Economia

Piano di rientro: varato ddl, stop internalizzazioni

Di:

La Regione approva il ddl relativo al piano di rientro sanitario (immagine d'archivio)

Bari – APPROVATO dalla Giunta regionale pugliese (oggi riunita presso lo stand della Regione Puglia presso la Fiera del Levante) lo schema del ddl relativo al Piano di rientro 2010-2012 Sanità.

Compresi nel ddl relativo al Piano di rientro 2010-2012 Sanità tre articoli che, rispettivamente:
• sospendono gli effetti delle internalizzazioni, in attesa dell’emanazione della sentenza della Corte Costituzionale ( fermo restando i procedimenti amministrativi già avviati) – Focus internalizzazioni ;
• Bloccano il turn-over;
• Impongono il rispetto del tetto di spesa, vietando qualsiasi prestazione sanitaria al di fuori di questi.

FOCUS: Schema ddl

COPERTURE PASSIVI PER OLTRE 62 MILIONI – Approvato dall’Esecutivo regionale lo schema di ddl che destina “ le somme rese disponili a seguito dell’applicazione della sanzione di cui all’art.77-ter, comma 15, D.L. 112/2008 convertito in L. 133/2008” alla copertura delle perdite di esercizio degli enti del servizio sanitario regionale al 31 dicembre 2010, per un ammontare di € 62.979.376,93. Per l’anno seguente, invece, viene assicurata la copertura della stessa tipologia di perdite per una somma complessivamente poco superiore ai 35 milioni di euro.

Sdl e Relazione e A06 e Allegato al Ddl

La Giunta regionale ha preso atto del Regolamento regionale relativo all’assistenza domiciliare per trattamenti riabilitativi. Recepito, dalla Giunta regionale, l’Accordo sancito nell’ambito della Conferenza Stato-Regioni il “ Nuovo sistema di formazione continua in medicina- Accreditamento del Provider ECM, formazione a distanza,obiettivi formativi, valutazione della qualità del sistema formativo sanitario, attività formative realizzate all’esterno, liberi-professionisti”.

PRESO ATTO DELLE RICHIESTE GOVERNATIVE – La Giunta ha inoltre preso atto “degli adempimenti che i Ministri dell’Economia e delle Finanze, della Salute e per i rapporti con le regioni e per la coesione territoriale hanno richiesto alla Regione al fine di porre il Governo in condizioni di sottoscrivere l’accordo relativo al Piano di rientro”.



Vota questo articolo:
1

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi