Sport

XIX Regata del Gargano, a Perbacco la Pizzomunno Cup

Di:

Premiazione velista, XIX Regata del Gargano (ST)

Manfredonia – XIX REGATA DEL GARGANO: a Perbacco (C.V. Ondabuena Taranto) la Pizzomunno Cup; alla LNI di Manfredonia il trofeo A. Frattarolo; a Splash (C.V. Marina di Lecce) il trofeo Allianz e il trofeo Regata del Gargano.

LA MANIFESTAZIONE – Barche competitive, equipaggi pronti a raccogliere la sfida in mare, entusiasmo, sole, vento e un’ottima organizzazione: ecco gli ingredienti che hanno permesso alla sezione della Lega Navale di Manfredonia di chiudere con successo la XIX Regata del Gargano, l’evento sportivo più importante e impegnativo per il circolo sipontino.

La manifestazione, in programma il secondo fine settimana di settembre, è articolata su tre giornate di gara; Il venerdì, alla vigilia della partenza della prima tappa, il castello svevo angioino fa da sfondo alle due prove a bastone su boe. In palio, per l’edizione 2011, il trofeo Allianz, offerto dalla prestigiosa compagnia di assicurazioni, assegnato alla barca prima classificata over all, conquistato da Splash (armatori Candido/Mercurio, C.V. Marina di Lecce, timoniere Paolo Mercurio, C.V. Marina di Lecce) e le targhe alle prime tre classificate per ciascuna categoria: crociera, crociera/regata, diporto < 11 mt, e diporto > 11 mt.

Sabato e domenica, le due tappe, da Manfredonia a Vieste e da Vieste a Manfredonia su un percorso complessivo di circa 50 miglia marine, per l’assegnazione dei trofei challenge Pizzomunno Cup, vinto da “Perbacco” di Arcangelo Rinaldi del C.V. Ondabuena (Ta) timonato da Fabio Pignatelli del C.V. Ondabuena; del trofeo A. Frattarolo, destinato alla società della squadra (composta da due imbarcazioni) prima classificata in ORC categ. crociera e crociera/regata sulle due tappe, conquistato dalla sezione LNI Manfredonia grazie ai posizionamenti di My Way e Float On Aikos; e del trofeo XIX Regata del Gargano, allo yacht primo classificato in tempo compensato ORc over all; il trofeo XIX Regata del Gargano, vinto da Splash.

Nell’edizione 2011 è stato battuto il record delle iscrizioni che hanno toccato quota 54. Un risultato a cui puntava la presidenza, il consiglio direttivo, il comitato organizzatore dell’evento e tutti gli altri soci che non hanno fatto mancare il proprio supporto, assicurando una serie di servizi indispensabili per il buon svolgimento della Regata: ricerca degli sponsor, contatti con gli enti e autorità militari, posizionamento boe, assistenza con i gommoni, trasferimento bagagli equipaggi su bus navetta, ormeggio ai pontili, organizzazione della cena di benvenuto e dei buffet a Manfredonia ad armatori, equipaggi e ospiti al seguito.

Il presidente della sezione, Lorenzo Di Candia, ha ringraziato in particolare il coordinatore sportivo della Regata del Gargano, Matteo Riccardi, il commissario dell’Autorità Portuale di Manfredonia, Gaetano Falcone, il titolare dei Melograni, Stefano Martucci, il direttore del Marina di Vieste, Uberto Paoletti, per l’ospitalità offerta a tutte le imbarcazioni in gara alle quali anche a Manfredonia è stato garantito ormeggio gratuito ai pontili della Lega Navale nella settimana precedente e in quella successiva alla Regata.

Le due tappe hanno visto i timonieri cimentarsi in prove di abilità, con ingaggi e manovre di copertura che hanno impegnato gli equipaggi in navigazione. Il comitato di giuria era presieduto da Giovanni Lombardi, affiancato da Raffaele Ricci che a Vieste ha conferito la targa speciale della sezione LNI a Gabrio Zandonà, uno dei due velisti che affronteranno a dicembre, in Australia, le qualificazioni alle olimpiadi di Londra 2012. La cerimonia di premiazione dei vincitori della XIX Regata del Gargano avverrà sabato 17 settembre 2011 alle 19.30 presso la sede sportiva della sezione in viale Miramare, alla presenza di autorità civili e militari.


Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi