo Studio Epidemiologico Partecipato avviato nel 2015 dal Comune di Manfredonia e cofinanziato dal CNR è giunto in Regione l’11 luglio scorso per la “sigla” di quell’accordo preso dal Presidente della regione Emiliano a settembre 2016 in occasione del Quarantennale a Manfredonia.

L’incontro, alla presenza del dottor Giovanni Gorgoni, della dottoressa Lucia Bisceglia, della commissione scientifica: prof Annibale Biggeri, dott Emilio Giannicolo, dott.ssa Mariangela Vigotti, dott.ssa Cristina Mangia e delle rappresentanti del coordinamento cittadino Ambiente e Salute, Rosa Porcu e Michela Quitadamo, ha portato ad una intesa per proseguire lo studio sulla coorte della popolazione a partire dal 1976 ad oggi.

In continuità con lo studio precedente, anche in questa seconda fase si prevede la presenza della commissione scientifica e dei rappresentanti dei cittadini. Dai prossimi incontri, al tavolo siederà anche l’ ARPA: un passaggio, questo, fondamentale che sottolinea la strettissima correlazione tra Ambiente e Salute.

I dati ufficiali presentati il 16 giugno in Aula Consiliare a Manfredonia ci hanno delineato inequivocabilmente tutte le implicazioni del terzo scenario del protocollo di studio sottoscritto dal Comune con i cittadini e il comitato scientifico. La nuova fase di approfondimento avrà durata di 18 mesi.

In questo lasso di tempo sarà necessario aprire una prospettiva operativa che faccia chiarezza sullo stato del territorio, approntando una mappatura precisa degli inquinanti nella terra e nel mare. Sarà inoltre doveroso ed improcrastinabile verificare lo stato di avanzamento della bonifica dell’ex sito Enichem. E mentre gli scienziati continuano lo studio, il Coordinamento cittadino avrà nel centro di documentazione e ricerca storica un “luogo” dove raccogliere le istanze, le conoscenze e le proposte, dei cittadini e delle cittadine, per portarle nelle varie sedi istituzionali.

Oggi la Ricerca Partecipata di Manfredonia diventa per la Regione Puglia un modello esportabile in altre realtà martoriate come Taranto e Brindisi.

Ora è tempo di partecipare.

Insieme si può!

Il Coordinamento cittadino si riunisce il secondo e quarto giovedì del mese presso il centro A.Merini. Prossimo incontro settembre 2017. L’8 o il 22 settembre un “tavolo istituzionale”a Manfredonia per la stipula dell’accordo, sempre con la presenza di rappresentanti del Coordinamento cittadino.

Potete anche ricordare il sito www.ambientesalute.it

#Arsenico40 Il “modello Manfredonia” approda in Regione! ultima modifica: 2017-07-13T12:11:48+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi