Capitanata

Rifiuti, villa e centro polivalente per l’estate dell’Amministrazione Tarantino


Di:

Orta Nova. “A seguito di un’ autoconvocazione del consiglio comunale presentata da un gruppo di consiglieri della minoranza, ed a seguito della presentazione da parte del Consigliere comunale Lorenzo Annese, di UNA MOZIONE PER LA REVOCA DELLE FAMIGERATE DELIBERE NN. 17 E 18 DEL 27 MARZO 2017, con le quali Il Sindaco Tarantino e la sua maggioranza avevano approvato l’aumento della TARI 2017 dall’ 80 al 125% per le abitazioni, e dal 100 al 500% per le attività commerciali, viene convocata, per il 13 LUGLIO ALLE ORE 12,30 la conferenza dei capigruppo per la determinazione della data del consiglio comunale richiesto” è quanto dichiara sulla sua pagina Facebook il consigliere comunale di minoranza, Lorenzo Annese.

Ieri intanto si è tenuto un tavolo tecnico sull’emergenza rifiuti presso il municipio a cui hanno preso parte il legale dell’Amministrazione Tarantino ed i tecnici competenti in materia.
Travagliati e caotici i giorni scorsi per il Comune dei 5 Reali siti.

Tante le questioni da discutere.

Riapertura della villa comunale il giorno 8 luglio dopo i lavori di risistemazione promessi dalla Giunta. La villa ora però appare ancora agli occhi di alcuni versare in uno stato di incuria. Manca un prato verde rigoglioso.

“Anche la villa comunale gode di un percorso salute . Buon divertimento a tutti soprattutto agli sportivi e ai bambini.
Il Sindaco e l’Amministrazione Comunale” posta su Facebook, Antonio Attino, membro dell’Amministrazione Tarantino.
Nel mese di giugno scorso però una delegazione capeggiata dal consigliere comunale dei “I Riformisti”, Lorenzo Annese, si è recata in Villa ed avrebbe trovato questa situazione.

“Alberi di alto fusto secchi, tutte le Palme giganti distrutte dal Punteruolo Rosso, prato verde inesistente, spazi per i giochi con erbacce altissime e secche, aree a sedere per i cittadini piene di erbacce, fontanelle chiuse, sedili divelti, staccionata perimetrale, abbattuta” secondo quanto ha postato sulla sua pagina Facebook.
Pare che la villa comunale sia stata fatta oggetto anche di atti vandalici per contrastare i quali si sta pensando ad un servizio di vigilanza più stringente come dichiara un addetto ai lavori, Emanuele Zanni.

Il 22 luglio prossimo scadrà il contratto per gli attuali gestori del Centro Polivalente “Don Michele Ventrella” con la possibilità che questo debba chiudere i battenti.
La chiusura però pare non sarà definitiva secondo il parere del presidente del consiglio comunale dott. Giuseppe Moscarella. “Bisognerà rifare la gara d’appalto per l’attribuzione della gestione del Centro, ma questo poi dovrebbe riaprire”.
E poi i rifiuti, la Tari, la SIA.

Dopo le proteste del Comitato di tutela del cittadino e la delibera con cui l’Amministrazione comunale decideva per l’uscita del Comune dal Consorzio e da SIA le cose non sono affatto migliorate.
A casa degli ortesi le bollette con tariffe raddoppiate sono arrivate e nel frattempo è scoppiata la polemica tra SIA e Amministrazione Comunale.

Dalle rispettive pagine Facebook, Nicola Iungo (ingegnere membro del direttivo SIA) e Dino Tarantino si sono lanciati messaggi inequivocabili.

“Attendo il suo intervento in consorzio per replicare. Dimenticavo porti con lei il suo deliberato Pef in consiglio comunale e ultimo verbale di incontro tenuto in Comune dove mi chiedeva che a fronte di 1.000.000 euro avrebbe voluto la cosiddetta differenziata porta a porta, quando appunto come ricorda a tutti la transazione per i costi sostenuti piu’ contratto servizio reso (con scadenza 23 giugno 2017) era pari nel totale a 1.000.000. Dica ai suoi cittadini che mentre chiede soldi per una tari triplicata, alla SIA sta dando 560.000 o giù di lì euro per operare senza contratto. Servizio che noi onoriamo addirittura anche con notturno (costi maggiorati). In conclusione la invito a sedersi in consorzio per discutere in maniera propositiva come tutti gli altri sindaci stanno facendo e di non fare solo proclami inutili su social. Le ricordo che lei è ancora il vice presidente del consorzio proprietario di SIA”. Le parole di Iungo.
A queste sono seguite quelle di Dino Tarantino.

Gentilissimo Nicola Iungo riterrei anch’io sia più giusto discutere la cosa nelle sedi appropriate ma mi corre l’obbligo risponderle che prima di blaterare con inopportuni commenti circa la Tarie il Pef adottato ad Orta Nova, E’ NECESSARIO CHE LEI FACCIA IL PROPRIO DOVERE! Ripulisca il paese e risponda alle autorità giudiziarie competenti e poi magari abbia la responsabilità di venire a discutere con uno dei suoi clienti /proprietari su come eventualmente continuare il rapporto di lavoro nel pieno rispetto dei ruoli di entrambi. Le sue insinuazioni sulla Tari sono gravi e dette da un addetto ai lavori sono davvero vergognose perché sa bene che nella tassa confluiscono non solo gli aumenti di Sia, ma anche l’ecotassa regionale e i maggiori costi per il conferimento nella discarica di Grottaglie! ! Troppo comodo vendere alla gente ignara di tutti questi tecnicismi la sua verità, venga a discuterne con chi di competenza e nel contempo ottemperi alla diffida e alla ordinanza odierna. …FACCIA CIO’ PER CUI È PAGATO“.

Intanto tra sabato 8 e domenica 9 luglio i cassonetti sono stati lasciati colmi di rifiuti, pare per una sorta di rivalsa da parte di SIA per l’uscita del Comune ortese dal Consorzio. E il sindaco ha incaricato un’azienda di Volturino, la EcoAlba, di provvedere al servizio di raccolta rifiuti.

Nei giorni seguenti, stando a ulteriori interventi sulla sua pagina Facebook, il consigliere comunale Lorenzo Annese avrebbe chiesto un intervento nella questione al presidente della Regione Puglia, Emiliano e al responsabile del servizio igiene e raccolta rifiuti a livello regionale, Grandaliano. Simile iter sarebbe stato seguito dalla giunta comunale.
Dalla sezione Forza Italia di Orta Nova è partita la richiesta di rateizzazione delle quote TARI e il richiamo ad un maggior senso di responsabilità da parte di Consiglieri e Giunta Comunali.
“La risoluzione del problema SIA e l’uscita dal Consorzio di Igiene ambientale del bacino Fg4 richiedono tempi lunghi. Sarebbe interessante sapere cosa pensa la Regione Puglia in merito all’annoso problema dei rifiuti solidi urbani” dichiara Moscarella, presidente del Consiglio Comunale.

Daniela Iannuzzi

Rifiuti, villa e centro polivalente per l’estate dell’Amministrazione Tarantino ultima modifica: 2017-07-13T13:13:27+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi