Manfredonia

“Con il Premio Faraglioni Mattinata si conferma località dell’ospitalità”

Di:

Faraglioni Mattinata (benedettomonaco@)

Mattinata – GREEN Fest 2013 – Premio faraglioni di Puglia: con questo premio il Comune di Mattinata, paese dell’ospitalità e dell’accoglienza, ha dato merito a personalità ed organizzazioni che attraverso la propria attività hanno contribuito a diffondere la cultura della tutela e della sostenibilità ambientale, sociale e culturale.

I premiati della serata sono stati: la giornalista italo-tedesca Nicoletta De Rossi, autrice della Guida Turistica MERIAN “Apulien”, che ha ricevuto il Premio ENIT 2013; il Dottor Leonardo Campanelli, da anni responsabile ENIT in Germania e ora in Austria, a Vienna; e il maestro Donato Prencipe di anni 92, specialista e realizzatore di muri a secco proprio nella città di Mattinata. La grande partecipazione di pubblico, conferma l’importanza dell’evento “ Premio Ambiente Faraglioni” per la città di Mattinata in termini promozionali e commerciali, anche grazie alla nuova formula “Mattinata Green Fest, che ha unito musica di qualità arte e cultura, generando un notevole indotto economico.

Questo premio, afferma il Sindaco Lucio Roberto Prencipe ha confermato l’attenzione della nostra comunità per la tutela del suo patrimonio di bellezza, ed allo stesso tempo l’impegno a valorizzare il potenziale turistico che esprime. In questa stagione estiva, nonostante il difficile momento congiunturale, Mattinata ha tenuto turisticamente registrando numeri importanti , anche grazie alla presenza di tanti turisti stranieri. La tipologia dei premiati, oltre ad esaltare la bellezza del nostro paesaggio e l’unicità dell’architettura rurale caratterizzata dai muri a secco, conferma la volontà di aprire una vetrina turistica verso quei mercati esteri che apprezzano il binomio cultura – natura che Mattinata offre spontaneamente, arricchito dalla sua eccellente gastronomia. Con questa riuscitissima serata, è stato ripagato lo sforzo organizzativo che ha visto la sinergia dell’Amm.ne Comunale con tanto di operatori turistici che hanno generosamente concesso ospitalità e supporto all’offerta gastronomica, una collaborazione che va sempre più consolidata per rendere Mattinata una meta turistica riconosciuta nel circuito nazionale ed internazionale.

A proposito di riconoscimenti eccovi le parole dei premiati partendo dalla giornalista Nicoletta De Rossi: “È stata veramente una gioia ricevere il premio Faraglioni 2013! La sensibilizzazione all’ambiente e al territorio è un dovere di ognuno noi, perché è la più grande ricchezza in nostro possesso, sta a noi valorizzare questo patrimonio che, se ben curato, dà sempre grandi frutti in termini di migliore qualità della vita e conseguentemente di ricchezza anche economica.

Il territorio di Mattinata è particolarmente “ricco” in termini di paesaggi unici, di una storia e cultura millenaria , di una enogastronomia invidiabile e non da ultimo di una squisita cultura dell’accoglienza che vanno coltivati, salvaguardati e valorizzati. Con il premio si è voluto dare un messaggio anche alle nuove generazioni, perché si impegnino a portare avanti la cultura del loro territorio. Leonardo Campanelli premiato come direttore dell’ENIT così si esprime con soddisfazione: ”E’ stato per me un vero onore ritirare il Premio Ambiente Faraglioni 2013 ricevuto dal Sindaco di Mattinata, dr. Roberto Prencipe, in occasione della Green Fest a Mattinata il 7 settembre scorso.

La collaborazione con Mattinanta è iniziata alcuni anni fa su iniziativa di operatori turistici di Mattinata con i quali, durante la mia direzione dell’Ufficio ENIT a Monaco di Baviera, sono stati realizzati diverse iniziative promozionali in Germania. In occasione di un educational tour con giornalisti tedeschi a Mattinata l’ex Sindaco Giuseppe Argentieri ci parlo delle ricerche archeologiche sul Monte Sacro con il Museo Germanico di Norimberga. Grazie al sindaco di Mattinata dr. Roberto Prencipe, sono stati ripresi i contatti con il Museo, in particolare tramite la giornalista Nicoletta De Rossi, realizzando due grandi eventi, prima a Norimberga e poi a Mattinata, con la consegna al Museo di Mattinata dei due modellini realizzati a suo tempo dagli archeologi di Norimberga. In queste diverse occasioni si è parlato molto sulla stampa tedesca di Mattinata e delle sue bellezze paesaggistiche contribuendo cosi all’incremento dei turisti tedeschi sul territorio di Mattinata.”

L’anziano Prencipe Donato realizzatore e cultore dei muretti a secco, più che una dichiarazione ci ha fatto l’invito ad essere intervistato prossimamente per poter sapere da dove nasce la sua passione e maestria per la pietra, che sapientemente ed abilmente da tempo ha incastonato nelle mulattiere del nostro splendido Gargano; Statoquotidiano, non appena sarà possibile, coglierà questo invito condividendo la video intervista con i suoi lettori.

Cosa dire ancora? Dopo il grandioso successo dell’estate di “Matenete: v’arrecriete” con più di quaranta eventi pensati per il divertimento e l’intrattenimento dei turisti e dei cittadini delle cittadine limitrofe, Mattinata torna a far parlare di sé. Per la dodicesima edizione del Premio faraglioni di Puglia il Comune di Mattinata sotto la direzione artistica del Mad (Music Art Doing) ha presentato spettacoli sorprendenti, arricchiti dalla degustazione di prodotti tipici locali de ‘La Via del Gusto’, ed accompagnati dai mercatini degli artisti di strada. A dare il via alla serata l’esibizione dei Mezzotono, band dalle spettacolari capacità vocali in un live esegutio interamente a cinque voci a cappella, cioè senza l’ausilio di strumenti musicali.

Le voci dei cinque cantanti hanno riprodotto il suono dei vari strumenti in uno show durato circa mezz’ora e molto apprezzato dalle tantissime persone accorse in Piazza Madonna della Luce. Il clou della serata però ha voluto il maestro Vinicio Capossela accompagnato dalla banda della Posta. Luci, musica e danza per numeri strabilianti di partecipanti, seimila tra bambini, giovani e adulti a ballare per uno spettacolo durato all’incirca due ore. Capossela, vestito a festa, è stato cerimoniere, istigatore di ballo, cantante in piedi all’asta del microfono, e soprattutto sodale garante e ” caporeparto” della Banda della Posta.

Il repertorio comprende i classici ballabili da sposalizio anni ‘50 registrati dalla banda nel disco “Primo ballo”, una selezione di brani di Capossela riarrangiati con ritmi ballabili, alcuni omaggi a cantanti da emigrazione ferroviaria come Salvatore Adamo, Rocco Granata e Adriano Celentano, brani provenienti dalla tradizione rurale locale e di Matteo Salvatore, esotismi western mariachi, per un concerto che unisce senso della frontiera e musica da ballo, i trilli di mandolini dei fratelli Briuolo e la chitarra surf di Asso Stefana, l’aia e il dancing da veglione. Insomma un viaggio a ritroso nel tempo alla riscoperta di riti e paesaggi sonori tradizionali che rischiano l’oblio. La cornice della serata ha voluto l’esibizione di visual mapping sulla facciata della chiesa di Santa Maria della Luce a cura del GloWArp, un connubio tra musica, arte e tradizione allo stato puro per una Mattinata addobbata a festa e piena di vita e luci che hanno presentato la chiesa sotto vesti inedite come è apprezzabile dalle foto e dal video presenti in questa pubblicazione.

(A cura di Benedetto Monaco – Redazione Stato@)

VIDEO

Fotogallery Benedetto Monaco 2013@

Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi