CronacaStato prima
Il sicario ha bussato all'abitazione del vigile urbano e lo ha fatto uscire in strada

Barile, vigile urbano ucciso. Uomo confessa

In paese, sconvolto dal fatto, è stata annullata la "Notte barilese", prevista stasera

Di:

(ANSA) – BARILE (POTENZA), 13 AGO – Un vigile urbano di Barile (Potenza) – Remo Giuliano, di 57 anni – è stato ucciso stamani davanti alla sua abitazione, nel centro del paese, da una persona che gli ha sparato più volte con una pistola e poi è scappata. Secondo una prima ricostruzione del delitto fatta dai Carabinieri del comando provinciale di Potenza – che hanno in mano elementi per identificare a catturare l’assassino – il sicario ha bussato all’abitazione del vigile urbano e lo ha fatto uscire in strada, sparandogli subito dopo. Giuliano è morto all’istante. In paese, sconvolto dal fatto, è stata annullata la “Notte barilese“, prevista stasera.

(ANSA) – POTENZA, 13 AGO – Ha sparato uccidendo un vigile urbano davanti casa, poi è fuggito e infine ha telefonato ai carabinieri confessando l’omicidio; all’origine del gesto, con tutta probabilità, un movente passionale. L’uomo sospettato di essere l’assassino di Remo Giuliano, vigile urbano di 57 anni ucciso questa mattina a Barile (Potenza) è stato fermato dai Carabinieri ed è ora interrogato dagli investigatori e da due magistrati della Procura della Repubblica di Potenza. Si tratta di Alessandro Caccavo, di 64 anni. Ai carabinieri ha consegnato la pistola usata per commettere il delitto, con la quale ha sparato cinque colpi.

http://www.cn24tv.it

http://www.cn24tv.it – CARABINIERI, INTERVENTO



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi