Manfredonia

Manfredonia, Comandante Capitaneria: da Staiano a Notaro (Ftgallery)

Di:

Manfredonia – “UN’ESPERIENZA importantissima. Lascio una Città certo di aver fatto un ottimo lavoro con tutto il mio corpo militare”. Svoltosi stamani venerdì 13 settembre alle ore 11.30 – nel piazzale l’Armi del Castello Svevo-Angioino di Manfredonia – il passaggio di consegne del comando del porto e del Compartimento Marittimo di Manfredonia fra il Capitano di Fregata Francesco Staiano (cedente) ed il Capitano di Fregata Marcello Luigi Notaro. Alla cerimonia presenzieranno il Direttore Marittimo della Puglia e della Basilicata Jonica, il Contrammiraglio Giovanni De Tullio, il Prefetto di Foggia, autorità ecclesiastiche, civili e militari ed operatori portuali.

CURRICULUM VITAE C.F. (CP) MARCELLO LUIGI NOTARO

Il Capitano di Fregata (CP) Marcello Luigi NOTARO nasce a Brindisi il 3 agosto 1965 – Laureatosi con il massimo dei voti (110/110) presso la facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Bari nel luglio del 1990 (tesi “La devianza minorile a Bari”), è stato dal marzo del 1991 al giugno del 1992 ufficiale di complemento della Guardia di Finanza e dopo il corso di formazione presso l’Accademia di Bergamo, ha prestato servizio presso il Nucleo Regionale di Polizia tributaria di Catanzaro.

Nel 1992 ha conseguito presso l’Università degli Studi “La Sapienza” di Pisa il diploma di perfezionamento in Diritto Tributario discutendo la tesi “L’elusione tributaria”. Nel 1993 ha acquisito l’abilitazione per l’esercizio della professione di Avvocato e di Insegnante di Diritto ed Economia.

L’ 1 ottobre 1993 ha iniziato la carriera nel Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera della Marina Militare, col grado di Sottotenente di Vascello, frequentando il relativo corso formativo presso l’Accademia Navale di Livorno.

Nel 1994 viene assegnato alla Capitaneria di Crotone ove ricopre incarichi di Capo Sezione Demanio, Contenzioso, Operativa, sino al dicembre 1998, allorquando è trasferito presso la Capitaneria di Brindisi, nella cui sede ricopre l’incarico di Capo Sezione Demanio. Dal 1998 al 2001, su specifici incarichi del Procuratore della Repubblica di Brindisi, svolge funzioni di Pubblico Ministero in udienza.

Nel 2001 assume l’incarico di Comandante dell’ Ufficio Circondariale Marittimo di Corigliano Calabro, ove promuove lo sviluppo di quel porto calabrese subito dopo divenuto sede di Autorità Portuale e di Capitaneria di Porto. Dal 2003 al 2009 ricopre l’incarico di Comandante in II^ della Capitaneria di Porto di Molfetta.

Nel 2009 è trasferito alla Capitaneria di Porto di Brindisi, ove assume l’incarico di Capo Servizio Operazioni, coordinando complesse attività relative agli sbarchi di migranti extracomunitari, attività di contrasto all’inquinamento e di Polizia Giudiziaria in genere. Nel 2012/13 è stato selezionato, dal Comando Generale delle Capitanerie di Porto, per la frequenza del corso ISSMI presso il Centro Alti Studi Difesa in Roma, ove ha conseguito il Master dell’Università Roma Tre “Studi Internazionali Strategico-Militari” (discutendo la tesi “Cause della crisi economica ed effetti sull’U.E.”) e acquisendo il titolo ISSMI.

Ha conseguito inoltre i titoli di “Investigatore di Sinistri Marittimi” e Ufficiale abilitato all’ attività di Polizia Stradale. Il comandante Notaro è decorato della croce d’oro per 25 anni di anzianità di servizio militare. Il Comandante Notaro è sposato con la prof. Gabriella e ha due figli Vincenzo e Barbara.

Redazione Stato, benedettomonaco@riproduzioneriservata

VIDEO

(Fotogallery Benedetto Monaco 2013)

Redazione Stato@riproduzioneriservata



Vota questo articolo:
3

Commenti


  • Matteo

    I pescatori non ringraziano il comandante Francesco Staiano a tolto pane ai figli dei pescatori applicando sempre sanzioni al massimo della pena e penalizzando molto un settore già in crisi speriamo che il nuovo comandante comprende davvero la difficoltà che anno i pescatori per portare pane a casa


  • idea

    Manfredonia continua a vivere d’ immagine. il sindaco vive tra facebook e cerimonie… finche la barca vá… chi a pafato tutto ?????????


  • Ambiente

    Meglio figli poveri che figli di delinquenti e –!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi