Politica

Fiera del Levante, Opposizione contro il Governatore: “inadeguato”

Di:

Governatore Vendola

Attacchi dell'opposizione al Governatore Vendola dopo il discorso alla Fiera del Levante (image: adnkronos)

Bari – “IL ministro Fitto a nome di tutto il Governo ha illustrato suo piano strategico e concreto per il Sud in otto punti e per cento miliardi di lire. Siamo a metà dell’opera e ora tocca anche e soprattutto alle Regioni fare la loro parte rispondendo a quell’appello di responsabilità lanciato da Fitto al termine del discorso. Vendola purtroppo ha confermato un atteggiamento astioso contro il Governo e dannoso per la Puglia. Peraltro anche il suo discorso Discorso Vendola è stato più da Fiera delle vanità che da Fiera del Levante. Ha parlato della Puglia delle Fabbriche di Nichi non di quella che lavora e produce, ossia quella che lui ha abbandonato per coltivare quella del consenso politico”. La nota è stata resa dal presidente del Gruppo consiliare Pdl, Rocco Palese.

PALESE, VII COMMISSIONE: “NON CI SENTIAMO GARANTITI” – Sempre Palese in riferimento alla Vii commissione consiliare: “In merito alla situazione di emergenza democratica tuttora esistente nella VII commissione consiliare permanente della Regione Puglia, riconosciamo al presidente del Consiglio Introna il merito di aver fatto numerosi tentativi e di aver avanzato proposte per sanare un vulnus che, però, per noi, resta tutto ancora in piedi. Non c’è stato alcun atto politico concreto, né di scuse da parte del presidente Vendola e della maggioranza nei confronti della opposizione maggiormente rappresentativa. Anzi, ci siamo sentiti dire che la VII commissione è una commissione ordinaria e non ‘di garanzia’, tanto che provocatoriamente abbiamo presentato una proposta di legge per la sua soppressione. La buona volontà del presidente del Consiglio – ha detto Palese – non può bastare a sanare una violenza della democrazia che Vendola e la maggioranza continuano a reiterare quotidianamente, ripetendo di voler andare avanti nella volontà politica di cambiare lo Statuto e la Legge elettorale in quella commissione e in questa situazione. Non possiamo consentire che a colpi di maggioranza e senza il contributo di chi rappresenta la volontà di metà dei cittadini, vengano cambiate regole fondamentali per la vita democratica della Regione e dei pugliesi”.

FIERA, CASSANO: EMILIANO E VENDOLA SI CONFERMA INADEGUATI – “d un appello del ministro Fitto, quindi dell’intero Governo nazionale, ad abbandonare lo scontro politico per prendere insieme la strada del confronto di merito sui problemi della Puglia e del Sud, il sindaco Emiliano e il presidente Vendola rispondono quasi con l’insulto”. E’ quanto dichiara il vicecapogruppo vicario del Pdl alla Regione, Massimo Cassano. “Si conferma così – aggiunge Cassano – la loro totale inadeguatezza ed irresponsabilità istituzionale. Continuano entrambi a cercare visibilità personale piuttosto che mettersi responsabilmente a lavorare per i propri territori”


ZULLO – “Il nostro presidente Vendola ha perso una buona occasione per surclassare il Sindaco Emiliano. Emiliano per una semplice campagna elettorale come candidato Sindaco prometteva trentamila posti di lavoro e lui, Vendola, così bravo nell’illudere la gente, solo undicimila per le primarie? Da come l’ho visto in fiera, mi sembra un po’ abbattuto. Non sarà che con l’allontanarsi delle elezioni politiche, ha capito che tutti i nodi delle sue promesse, delle sue chiacchiere e della sua cattiva gestione verranno al pettine?”, ha detto in una nota il consigliere regionale del Pdl, Ignazio Zullo.

Damone (PPDT): “Vendola perde il confronto con Fitto e si arrabbia” “Il commento rabbioso e villano di Vendola al discorso inaugurale della Fiera del Levante del ministro Fitto è in realtà la dimostrazione che questi ha stravinto il confronto con il noto pifferaio magico di Terlizzi sulle tematiche concrete delle politiche per il Mezzogiorno – ha detto in una nota il capogruppo della PpdT Francesco Damone – Al solito poema, esso sì ‘vacuo’, infarcito di svolazzi retorici e di concetti esoterici nel segno dell’immancabile auto-beatificazione del ‘governatore’ (che tutto fa tranne che governare una Regione che, non a caso, detiene il record negativo di perdita di posti di lavoro negli ultimi anni e non è più nemmeno in grado di emettere un solo mandato di pagamento), è seguita la relazione asciutta e sostanziosa di un governante vero, che ha tracciato un piano ambizioso quanto realistico per il rilancio dell’intero Sud fondato su progetti concreti, risorse reali e tempi certi, a seguito peraltro di una fortissima investitura che ha a sua volta ulteriormente imbestialito un invidiosissimo Vendola. La Puglia – ha detto Damone – ha potuto così verificare la diversità assoluta che intercorre tra il governo del fare e le prassi della mistificazione, peraltro già evidente nel raffronto sempre più inequivocabile tra la Regione lasciata da Fitto, con il bilancio in ordine, riforme epocali già varate, problemi storici come quello dell’approvvigionamento idrico dotati di finanziamenti e di progetti, questioni strategiche come quella dei rifiuti in via di avanzata soluzione, una sanità in corso di ottimizzazione e con i conti a posto e quella rovinata da Vendola, che senza la benevolenza del governo nazionale tra qualche mese non potrebbe pagare nemmeno gli stipendi del personale sanitario, che è riuscita a spendere (quando già il 2010 declina) soltanto il 6% delle risorse comunitarie 2007-2013, che non è più nemmeno in grado di spendere le restanti per l’irresponsabile e reiterata violazione del ‘Patto di stabilità’ cosa di cui ha avuto perfino l’impudenza di vantarsi, con le discariche colme e senza gli impianti di smaltimento, e senza che nessuna nuova opera né nessuna nuova industria abbiano portato linfa al sistema-Puglia”.
< Secondo Damone, "per esorcizzare questo confronto, Vendola aveva fino ad ora scatenato a tempo pieno contro Fitto un suo ex assessore, del cui apporto nel suo governo ha finora peraltro accuratamente evitato di spiegare perché ha ritenuto di poter fare a meno. Dopo la sconfitta rimediata alla Fiera, ha evidentemente ritenuto che non bastasse più, e si è scatenato in prima persona"
NEGRO – “Mettiamo da parte polemiche e contrapposizioni ma passiamo dalle parole ai fatti”. È il commento del Presidente del Gruppo Udc-Partito della Nazione alla Regione Puglia, Salvatore Negro a margine della cerimonia di inaugurazione della Fiera del Levante. “L’invito del Ministro Fitto ad abbandonare le armi della polemica politica e le inutili contrapposizioni per lavorare a favore del Mezzogiorno – ha sottolineato Negro – non può che farci piacere, considerato che è quello che da tempo l’Udc di Puglia auspica e predica nei confronti delle contrapposte forze politiche che siedono in consiglio regionale. Se da una parte apprezziamo la dichiarazione di disponibilità del Ministro per le Regioni ad una collaborazione istituzionale, dall’altra vogliamo continuare a garantire il nostro impegno di forza di opposizione, equidistante e distinta dai due poli, Pdl e Pd, impegnata a lavorare nell’interesse esclusivo del territorio e dei cittadini, stanchi delle enunciazioni e dei proclami”.

“Così – dice Negro – mentre attendiamo di conoscere nel dettaglio quale sarà il contenuto del Piano per il Sud annunciato da Fitto e come saranno spesi i 100 miliardi di fondi comunitari – ha continuato il capogruppo del’Udc – vorremmo anche conoscere nel dettaglio quali sono i 100 cantieri, ormai pronti a partire, annunciati dal Presidente Vendola. Non vorremmo, insomma, che tutto restasse lettera morta e che qualcuno pensi di andare avanti con la politica degli slogan mediatici che fanno tanto rumore ma poi non producono nulla. Insomma non basta dire “bisogna sburocratizzare”, come auspica anche Raffaele Fitto, ma occorrono iniziative concrete, provvedimenti che diano attuazione a quello che si annuncia. Al momento ci sembra che a livello nazionale e a livello regionale si sia fatto poco o nulla per snellire le procedure burocratiche, quei lacci e lacciuoli che tanto frenano lo spirito imprenditoriale e lo sviluppo del Mezzogiorno. Così nell’edilizia, ma è solo per fare un esempio, non si contano i pareri e le autorizzazioni che occorrono per realizzare un semplice muretto a secco”.

Surico (PdL): “La stagione del confronto sia inaugurata al più presto” – “L’invito del ministro Fitto alla coesione e al confronto costruttivo è senz’altro da accogliere con favore. E’ ciò che anche il gruppo di ‘Futuro e Libertà’ sta cercando di fare da tempo, nell’ambito della maggioranza e del centrodestra, anche in Puglia. Particolarmente apprezzabile è l’attenzione al Sud e il riferimento al diritto ad un lavoro certo e stabile che però non può esservi senza un’economia forte. In questa economia forte, soprattutto per quanto riguarda il Mezzogiorno, non può però essere ignorata una realtà diffusa come la piccola e media impresa, di cui non abbiamo sentito parlare. Una dichiarazione del consigliere regionale PdL, Giammarco Surico. “Ci auguriamo che la stagione del confronto sia inaugurata al più presto a cominciare dalla discussione nel merito sul federalismo fiscale, che per noi deve essere solidale ed equo e di cui torniamo a chiedere i costi per poter meglio affrontare una riforma delicata e decisiva per il funzionamento amministrativo delle Regioni e degli Enti locali. Il Sud, naturalmente, non chiede nuove risorse ma quelle, come i fondi Fas, che la Puglia (una regione dalle grandi potenzialità di sviluppo, come dimostrano gli ultimi dati) attende da tempo. E’ innegabile, poi, che lo sviluppo del Sud passi anche per serie e concrete politiche sulla sicurezza e la lotta alla criminalità organizzata, per cui questo Governo ha fatto molto. Per questo, al ministro Fitto chiediamo che si faccia portatore presso il Governo e, in particolare i ministri Alfano e Larussa, della necessità di risolvere il problema della sede degli uffici giudiziari baresi e perché venga al più presto acquisita la proposta del procuratore di Bari, Antonio Laudati, di trasferirli, a costo zero, nei locali dell’ex Ospedale militare. Auspichiamo, infine, che sia dato un segnale tangibile di attenzione alla Procura barese, intervenendo sulla grave carenza di organico denunciata con forza da Laudati e che rischia di rallentare la giustizia .

Consiglio regionale: domani in Fiera incontro-dibattito su San Nicola da Myra – Domani, martedì 14 settembre, alle 11, nello stand del Consiglio regionale della Puglia alla Fiera del Levante (padiglione 152 bis) si terrà l’incontro-dibattito “Translatio Sancti Nicolai: viaggio fotografico nei luoghi del Santo”. Tema dell’appuntamento, promosso dall’Associazione culturale ‘Photography’, il libro e la mostra fotografica di Vincenzo Catalano dedicati a San Nicola vescovo di Myra, venerato ecumenicamente da cristiani ortodossi, cattolici e protestanti.

Aprirà l’incontro Onofrio Introna, presidente del Consiglio regionale della Puglia. Interverranno Cosimo Lacirignola presidente della Fiera del Levante, Aldo Luisi direttore del Centro studi classici e cristiani dell’Università Aldo Moro di Bari, Enrica Simonetti giornalista de La Gazzetta del Mezzogiorno, Michele Loconsole teologo e presidente Enec Bari –Europe Near East Centre, e Vincenzo Catalano fotografo. La mostra, allestita all’esterno dello stand presso la fontana monumentale della Fiera, documenta il viaggio “Ex Oriente Lumen”, una moderna traversata di 2000 miglia da Bari a Myra su una goletta di 22 metri lungo le rotte medioevali dei luoghi nicolaiani, voluta dalla Basilica Pontificia di San Nicola.


Redazione Stato

Fiera del Levante, Opposizione contro il Governatore: “inadeguato” ultima modifica: 2010-09-13T17:46:11+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi