Cronaca

Lesina Marina, Damone: “dal Consiglio di Stato decisioni contrastanti”

Di:

Damone (Ppdt)

(immagine d'archivio - IlGrecale)

Foggia – IL capogruppo consiliare de “La Puglia Prima di Tutto”, Francesco Damone, ha inviato una lettera all’assessore alle Opere pubbliche, Fabiano Amati, sulle problematiche dei proprietari di case a Lesina Marina. “La notizia delle decisioni contrastanti del Consiglio di Stato sulla condizione idrogeologica di Lesina Marina ha determinato nei proprietari interessati al fenomeno un allarme sociale che può non creare preoccupazioni e difficoltà agli utenti”.

“D’altra parte il prefetto di Foggia, commissario per conto della Protezione civile – dice Damone – non può che adempiere alle sentenze degli organismi istituzionali”. Secondo Damone, “di fronte alle difficoltà e ai danni gravissimi che ricadrebbero sulle spalle dei proprietari, non si può richiedere l’intervento della Prefettura perché incompetente nel caso di specie. L’Autorità di Bacino da diversi anni, su incarico dell’assessorato regionale ai Lavori pubblici, ha proceduto e sta procedendo a verifiche geomorfologiche del territorio ma, ad oggi, non si ha nessuna relazione ufficiale sulla situazione generale del territorio di Lesina Marina nonché sul consuntivo delle somme spese con relativa relazione tecnica dei lavori eseguiti, né si ha alcuna notizia sulla proposta di ripristino del canale ‘Acquarotta’ suggerito, da diverso tempo, dalla Protezione civile nazionale”.

“L’assessorato regionale, quindi, è chiamato a fare chiarezza sia sull’utilizzo dei fondi preesistenti, circa tremilioni e mezzo di euro assegnati al Comune di Lesina, sia sui fondi che l’assessore del tempo, Onofrio Introna, con grande sensibilità, ha provveduto ad assegnare a quelle località marine. Essendo da poco terminata la stagione estiva, si presume che tali adempimenti e relazioni avrebbero avuto tutto il tempo per poter avere una prospettiva. Oggi, invece, i termini imposti dal Consiglio di Stato – dice Damone – richiedono una risposta immediata dell’assessore stabilendo un tavolo di incontro presso la Prefettura di Foggia tra la Regione Puglia, l’Autorità di Bacino, il prefetto di Foggia, il sindaco di Lesina e una rappresentanza dei proprietari”. “La invito assessore Amati a sposare, con la Sua nota sensibilità, la problematica evidenziata. In attesa di provvedimenti conseguenti, cordialmente La saluto”, ha detto Damone nella conclusione della sua nota.

Lesina Marina, Damone: “dal Consiglio di Stato decisioni contrastanti” ultima modifica: 2010-09-13T20:47:26+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Antonio

    E’ assolutamente assurdo che l’Autorità di Bacino, attivata con i soldi pubblici allo scopo di dare delle risposte oltre che dare delle soluzioni di primo intervento ( deviazione del canale Acquarotta, fogna bianca ecc.)non sia stata capace ancora di esplicitare una relazione tecnica sulla situazione generale del territorio né sull’utilizzo dei fondi finora assegnati per la bisogna.Che cosa si aspetta ancora: che la situazione degeneri irreparabilmente? Ho l’impressione che, invece di provv edere tempestivamente, si tiri a campare richiedendo sempre ulteriori somme somme di cui non si dà rendiconto parziale in attesa di quello finale. A chi l’onore e l’onere di indagare? Il Commissario straordinario, nella persona del Prefetto, non ha la necessaria competenza tecnica, a mio parere, per intervenire con ordinanze non supportate da relazioni esaustive sull’argomento. Gli stessi organi della magistratura non sono concordi sulle attribuzioni di responsabilità, pur ritenendo nella maggioranza che l’onere non possa gravare sui proprietari ignari della situazione al momento dell’acquisto. Non era, infatti, doveroso da parte delle autorità competenti procedere a verifiche geo-morfologiche prima di dare le autorizzazioni ai costruttori? E perchè la Regione ha dato il proprio avallo, pur sapendo delle condizioni difficili del sito edificatorio? Basta, dunque, con le perdite di tempo e si operi con cognizione di causa e di effetto sul sito oggetto di dispute in modo da ridare serenità a tanta gente che con sacrific io ha sperato di aver realizzato qualcosa di importante nella vita!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi