Cronaca

UniFoggia, congresso soc.Biologia Vegetale per l’Expo 2015

Di:

Università Foggia, esterno (st)

Foggia – NEI giorni dal 18 al 20 Settembre pv si terrà presso l’aula Magna dell’Università di Foggia il “Fifth SIBV Congress – Towards EXPO 2015”. La SIBV è la Società Italiana di Biologia Vegetale, che ha organizzato presso la nostra Università questo congresso in staffetta e parziale sovrapposizione con il Congresso annuale della SIGA – Società Italiana di Genetica Agraria (16-19 Settembre pv), con il quale condividerà due sessioni.

Si tratta nel complesso di una iniziativa importante per la quale è previsto l’arrivo a Foggia di oltre 300 congressisti. Tra di essi anche importanti speaker internazionali provenienti dalla Germania (Leibniz Institute of Plant Genetics and Crop Plant Research, Gatersleben; Institut für Biologie und Biotechnologie der Pflanzen, Munster University; Department of Molecular Plant Physiology, Albert-Ludwigs-University, Freiburg), dall’Inghilterra (Department of Biological and Medical Sciences, Oxford Brookes University), dalla Spagna (Centro National de Biotecnologia, Consejo Superior de Investig. Cientificas, Madrid), dalla Svizzera (University of Fribourg) e dall’Irlanda (National University, Galway) invitati a tenere relazioni su temi di avanguardia.

“Ci sono due aspetti che meritano particolare attenzione.” – sottolinea il Prof. Donato Pastore, docente presso il Dipartimento SAFE ed organizzatore del congresso. “Il primo è il preciso richiamo all’EXPO 2015 il cui tema, non dimentichiamo, è: Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita. La mia opinione, credo condivisa dai più, è che l’EXPO 2015 debba far leva sulle migliori energie ed esperienze di tutta l’Italia. In questo senso vedo come centrale il coinvolgimento dalla SIBV, una società scientifica che studia le piante in tutti i loro aspetti, anche nell’ottica della produzione del cibo; vedo anche assai congruo che questo tema venga richiamato in un congresso organizzato a Foggia, centro di un’area geografica fortemente vocata all’agroalimentare.

Il secondo aspetto, più strettamente scientifico, riguarda la scelta dell’organizzazione congressuale in sovrapposizione con il convegno SIGA e la condivisione di due importanti sessioni (1.Genetica e Fisiologia degli stress Biotici; 2.Cambiamenti Climatici, stress Abiotici e resa dei raccolti) che trattano di temi centrali per l’agricoltura di domani. La oramai consolidata collaborazione tra SIBV e SIGA rafforza la valenza scientifica dell’evento, che mette insieme ricerca di base ed aspetti più applicativi in un’ottica multidisciplinare. Ciò appare quanto mai opportuno in un momento in cui sempre di più la ricerca biologica si orienta verso approcci di tipo olistico quali la Functional Genomics ed, in misura ancora maggiore, la Systems Biology

“La scelta dell’Università di Foggia – ha dichiarato il Rettore, prof. Giuliano Volpe – quale sede dei congressi annuali delle più importanti società scientifiche italiane è l’ennesima dimostrazione della crescita reputazionale del nostro Ateneo a livello nazionale ed internazionale. Dedicare il tema del congresso della Società Italiana di Biologia Vegetale all’Expo 2015 così come organizzare il congresso in staffetta con quello della Società Italiana di Genetica Agraria è una scelta felice che evidenzia, oltre che l’attenzione del nostro Ateneo ai temi della sostenibilità, anche lo splendido rapporto che lega l’Università di Foggia al Consiglio per la Ricerca e la sperimentazione in Agricoltura (CRA), organizzatore del congresso di Genetica Agraria.

Sta crescendo sempre più l’interesse delle giovani generazioni ad intraprendere percorsi formativi di eccellenza in stretta correlazione con il settore primario. L’alto livello qualitativo della didattica e della ricerca del Dipartimento diretto dal prof. Agostino Sevi assicurerà ai nostri studenti un humus fertile per la conoscenza e l’ingresso nel mondo del lavoro. Agli oltre trecento congressisti, di cui molti provenienti da altri Paesi, va il mio sentito augurio di proficuo lavoro”.

Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi